Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 569

Risultati da 251 a 260 DI 569

08/06/2012 15:19:17 Le proprietà di nicotinamide riboside, presente anche nel latte

Una vitamina della birra fa dimagrire
Cosa hanno in comune latte e birra? Apparentemente niente, ma così non è stando a quanto dice una ricerca dell'École Polytechnique Fédérale di Losanna, in Svizzera, e del Weill Cornell Medical College di New York.
Secondo i ricercatori elvetici e statunitensi, una sostanza denominata nicotinamide riboside, presente sia nel latte che nella birra, avrebbe proprietà dimagranti. Lo studio, pubblicato su Cell Metabolism, ha sperimentato gli effetti della molecola su un gruppo di topi che sono ... (Continua)

30/05/2012 16:15:59 Nuova tecnica per recuperare dopo un infarto

Il cuore si rigenera grazie a un virus “buono”
Si può cercare di indurre la rigenerazione cardiaca dopo un infarto utilizzando un virus “buono”. Ci stanno lavorando i ricercatori del laboratorio di Medicina Molecolare del Centro Internazionale di Ingegneria Genetica e Biotecnologie (Icgeb) di Trieste diretto da Mauro Giacca.
Le ricerche sull'utilizzo della terapia genica in ambito cardiovascolare a scopo sperimentale sono state presentate nel corso di “Frontiers in Cardiac and Vascular Regeneration”, il congresso sul tema che si è aperto ... (Continua)

17/05/2012 Una liceale scopre un potente antiossidante naturale

Nuova scoperta per combattere l'invecchiamento
Sarà stato l'entusiasmo giovanile, o forse semplice fortuna, ma sta di fatto che una ragazza canadese di soli 16 anni ha fatto una scoperta che potrebbe rivelarsi fondamentale nella ricerca contro l'invecchiamento.
Janelle Tam, liceale di origini orientali che risiede a Waterloo, in Ontario, ha presentato nel corso di una competizione nazionale per giovani scienziati la sua sorprendente scoperta, che le è valsa peraltro un assegno di 5000 dollari finanziato da Sanofi e il plauso degli ... (Continua)

09/05/2012 Un integratore in grado di rallentare l’invecchiamento delle cellule

L'esperidina per l’invecchiamento cellulare
La popolazione mondiale sta invecchiando e il fenomeno è destinato ad assumere proporzioni sempre più preoccupanti, con oltre 2 miliardi di ultrasessantenni nel 2050. Prevenzione è dunque la parola d’ordine.
L’esperidina è l’innovativa strada percorsa dai laboratori L’Oréal e Nestlé. Questo principio attivo è stato presentato al 20° Congresso EADV (European Academy of Dermatology and Venereology) di Lisbona, durante il quale sono state evidenziate le sue proprietà nel contrastare la ... (Continua)

08/05/2012 Consigli per un’abbronzatura più sicura

Come proteggersi dagli ultravioletti
In arrivo un solare “intelligente” che non solo protegge ma addirittura immunoprotegge. E lo fa grazie ad una formula esclusiva ed altamente innovativa: protegge tanto dagli UVA quanto dagli UVB (1:1), contiene fotoimmunoprotettori naturali di comprovata efficacia (come Tè verde, Nicotinamide ed Ectoina) e, grazie alla rivoluzionaria Tecnologia Reflex con Effetto Booster, ha il 30 per cento di filtri chimici in meno ma una protezione maggiore.
Il nuovo solare, nato dalla collaborazione ... (Continua)

25/04/2012 La sostanza produce una riduzione del volume di certe aree

La cocaina fa invecchiare il cervello
Chi fa uso di cocaina è a maggior rischio d’invecchiamento cerebrale rispetto a chi non la utilizza.
Giunge dall’Università di Cambridge questa affermazione in cui si conferma che un utilizzo cronico della sostanza produca un più veloce decadimento delle funzioni cerebrali.
I risultati della ricerca sono stati pubblicati su Molecular Psychiatry e descrivono le evidenze riguardo 120 soggetti di pari età, di sesso omologo e con un Qi verbale identico.
Circa il 50% della ... (Continua)

12/04/2012 17:58:19 E' ancora poco conosciuto e inadeguate sono le cure

Il BreakThrough cancer Pain (BTcP), il dolore oncologico
In Italia la mortalità per tumore rappresenta circa il 30% del totale dei decessi, la prima causa di morte nell’età adulta e la seconda nel segmento anziano della popolazione. Negli ultimi 30 anni il numero di nuove diagnosi è costantemente cresciuto a causa del progressivo invecchiamento della popolazione. Il dolore di origine neoplastica è un problema di grandissima importanza sanitaria e sociale. Nei pazienti affetti da cancro, il dolore è il sintomo più frequente. E’ presente in circa un ... (Continua)

02/04/2012 17:44:11 Un esordio precoce potrebbe correlare con un più marcato deterioramento

Epilessia temporale e invecchiamento cerebrale
Se l’epilessia è di tipo temporale e se presenta un esordio in età infantile può predisporre ad un maggiore invecchiamento cerebrale.
Lo afferma una ricerca eseguita da un pool di studiosi dell'University of Wisconsin-Madison, è stata così pubblicata su Epilessia, una rivista peer-reviewed della International League Against Epilepsy (ILAE).
Già evidenze passate avevano messo in luce anomalie strutturali in pazienti con epilessia temporale, documentate con tecniche di “imaging” in cui ... (Continua)

22/03/2012 Uno strumento innovativo che fissa obiettivi diagnostici e terapeutici

Un algoritmo per il rischio cardiovascolare metabolico
L’unione fa la forza per combattere il rischio cardiovascolare metabolico. Dopo le terapie in associazione arriva la strategia del “tutti per uno”, un nuovo approccio che grazie a un semplice e innovativo algoritmo diagnostico terapeutico disegna il percorso assistenziale che medici, e pazienti, devono seguire per prevenire e gestire il rischio cardiovascolare.
Un modello unico nel suo genere, frutto della sintesi e dell’ottimizzazione delle Linee guida internazionali, messo a punto da un ... (Continua)

21/03/2012 Nessun effetto protettivo nei confronti dell'insufficienza cardiaca femminile

La vitamina E non previene le crisi cardiache
Non c'è correlazione fra consumo di integratori a base di vitamina E e minor rischio di insufficienza cardiaca per le donne. Lo rivela uno studio pubblicato sulla rivista Circulation: Heart Failure da un team del Massachusetts General Hospital di Boston.
I ricercatori statunitensi hanno analizzato i dati provenienti da un campione molto vasto, formato da circa 40 mila donne oltre i 45 anni, che all'inizio della ricerca risultavano sane. Stando ai dati ottenuti, il team ha concluso che non ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale