Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 569

Risultati da 381 a 390 DI 569

08/02/2010 Ricerca inglese individua una variante genetica che fa invecchiare prima

Invecchiamento precoce? Manca il gene di Peter Pan
Se dimostrate qualche anno in più rispetto alla vostra età, potrebbe essere a causa di una variante genetica. Lo afferma una ricerca inglese della Università di Leicester e del King's College di Londra, i cui ricercatori hanno pubblicato i risultati di uno studio genetico sulla rivista specializzata Nature Genetics.
Gli scienziati hanno analizzato il Dna di circa 12 mila persone, scoprendo una variante genetica accusata di accelerare il processo di invecchiamento. Nel 7 per cento dei casi, ... (Continua)

02/02/2010 Esperimento genetico americano sul ringiovanimento delle cellule

Dal sangue dei topi un elisir di lunga vita
Viene dagli Stati Uniti l'ultimo tentativo di allungare la vita puntando sulla genetica. Un'équipe di ricercatori dell'Harvard Stem Cell Institute di Boston, nel Massachusetts, ha realizzato un esperimento su topi da laboratorio con il quale si è riusciti a ringiovanire gli esemplari più anziani utilizzando il sangue di quelli più giovani.
La ricerca, pubblicata su Nature, ha dimostrato che unendo il sangue di due topi separati da una significativa differenza d'età, le cellule staminali ... (Continua)

18/01/2010 Il nostro aspetto determinato dallo sviluppo delle ossa facciali

Le ossa invecchiano il viso più delle rughe
Ore e ore ad occuparsi di rughe e inestetismi vari della pelle e alla fine si scopre che a dare il colpo di grazia al nostro aspetto giovanile sono le ossa. È quanto sostiene almeno uno studio britannico dello University of Rochester Medical Center, secondo cui l'evoluzione naturale a cui sono soggette anche le ossa del viso influisce sui tessuti muscolari e sulla pelle, producendo quell'effetto di invecchiamento che colpisce inesorabilmente ognuno di noi.
I ricercatori, guidati dal prof. ... (Continua)

23/12/2009 10:24:26 Dopo i 50 anni, un po' di grasso maschera le imperfezioni della pelle

Meno rughe grazie a qualche chilo in più
Dopo i 50, qualche chilo in più fa sentire più giovani. La sensazione di essere in sovrappeso ha senz'altro conseguenze nefaste sul nostro equilibrio psicofisico, ma aiuta a conservare la freschezza della pelle.
Lo sostengono alcuni ricercatori della Case Western Reserve School of Medicine di Cleveland negli Stati Uniti, secondo i quali appunto “essere leggermente sovrappeso aiuta a mascherare la presenza delle rughe, conferendo un aspetto più giovane. Questo potrebbe spiegare il segreto ... (Continua)

13/11/2009 I centenari e l'enzima che li protegge

Il segreto per non invecchiare
Vivere fino e oltre i cent'anni è il sogno di molti e una realtà per pochi privilegiati. Un gruppo di ricercatori americani ne ha indagato le ragioni, scoprendo un legame diretto fra un tipo di mutazione genetica e la resistenza del nostro organismo al passare del tempo.
Annunciato dalla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, lo studio è frutto del lavoro di un'equipe medica dell'Albert Einstein College of Medicine della Yeshiva University di New York.
I ricercatori ... (Continua)

10/11/2009 11:24:56 L'esercizio fisico per difendersi dai danni del Parkinson

Una corsa per salvare il cervello
C'è chi lo fa per rimanere in linea, chi per coadiuvare la circolazione, chi, semplicemente, per stare all'aria aperta. Ora fare jogging potrebbe rivelarsi uno strumento efficace per proteggere le cellule cerebrali sottoposte all'aggressione di sostanze capaci di compromettere i neuroni e causare l'insorgenza di patologie quali il Morbo di Parkinson.
Un'equipe di ricercatori statunitensi dell'Università della California ha condotto un esperimento su alcuni macachi, sottoponendone una parte a ... (Continua)

05/11/2009 10:17:41 Secondo una ricerca americana troppo glucosio accorcia la vita

Basta un poco di zucchero in più
Ci avevano già messo in guardia dai dolcificanti, ma ora si scopre che anche lo zucchero può essere pericoloso, e non solo per la linea. Assunto in quantità superiori al necessario, ridurrebbe la nostra aspettativa di vita.
È quanto sostiene uno studio americano condotto su cavie e pubblicato sulla rivista Cell Metabolism. I ricercatori coordinati dalla dott.ssa Cynthia Kenyon dell'Università di San Francisco sono convinti che anche una quantità di zucchero leggermente superiore alla media ... (Continua)

03/11/2009 13:19:17 Assunti con regolarità, antiossidanti e coenzima Q10 migliorano l'epidermide

Un mix di trattamenti contro l’invecchiamento della pelle
Un recente studio scientifico confermerebbe l’utilità di una combinazione di minerali e antiossidanti per rallentare l'invecchiamento dell'epidermide.
Presenti in molti alimenti, gli antiossidanti sono fondamentali per il benessere della pelle. Fra questi ricordiamo la vitamina E, un importante antiossidante che contribuisce al mantenimento dell’integrità cellulare. In natura è presente in grandi quantità soprattutto in frutti oleosi, come le olive, le germe di grano e i semi. Lo zinco, ... (Continua)

14/10/2009 12:27:18 I risultati di una ricerca giapponese sui topi

Fermato il gene che fa invecchiare il cuore
Le malattie cardiache si combatteranno in futuro anche con la terapia genetica. Bloccando l'espressione del gene “PI3K”, alcuni ricercatori giapponesi sono riusciti a rallentare l'invecchiamento del cuore in alcuni topolini da laboratorio.
Gli studiosi, appartenenti alla Kyoto University Graduate School of Medicine in Giappone, sono stati capaci di bloccare il gene PI3K e, in questo modo, prevenire l'invecchiamento del muscolo cardiaco.
Questo gene, infatti, è coinvolto nei meccanismi che ... (Continua)

12/10/2009 La dieta mediterranea combatte la depressione

Più felici e meno tristi con la dieta mediterranea
Volete essere più sereni, meno stressati e depressi? Aiutatevi mangiando mediterraneo. Uno studio spagnolo annovera, tra i molteplici effetti positivi della dieta mediterranea, la capacità di combattere la depressione, gratificando al contempo il palato.
La ricerca scientifica, pubblicata sugli “Archives of General Psychiatry”, dimostra come i cibi nostrani abbiano una positiva incidenza sull'umore.
I ricercatori iberici, dell'Università di Las Palmas di Gran Canaria e della Clinica ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale