Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 7

Risultati da 1 a 7 DI 7

20/10/2015 09:38:00 Sostanze diverse dagli effetti simili

La droga dello stupro
C'è anche la droga dello stupro. Si chiama così perché facilita l’assalto sessuale ai danni di chi non accetta e non vuole essere coinvolto in un approccio di questo tipo.
Si tratta di sostanze che possono avere effetti sedativi, ipnotici o dissociativi, ma soprattutto causano disinibizione sessuale e amnesia.
Le droghe da stupro sono per definizione incolore, inodore e insapore, ecco perché sono definite droghe furbe, data la facilità con cui si possono occultare. Alcuni dei principi ... (Continua)

11/10/2014 12:57:00 Anestetico associato a danni epatici gravi

Ketamina pericolosa per il fegato
L’uso continuativo di ketamina può causare danni anche gravi al fegato. Lo dice una ricerca dell’Università di Hong Kong pubblicata su Clinical Gastroenterology and Hepatology.
I ricercatori asiatici hanno analizzato 297 soggetti che utilizzavano la sostanza in maniera regolare a causa di disfunzioni del tratto urinario. La dott.ssa Grace Lai-Hung Wong e i suoi colleghi hanno utilizzato esami istologici e radiologici verificando la presenza o meno di danni epatici. Per farlo si sono basati ... (Continua)

04/04/2014 12:23:00 La sostanza stupefacente sembra funzionare

La ketamina contro la depressione
Una sostanza stupefacente potrebbe rappresentare il punto di svolta nella ricerca farmacologica indirizzata al trattamento della depressione. Uno studio di ricercatori dell'Oxford Health NHS Foundation Trust ha evidenziato l'efficacia della ketamina, un tipo di droga abbastanza diffuso che viene utilizzata anche come anestetico per i cavalli.
In circa il 30 per cento dei casi si sono registrati miglioramenti significativi e duraturi. Nel 15 per cento dei casi, inoltre, il trattamento ha ... (Continua)

30/10/2013 11:42:14 Allo studio nuova classe di farmaci dall'azione più veloce

Nuovi antidepressivi ad azione rapida
Per combattere il mal di vivere certamente gli antidepressivi giocano un ruolo fondamentale. Tuttavia, spesso non centrano il risultato prefissato per via delle settimane o perfino dei mesi di cui hanno bisogno per esercitare il loro effetto, lasso di tempo non tollerabile per molti pazienti, spinti a una scarsa aderenza alla terapia.
Un team dell'Università di Chicago ha studiato la possibilità di ideare farmaci dallo stesso effetto, ma dall'azione assai più rapida. Lavorando su modello ... (Continua)

18/03/2013 19:00:39 Chiarirne i rapporti può migliorare la terapia di entrambi

Stretta associazione tra alcolismo e depressione
Depressione e dipendenza da alcol molto spesso si associano: la prima rendendo più facili le ricadute nella dipendenza e la seconda aggravando ed allungando il decorso della depressione. Chiarire i complessi rapporti che legano depressione ed alcolismo può aiutare a meglio definire le strategie terapeutiche di entrambe le patologie ed è quanto stanno cercando di fare due psichiatre della Yale University, Ismene Patrakis e Mayumi Okada Gianoli. Ad esempio dovendo iniziare una terapia con ... (Continua)

30/12/2010 La condizione dell'anestetizzato fra coma e sonno

Come funziona l'anestesia generale
Il velo di mistero che caratterizza l'anestesia generale, il suo esatto funzionamento sull'organismo, è il punto di partenza di un originale studio pubblicato sul New England Journal of Medicine. L'articolo ripercorre tutte le conoscenze acquisite cercando di armonizzarle per tentare di comprendere i meccanismi alla base dell'azione dei farmaci che inducono lo stato di incoscienza necessario per intervenire sul paziente.
L'autore dell'articolo, il prof. Emery Brown del Massachusetts ... (Continua)

12/03/2008 
Nuove frontiere nell’Alzheimer
Osservando elevati valori di glutammato cerebrale nei pazienti Alzheimer, considerando la possibile neurotossicità dell’eccesso di glutammato, si sono cercati farmaci in grado di ridurre tale eccesso:
Acetilcisteina
Il livello elevato di glutammato cerebrale nell’Alzheimer è stato dimostrato essere dovuto ad uno stress ossidativo, che modifica il trasporto del glutammato, portando ad una morte neuronale eccitotossica (cioè neuroni esposti ad elevate concentrazioni di ... (Continua)

  1

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale