Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 251

Risultati da 81 a 90 DI 251

04/06/2014 12:55:00 Nuovi studi sui benefici della frutta a guscio

I pistacchi allontanano il diabete
Prevenire il diabete è possibile grazie al consumo di pistacchi. Lo suggerisce una ricerca della Rovira i Virgili University di Tarragona, in Spagna, presentata durante un convegno europeo sull'obesità che si è tenuto nei giorni scorsi a Sofia, in Bulgaria.
Lo studio ha preso in considerazione 54 soggetti che si trovavano in condizioni prossime allo sviluppo del diabete, in sovrappeso o già obesi, che hanno seguito per 8 mesi una dieta mediterranea. A una parte del campione è stato proposto ... (Continua)

22/05/2014 16:15:00 Terapia basata sugli antagonisti del Recettore Mineralcorticoide

Un nuovo trattamento per l'obesità
Possibile il ricorso a una nuova terapia per il contrasto dell'obesità. È quanto emerge da uno studio pubblicato su FASEB Journal da un team del Laboratorio di Endocrinologia Cardiovascolare dell'IRCCS San Raffaele Pisana di Roma guidato dal dott. Massimiliano Caprio.
I ricercatori italiani hanno testato un trattamento farmacologico a base di antagonisti del Recettore Mineralcorticoide (MR) su topi che avevano seguito un'alimentazione obesogena. La sostanza ha ostacolato l'aumento di peso ... (Continua)

02/05/2014 11:27:00 Il rischio di morte si abbassa di un quarto

Le fibre prevengono l'infarto
Ignorare frutta e verdura non fa male solo al nostro intestino, ma sembra mettere a rischio anche il cuore. Chi ha subito già un infarto del miocardio e mangia più fibre, infatti, vede ridursi del 25 per cento il rischio di un secondo attacco. Per ogni 10 grammi di fibre in più al giorno si registra un calo del 15 per cento del rischio rispetto a chi ne mangia di meno.
A dirlo è uno studio condotto dalla Harvard School of Public Health di Boston e pubblicato sul British Medical Journal. La ... (Continua)

30/04/2014 10:59:00 Sperimentato con successo l'utilizzo di atrasentan

Nuovi farmaci per la nefropatia diabetica
I pazienti affetti da diabete di tipo 2 e nefropatia diabetica trattati con inibitori del sistema renina angiotensina (Rasi) mostrano benefici da un trattamento aggiuntivo con atrasentan. Il farmaco riduce l'albuminuria residua, migliora la pressione sanguigna e il quadro lipidico.
A occuparsene è uno studio pubblicato sul Journal of the American Society of Nephrology da un team dell'Università di Groningen coordinato dal farmacologo Dick de Zeeuw, che spiega: «questi pazienti hanno alte ... (Continua)

07/04/2014 11:37:00 Il consumo della bevanda diminuisce il rischio della patologia

Il caffè contro la cirrosi
Il consumo di caffè è associato a un rischio minore di sviluppare la cirrosi epatica. A dirlo sono alcuni ricercatori della Duke-NUS Graduate Medical School e della National University di Singapore, i quali hanno dimostrato che bere due o più tazze della bevanda ogni giorno aiuta a ridurre il rischio di morte legato a questa malattia di oltre il 65 per cento.
Nella ricerca sono stati coinvolti oltre 63mila volontari cinesi di età compresa fra 45 e 74 anni residenti a Singapore e ritenuti a ... (Continua)

11/03/2014 11:53:00 Yogurt e latticini per dimagrire

Il calcio, un alleato per il controllo del peso
Il calcio è il minerale più abbondante dell'organismo e localizzato al 99% nello scheletro. Questo minerale viene spesso collegato al benessere di ossa e denti, ma oltre alla funzione che svolge su queste specifiche parti del corpo, il calcio partecipa anche al processo di coagulazione del sangue, al mantenimento della normale funzione muscolare, alla neurotrasmissione e ricopre un ruolo fondamentale rispetto al metabolismo energetico.
L’Osservatorio AIIPA (Associazione Italiana Industrie ... (Continua)

10/03/2014 13:03:00 Il frutto migliora il profilo lipidico plasmatico

Le fragole riducono il colesterolo
Mangiare fragole riduce i livelli di colesterolo nel sangue. A dirlo è uno studio dell'Università Politecnica di Ancona pubblicato sul Journal of Nutritional Biochemistry dal prof. Maurizio Battino in collaborazione con alcuni atenei spagnoli.
Già note per il loro potere antiossidante, le fragole dimostrano quindi di poter agire in maniera positiva sui livelli di colesterolo cattivo e sui trigliceridi, migliorando di conseguenza il profilo lipidico plasmatico generale e la funzionalità ... (Continua)

28/01/2014 11:28:18 Studio ribalta la visione classica dei rapporti tra funzione tiroidea e obesità

Obesità, e se non dipendesse dalla tiroide?
In tutti i paesi sviluppati o in via di sviluppo l’obesità ha raggiunto negli ultimi venti anni proporzioni epidemiche e la sua incidenza è in continuo aumento. In Italia ben il 33% della popolazione è in sovrappeso (41% degli uomini e 26% delle donne) e quasi il 10% è obesa. In Lombardia il dato si attesta intorno al 25% per i soggetti in sovrappeso e all’8% per gli obesi.
Sebbene i primi responsabili dell’obesità siano le cattive abitudini alimentari e lo scarso movimento, numerosi studi ... (Continua)

09/01/2014 09:46:00 Due alterazioni genetiche favoriscono l'insorgenza dell'acne persistente

La forma più grave di acne è legata a due geni
A determinare la gravità dell'acne è la presenza o meno di due alterazioni genetiche. A dirlo è uno studio pubblicato su Nature Communications da ricercatori del Kunming Institute of Zoology, in Cina.
La ricerca ha scoperto l'esistenza di due modificazioni a carico dei geni DDB2 e SELL che condurrebbero all'insorgenza della forma più debilitante di acne. I geni, coinvolti nel metabolismo degli ormoni steroidei, svolgerebbero un ruolo primario nei meccanismi biologici che danno l'innesco alla ... (Continua)

20/12/2013 11:26:27 Antidoto naturale alla disfunzione erettile e all'ingrossamento della prostata

Lo sport da anziani aiuta il sesso e la prostata
L’attività fisica deve entrare a far parte di una terapia giornaliera pensata per limitare l’impatto dei sintomi urinari (LUTS) causati dall’ingrossamento della prostata e allontanare problemi di disfunzione erettile.
A suggerirlo gli esperti e diversi studi condotti a livello internazionale che, indicano come per gli uomini over 50 mantenersi in movimento praticando uno sport vero e proprio o anche facendo le scale, uscendo a fare shopping, o le stesse attività “casalinghe” come portare ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale