Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 461

Risultati da 101 a 110 DI 461

10/02/2015 12:17:21 Un attacco di emicrania può scatenarle

Emicrania all'origine delle vertigini
Non sempre le vertigini sono il risultato di un malfunzionamento dell'apparato uditivo o vestibolare. A volte, a determinarne l'insorgenza è un attacco di emicrania. Lo dice uno studio apparso su Neurology e condotto dalla Seconda Università di Napoli.
“Nei pazienti con emicrania vestibolare - associata alle vertigini - si verifica l’attivazione dei neuroni di una specifica area cerebrale: il talamo”, hanno spiegato i ricercatori.
La ricerca è stata realizzata grazie a una risonanza ... (Continua)

09/02/2015 15:25:41 Epidemia diffusa in Colorado
Paralisi muscolare infantile legata a un enterovirus
Uno studio pubblicato su The Lancet rivela la possibile esistenza di un'epidemia in corso in Colorado sulla popolazione pediatrica. Alcuni bambini sono stati colpiti da paralisi muscolare flaccida e disfunzioni dei nervi cranici forse a causa di un virus respiratorio noto come EV-D68, uno degli oltre 100 enterovirus non-polio.
Il coordinatore dello studio Kevin Messacar, infettivologo presso il Children Hospital di Aurora, spiega: “grazie agli sforzi a livello mondiale per eradicare i ... (Continua)
06/02/2015 11:15:00 Stessa risposta nell'imaging cerebrale per chi ne beneficia

La risonanza dice se la psicoterapia è efficace
Se la psicoterapia è utile può rivelarlo una risonanza magnetica cerebrale. Lo afferma uno studio della School of Medicine dell’University of North Carolina condotto su 23 pazienti affetti da depressione non ancora trattata.
I volontari sono stati sottoposti a imaging cerebrale, dopodiché hanno affrontato le sedute previste dallo psicoterapeuta. I ricercatori guidati dal dott. Gabriel S. Dichter hanno scoperto che i pazienti che avevano beneficiato maggiormente della psicoterapia mostravano ... (Continua)

06/02/2015 09:50:00 Nuova generazione con Automatic MRI Mode

Nuovi pacemaker compatibili con la risonanza
Sta per fare il suo debutto sul mercato una nuova generazione di pacemaker del tutto compatibili con la risonanza magnetica. L’Agenzia Giapponese per il Farmaco e i Dispositivi Medici (PMDA) ha infatti approvato il nuovo pacemaker KORA 100 dotato dell’“Automatic MRI mode”, prodotto da Sorin.
I pacemaker sono impiantati generalmente nei pazienti più anziani, soggetti a varie patologie la cui diagnosi ottimale e relativa gestione possono richiedere il ricorso a una risonanza magnetica (RM). I ... (Continua)

04/02/2015 11:16:00 Utilizzo combinato di risonanza magnetica ed ecografia

Procedura diagnostica mirata per il cancro alla prostata
Una procedura che preveda l'uso combinato di risonanza magnetica ed ecografia è preferibile per quegli uomini per i quali si sospetta un cancro alla prostata. Lo dice uno studio pubblicato su Jama da un team del National Cancer Institute di Bethesda, nel Maryland.
Questo tipo di procedura è associata a un aumento delle diagnosi di tumore ad alto rischio e a una diminuzione delle diagnosi di neoplasie a basso rischio. “Nel sospetto di cancro prostatico la procedura diagnostica attuale è la ... (Continua)

29/01/2015 14:31:48 Il ruolo della genetica rivelato rivelato dall'approccio dei Big Data

Nuovi sistemi per la valutazione delle scansioni cerebrali
La potenza di calcolo offerta dalle nuove tecnologie potrebbe diventare essa stessa uno strumento importante nell'ambito della ricerca medica. Il consorzio Enigma ne è la testimonianza. Un gruppo di neuroscienziati e ricercatori di varie specializzazioni ha messo a confronto oltre 30mila scansioni cerebrali con il Dna delle persone sottoposte a risonanza magnetica, giungendo a identificare numerosi geni che sembrano poter giocare un ruolo importante nei vari fenomeni cerebrali.
“Enigma sta ... (Continua)

23/01/2015 11:15:00 Artrosi del ginocchio più dolorosa a causa di dolore neuropatico

I problemi al menisco aggravano la gonartrosi
Nella valutazione del tipo di trattamento più adeguato per i pazienti che soffrono di artrosi del ginocchio va valutata l'esistenza o meno di una lesione del menisco. Lo dice uno studio condotto da Camille Roubille dell'Ospedale universitario di Montréal su un campione di 50 pazienti a cui è stato somministrato il questionario diagnostico denominato PainDETECT NP.
In base ai dati, il dolore neuropatico da menisco lesionato era improbabile per 25 pazienti, incerto per 9 e probabile per altri ... (Continua)

29/12/2014 12:07:43 Molto più efficace l'effetto del glucosio

Il fruttosio non sazia e fa ingrassare
Che differenza c'è fra glucosio e fruttosio? Secondo i ricercatori della University of Southern California lo zucchero liberato dai carboidrati complessi ha un effetto saziante molto più marcato rispetto a quello prodotto dal fruttosio, presente non solo nella frutta ma utilizzato anche a livello industriale nella preparazione di bibite e snack.
Lo studio, presentato nel corso dell'American College of Neuropsychopharmacology, ha coinvolto prima un gruppo di topi e poi 24 volontari sani di ... (Continua)

11/12/2014 09:43:10 I piloti con più di 50 anni sono più affidabili

L'esperienza è fondamentale per viaggi tranquilli
Se state per prendere un aereo osservate il pilota. Se è sulla cinquantina potete stare tranquilli, la sua esperienza è una garanzia. A dirlo è uno studio pubblicato su Plos One da un team della Stanford University School of Medicine.
La prontezza di riflessi caratterizza senz'altro la capacità di volo dei piloti più giovani, ma quelli più in là con gli anni sopperiscono con la loro maggiore esperienza e capacità di prendere decisioni fondamentali.
I momenti più critici durante il volo ... (Continua)

09/12/2014 12:00:00 Possibile cura per una rara malattia neurodegenerativa
Un antibiotico per l'atassia spino-cerebellare
Un antibiotico potrebbe essere utilizzato per la cura dell'atassia spino-cerebellare. Un gruppo di ricercatori coordinati da Giorgio Casari, capo Unità di Neurogenomica dell’IRCCS Ospedale San Raffaele e sostenuti dalla Fondazione Telethon, ha scoperto infatti per la prima volta che un antibiotico molto comune della famiglia delle cefalosporine ha un’azione terapeutica contro questa rara malattia genetica.
Lo studio, pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica Journal of Clinical ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale