Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 461

Risultati da 161 a 170 DI 461

05/05/2014 15:56:00 L'ereditarietà ha una valenza meno decisiva di quanto si credeva

Autismo, l'importanza dei fattori ambientali
L'ambiente conta molto più del previsto se si parla di autismo. Finora si è sempre considerato il Dna come massimo responsabile della misteriosa patologia, ipotizzando un'influenza dell'80-90 per cento dei geni nei meccanismi che portano all'insorgenza dell'autismo.
Ora, tuttavia, una ricerca pubblicata sul Journal of the American Medical Association da scienziati del Karolinska Institutet di Stoccolma segnala un peso insospettato dei fattori ambientali, che si attesterebbe addirittura al ... (Continua)

05/05/2014 11:34:00 Nei soggetti predisposti il pericolo aumenta

Rischio di ictus per le tempeste geomagnetiche
A indurre l'ictus potrebbero contribuire anche le tempeste geomagnetiche. A lanciare l'allarme è uno studio di ricercatori neozelandesi condotto su un campione di 11mila persone che hanno subito un ictus.
Lo studio, che si è servito dei dati della US National Oceanic and Atmospheric Administration, segnala un possibile aumento del 20 per cento del rischio di ictus per i soggetti predisposti quando si verifica una tempesta geomagnetica, ad esempio un'eruzione solare.
La dott.ssa Valery L. ... (Continua)

05/05/2014 Coinvolti il sistema dei neuroni a specchio e il sistema di mentalizzazione
Autismo, conferma delle anomalie nei circuiti cerebrali
Alla base dei disturbi dello spettro autistico vi sono anomalie nella connettività cerebrale, con particolare riferimento al sistema dei neuroni specchio e al sistema di mentalizzazione. Il primo consente di comprendere il significato delle azioni altrui, il secondo permette di capirne le intenzioni.
Sono le conclusioni di uno studio sull'autismo pubblicato su Jama Psychiatry da un team dell'Università di San Diego coordinato dal dott. Ralph-Axel Müller, docente di psicologia al ... (Continua)
30/04/2014 16:00:00 Nuova procedura sperimentata al Bambino Gesù

Un robot corregge i disturbi del movimento nei bimbi
Per la prima volta in Europa un'équipe di neurochirurghi dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù ha eseguito una nuova procedura di stimolazione cerebrale profonda robot-assistita su un bambino di 10 anni affetto da una rara forma di distonia genetica resistente ai farmaci, che gli impediva di camminare e di svolgere le normali attività quotidiane come mangiare, scrivere e giocare.
Questa nuova metodica, grazie all'elaborazione dei dati di TAC e risonanza magnetica, consente di pianificare ... (Continua)

29/04/2014 15:15:00 Nesso fra la mancanza di emozioni e la perdita di materia grigia e bianca

La depressione restringe il cervello degli anziani
La depressione negli anziani è un problema serio che non si limita a coinvolgere solo l'aspetto umorale. Pare infatti ci sia un nesso fra i sintomi depressivi e la perdita di materia grigia e bianca cerebrale.
A studiare il fenomeno è un'analisi della Icelandic Heart Association e degli statunitensi National Institutes of Health e National Institute on Aging, che hanno pubblicato sulla rivista Neurology il resoconto dell'Age, gene/environment susceptibility (Ages)-Reykjavik study.
Il ... (Continua)

22/04/2014 15:04:24 L'esame rivela processi cognitivi nascosti
La Pet scopre chi può recuperare dallo stato vegetativo
Di fronte a un paziente in stato vegetativo, la Pet può rivelare le possibilità che il soggetto ha di recuperare uno stato di coscienza. Lo dice uno studio pubblicato su The Lancet da un team dell'Università di Liegi, in Belgio, coordinato dal prof. Steven Laureys, che spiega: “i dati raccolti indicano che la Pet può rivelare processi cognitivi invisibili attraverso il normale esame clinico, aiutando i medici a identificare i pazienti con possibilità di recupero a lungo termine”.
La ... (Continua)
18/04/2014 12:13:00 Radiazioni abbattute nella nuova struttura dell'Ospedale Molinette

La prima sala cardiologica a raggi zero
A Torino, per la prima volta in Italia, si inaugura una sala per l'interventistica cardiologica a raggi zero. Si tratta della più moderna sala di Elettrofisiologia Interventistica, dotata di una tecnologia che combina la più recente apparecchiatura radiologica per angiografia con un sistema GPS di tipo medico.
La struttura sarà dedicata sia alla cura della fibrillazione atriale tramite l’ablazione transcatetere, sia a quella dello scompenso cardiaco, mediante impianto di defibrillatori ... (Continua)

18/04/2014 Diverse ricerche puntano a questa grande conquista della medicina

Il sangue artificiale è quasi realtà
Prima o poi ci si arriverà. Il sangue artificiale sembra a portata di mano, e diverse sono le ricerche che annunciano passi in avanti in questa direzione. Nel giro di un paio di anni, in Gran Bretagna, prenderà inizio un trial clinico per testare l'efficacia e la sicurezza di sangue di gruppo zero universale creato in laboratorio.
È Marc Turner del Centro di Medicina Rigenerativa del Medical Research Council e Università di Edimburgo a darne l'annuncio, spiegando che la sperimentazione ... (Continua)

15/04/2014 16:17:00 Benefici dei nuovi farmaci ridotti da scarsa diffusione
Fibrillazione atriale, nuovi farmaci e ablazione chirurgica
C'è la burocrazia di mezzo nella scarsa diffusione dei nuovi anticoagulanti orali ideati per la fibrillazione atriale. Si tratta di medicinali più sicuri ed efficaci dei farmaci classici, ma il loro impiego non va oltre il 6 per cento dei pazienti a causa della complessità del piano terapeutico.
I medici, infatti sono costretti a dedicare 25 minuti per mettere a punto a norma di legge le ricette necessarie. Si tratta di un ostacolo da rimuovere assolutamente, dal momento che i nuovi ... (Continua)
10/04/2014 La tecnica sembra in grado di eliminare il tessuto cancerogeno
Onde sonore contro il cancro al cervello
Per la prima volta alcuni ricercatori hanno utilizzato le onde sonore per tentare di arrestare il cancro. La ricerca è firmata da scienziati del Focused Ultrasound Center of Children Hospital University di Zurigo e si basa sull'uso del sistema Exablate Neuro di InSightec.
Gli ultrasuoni si concentrano su un punto preciso del corpo ed esercitano i loro effetti biologici benefici sui tessuti cancerogeni. La sperimentazione ha riguardato un paziente affetto da glioma.
“Il paziente era ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale