Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 461

Risultati da 181 a 190 DI 461

11/02/2014 17:07:00 Ma il suo uso potrebbe rendere più intelligenti

Il chewing-gum fa venire l'emicrania
Masticare troppo fa venire il mal di testa. È questa la controindicazione del chewing-gum secondo una ricerca del Child Development Center dell'Università di Tel Aviv, in Israele. Lo studio, pubblicato su Pediatric Neurology, associa l'uso della gomma da masticare al fenomeno dell'emicrania cronica.
“Il consumo eccessivo di chewing-gum potrebbe avere un impatto maggiore di quanto si creda sulla qualità della vita di bambini e adolescenti con cefalea cronica”, spiega Nathan Watemberg, ... (Continua)

11/02/2014 11:07:19 Riduce di un terzo i danni prodotti dalla crisi cardiaca

Un bracciale contro l'infarto
Ogni anno 120mila persone in Italia vengono colpite da infarto e più di un terzo muore a seguito della crisi. Per questo motivo, l'invenzione del ricercatore italiano Alberto Ranieri De Caterina promette di essere davvero importante per la gestione di questo fenomeno.
Il giovane scienziato ha messo a punto un braccialetto che esercita un effetto protettivo grazie all'induzione di un condizionamento ischemico remoto. Il bracciale si gonfia e si sgonfia in maniera ritmica prima e dopo la ... (Continua)

10/02/2014 16:43:17 Choosing wisely sbarca anche fra i cardiologi
Le 5 pratiche da evitare in cardiologia
La campagna americana Choosing wisely conquista anche la principale società scientifica cardiologica statunitense, l'American College of Cardiology (ACC). Gli esperti della società hanno infatti redatto una lista di 5 pratiche o procedure spesso eseguite ma che andrebbero evitate perché costose, tendenzialmente inutili e perfino pericolose.
Quali sono? Eccole:

1)Nei pazienti senza sintomi cardiaci non vanno eseguiti esami di imaging cardiaco da stress come la scintigrafia, la Spect o ... (Continua)
10/02/2014 12:14:22 Nuovo metodo per individuare le placche causate dall'aterosclerosi

Una nanoparticella scova le placche nelle arterie
Un team di ricerca della Case Western Reserve University ha messo a punto un nuovo tipo di nanoparticella in grado di individuare le placche dei vasi sanguigni provocate dall'aterosclerosi attraverso una risonanza magnetica per immagini.
Si tratta di un risultato importante dal momento che le placche che colpiscono le arterie possono rompersi dando luogo a infarti o ictus. Allo stato attuale, la diagnosi si basa su un esame invasivo. Si infila infatti un catetere nel vaso sanguigno partendo ... (Continua)

14/01/2014 15:58:10 Come il cervello interpreta il movimento dei corpi nell’interazione tra persone

Azioni e intenzioni nella comunicazione non verbale
L’interazione tra persone è dominata dai gesti che compiamo con il nostro corpo in una comunicazione non verbale. La nostra silhouette biologica ha una determinata forma e può muoversi con diversi orientamenti e direzioni; il nostro cervello percepisce ed elabora entrambe le informazioni sia che si tratti del nostro corpo sia del nostro interlocutore.
Ma come avviene tale riconoscimento? I ricercatori dell’Istituto Italiano di Tecnologia a Rovereto (Trento) hanno individuato due aree ... (Continua)

03/01/2014 11:11:39 Studio esamina le difficoltà sociali e psicologiche dell'individuo colpito

Gli effetti negativi dello strabismo nella vita sociale
Un recente studio ha riscontrato una forte reazione emotiva in coloro che osservano immagini di soggetti con occhi strabici, dimostrando che lo strabismo non riguarda solo la funzione visiva del paziente, ma ha anche un effetto negativo su chi gli si trova di fronte.
Gli autori dello studio hanno utilizzato la Risonanza Magnetica funzionale (RMf) per confrontare la risposta "limbica" di 31 volontari sani che hanno visionato le immagini di individui affetti da strabismo.
La visualizzazione ... (Continua)

30/12/2013 12:36:03 Ricercatori segnalano un aumento della connettività in due zone del cervello

Un libro fa bene alla salute
Leggete per vivere. A dirlo è anche uno studio della Emory University di Atlanta pubblicato sulla rivista Brain Connectivity secondo cui la lettura di un romanzo si riverbera in maniera positiva sul nostro cervello, aumentando di fatto la connettività di due aree note come “solco centrale” e “corteccia temporale sinistra”.
Il team di neuroscienziati guidato dal prof. Gregory Berns ha analizzato le reazioni di 21 studenti alla lettura di un romanzo storico, Pompei di Robert Harris, ambientato ... (Continua)

23/12/2013 12:22:32 Scoperti i meccanismi e i motivi della diffusione della patologia

L'origine dell'Alzheimer non ha più segreti
Il morbo di Alzheimer non ha più segreti, almeno per quanto concerne le sue origini. Ad alzare il velo sui meccanismi di innesco e diffusione della malattia è uno studio condotto dai ricercatori del Columbia University Medical Center che ha illustrato l'origine, le modalità di diffusione della patologia e le ragioni per cui ciò avviene.
La ricerca è stata pubblicata su Nature Neuroscience e condotta utilizzando una variante ad alta risoluzione della risonanza magnetica funzionale per ... (Continua)

14/12/2013 11:46:00 Come una droga per il nostro cervello

Lo zucchero è più pericoloso dei grassi
È difficile liberarsi dalla voglia di zucchero, in tanti hanno sperimentato questa sensazione. Il fatto è che lo zucchero sembra replicare i meccanismi propri di alcool e tabacco creando una dipendenza ostica da aggirare.
Uno studio dell'Oregon Research Institute pubblicato su The American Journal of Clinical Nutrition rivela la pericolosità dell'alimento. 100 giovani hanno partecipato a un esperimento che prevedeva il consumo di un frappè al cioccolato e un monitoraggio attraverso la ... (Continua)

13/12/2013 20:30:00 Insieme alla risonanza magnetica costituisce una cura mininvasiva

Per il cancro al seno ci sono gli ultrasuoni
Aggredire il tumore senza provocare danni agli altri tessuti e all'organismo in genere. È l'obiettivo di uno studio presentato durante il convegno annuale della Radiological Society of North America, che punta su ultrasuoni e risonanza magnetica per fornire a medici e pazienti affette da tumore mammario una nuova e mininvasiva opzione terapeutica.
La risonanza magnetica è stata introdotta negli anni '80 per l'esame interno del nostro corpo senza sfruttare l'uso di sostanze o interventi ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale