Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 461

Risultati da 201 a 210 DI 461

24/10/2013 L’uso delle cellule migliora l’esito degli interventi
Le staminali per la chirurgia estetica
L’impiego delle staminali è sempre più a tutto campo. Una ricerca danese mostra come l’utilizzo delle cellule staminali in ambito di chirurgia estetica possa migliorare l’esito degli interventi di riempimento, come ad esempio quello di ricostruzione del seno dopo un tumore o di deformità varie dopo un trauma.
L’ipotesi di partenza è quella di utilizzare le staminali per rendere il volume creato più grande, stabile e duraturo. La sperimentazione portata avanti dal gruppo di Stig-Frederik ... (Continua)
23/10/2013 10:29:56 Ideato sistema per il trasporto dei farmaci tramite nano-tecnologie

Nuovo trattamento per il cancro delle ovaie
In futuro la terapia contro il cancro all'ovaio potrà contare su un trattamento innovativo e ultra-tecnologico basato sulle nano-tecnologie. Lo ha messo a punto un'équipe della Florida International University per far sì che i farmaci possano raggiungere in maniera diretta e precisa la zona lesionata, estirpando il cancro alla radice.
Attraverso il nuovo sistema i medici americani sono riusciti a trasportare il Taxol su una nano-particella elettromagnetica. Il Taxol è uno dei chemioterapici ... (Continua)

15/10/2013 Farmaci e non solo per cancellare il mal di testa
I nuovi trattamenti per la cefalea
Le attuali terapie per l’emicrania, il più frequente tra i disordini neurologici, mostrano ancora una modesta efficacia e molte controindicazioni ed effetti collaterali. Oltre la sofferenza ed un enorme impatto sulla disabilità del paziente, l’emicrania produce circa 27 miliardi di euro di spesa pubblica in Europa.
I dati offrono la promessa di nuovi farmaci con minori controindicazioni in appena due anni, ed ulteriori progressi sono attesi anche dai metodi innovativi di ... (Continua)
15/10/2013 Ma l'argomento è ancora molto dibattuto

Cellulari, nuovo studio li assolve
Telefonini, tablet e tutti gli altri strumenti senza fili che utilizziamo fanno male oppure no? Questione estremamente complessa che non trova ancora conclusioni dirimenti. Uno studio dell'Agenzia nazionale sanitaria francese (Anses) sembra rassicurare tutti gli utilizzatori.
Un gruppo di 16 esperti ha analizzato per due anni centinaia di studi scientifici realizzati sull'argomento, arrivando a evidenziare la differenza che sussiste fra gli effetti biologici, ovvero “cambiamenti di ordine ... (Continua)

30/09/2013 12:07:52 Studio rivela la capacità dei ballerini di ignorare il disturbo

Studiare danza per sconfiggere le vertigini
I giramenti di testa e le vertigini dipenderebbero dalle nostre abitudini e non sono una condanna genetica. Uno studio ha analizzato il comportamento delle ballerine scoprendo il motivo per cui non sembrano colpite da questi fastidiosi disturbi.
Il giramento di testa è causato dall’azione degli organi vestibolari situati nell’orecchio interno, delle camere piene di liquido che danno il senso di rotazione della testa grazie a piccoli peli che come una sorta di galleggianti rilevano il ... (Continua)

16/09/2013 Chirurgia auspicabile anche per gli affetti da metastasi epatiche

L’iter curativo per un paziente con metastasi
Il fegato è il sito metastatico principale del cancro colo-rettale: il 15-25% dei pazienti presenta già metastasi epatiche al momento della diagnosi del tumore primitivo (metastasi sincrone); un ulteriore 20% di pazienti presenterà metastasi epatiche successive alla diagnosi di cancro colo-rettale (metastasi metacrone).
La sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi di metastasi epatiche, in assenza di trattamento chirurgico, è inaccettabilmente bassa, attestandosi su valori dello 0-1%. Come pure ... (Continua)

13/09/2013 15:03:02 Studio suggerisce il ricorso al nuovo marcatore per una corretta diagnosi

Vene cerebrali come marker per la sclerosi multipla
È stato pubblicato su JAMA Neurology uno studio intitolato ‘Vene centrali nelle lesioni cerebrali visualizzate con immagini di risonanza magnetica a campo elevato: un biomarcatore diagnostico patologicamente specifico per la demielinizzazione infiammatoria nel cervello’.
Secondo alcuni ricercatori dell’università di Nottingham non esiste un singolo esame diagnostico per la sclerosi multipla (SM), e i criteri diagnostici esistenti sono imperfetti. Questo può portare ad un ritardo diagnostico ... (Continua)

04/09/2013 L'avversione alle perdite deriva da complessi meccanismi cerebrali

È l'amigdala a renderci troppo prudenti
I ricercatori dell’Università Vita-Salute San Raffaele, in uno studio pubblicato sulla prestigiosa rivista The Journal of Neuroscience e finanziato dalla Fondazione Cariplo e da Schroders Italy SIM, mostrano che è l’amigdala, il centro neurale della paura e dell’ansia, a fare da “centralina” per l’esagerata anticipazione del dolore conseguente alle possibili perdite derivanti da una scelta.
I ricercatori del Centro di Neuroscienze Cognitive e del CRESA – Centro di Ricerca in Epistemologia ... (Continua)

09/07/2013 Nuovo sistema diagnostico basato sui livelli di glucosio

Lo zucchero fa scoprire il tumore
Il consumo di zuccheri nell'organismo potrebbe essere un valido indicatore della presenza di una neoplasia. Uno studio dello University College of London, infatti, ha messo a punto una nuova tecnica di imaging basata sulla tecnologia della risonanza magnetica per immagini che valuta i livelli di glucosio per stabilire o meno l'insorgenza di un cancro.
Lo studio, pubblicato su Nature Medicine, propone un'alternativa sicura e più semplice rispetto alle normali tecniche diagnostiche basate ... (Continua)

13/06/2013 Opzione farmacologica alternativa alla neurochirurgia
Una terapia per i cavernomi cerebrali
Possibile l'adozione di una nuova cura per i cavernomi cerebrali. Si tratta di una malformazione dei vasi cerebrali, familiare o sporadica, caratterizzata dalla formazione di agglomerati di vasi sanguigni abnormemente dilatati e fragili, chiamati “caverne”, che possono manifestarsi con emorragie intracerebrali, deficit neurologici, crisi epilettiche e mal di testa ricorrenti.
Dalla forma simile a un lampone, i cavernomi cerebrali sono costituiti da un fitto agglomerato di bolle gonfie di ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale