Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 3616

Risultati da 1561 a 1570 DI 3616

13/02/2013 Il farmaco elimina anche le cellule “fiancheggiatrici”
La trabectedina aggredisce il tumore e i suoi alleati
Alcune cellule immunitarie, in particolare i macrofagi presenti in grande quantità nei tumori, non solo non svolgono il proprio ruolo di difesa, ma al contrario aiutano lo sviluppo e la diffusione del cancro, come poliziotti corrotti che, anziché arrestare i malviventi, li aiutano coprendone le malefatte.
Da queste osservazioni - che 30 anni fa sembravano un’eresia ma ormai sono universalmente accettate - è nata un’attenzione crescente al microambiente infiammatorio che circonda la cellula ... (Continua)
12/02/2013 L'epilessia si combatte anche a scuola
Epilessia, poca conoscenza e molti pregiudizi
Nel nostro Paese, l'epilessia conta oltre 500.000 malati, circa 30.000 casi nuovi all'anno e un'incidenza particolarmente elevata nei bambini. Tra i più piccoli, la fascia d'età più a rischio è quella sotto il primo anno di vita.
Nonostante la quasi totalità degli insegnanti conosca a grandi linee l'esistenza della patologia, sono in realtà pochi quelli che hanno familiarità con gli aspetti più delicati ed alla domanda su cosa fare se, all'improvviso, un bambino viene colto da una crisi ... (Continua)
11/02/2013 Studio rivela i meccanismi alla base del diabete di tipo 2

RANKL, il segreto del diabete nascosto nel fegato
Si chiama RANKL ed è una proteina in grado di “infiammare” il fegato e di causare in questo modo il diabete di tipo 2. La scoperta, di enorme importanza perché potrebbe aprire la strada ad una terapia innovativa in grado non solo di trattare, ma forse anche di prevenire il diabete di tipo 2, è il frutto di complesse ricerche condotte nell’arco di una ventina d’anni da vari gruppi di ricercatori italiani (Ospedale di Brunico, Università di Verona, Università Cattolica del Sacro Cuore) in ... (Continua)

09/02/2013 Scoperta italiana alimenta nuove speranze
Un anticorpo per la sclerosi multipla
Sfruttare un anticorpo prodotto naturalmente dal nostro organismo per contrastare la sclerosi multipla. È l'idea di un gruppo di ricercatori dell'Università di Siena che ha studiato le proprietà immunosoppressive di tale anticorpo presso il laboratorio di Neuroimmunologia dell'ateneo toscano.
I ricercatori, guidati dal prof. Pasquale Annunziata, sono convinti che l'anticorpo scoperto possa avere “un ruolo nel mantenimento della stabilità della malattia. Inoltre potrebbe essere utilizzato ... (Continua)
08/02/2013 Un chip a Dna per migliorare diagnostica e cure terapeutiche

Uno strumento per la diagnosi dell'ADHD
La diagnosi di ADHD è sempre complicata da pronunciare e da ascoltare. Il disturbo da deficit di attenzione e iperattività è il più comune disturbo neuropsichiatrico infantile e comporta una serie di sintomi nel bambino, fra cui appunto l'incapacità di stare fermo, la mancanza di concentrazione e la difficoltà a fare i compiti richiesti a scuola e a casa.
Uno studio europeo del 2010 ha riscontrato che i bambini affetti da ADHD hanno statisticamente difficoltà notevoli in tutti gli aspetti ... (Continua)

08/02/2013 Ricerca evidenzia l'esistenza di biomarker per scovare le patologie

Scoperti marcatori per Dengue e West Nile
Un gruppo di ricerca dell'Università di Granada ha scoperto alcuni biomarcatori in grado di individuare l'esistenza dei virus responsabili di dengue, la temibile febbre che provoca dolori fortissimi alle ossa, e West Nile, la febbre causata da un virus proveniente dall'omonimo distretto in Uganda.
I biomarcatori si basano sulla tecnologia degli antigeni ricombinanti, proteine sintetiche che emulano le funzioni di parti di quelle presenti nei microrganismi. Questi antigeni possono essere ... (Continua)

07/02/2013 Rara malattia genetica dagli insoliti risvolti sintomatologici

La sindrome di Urban-Wiethe e la donna senza paura
La chiamano la “donna senza paura”. Ha 46 anni e vive negli Stati Uniti la paziente balzata agli onori delle cronache per la sintomatologia del tutto particolare da cui è affetta a seguito della sindrome di Urbach-Wiethe, una rara patologia genetica caratterizzata dal deposito di materiale calcificato nell'organismo. La donna infatti è assolutamente immune da ogni tipo di paura proprio a causa del processo di calcificazione che ha colpito anche l'amigdala, la regione del cervello preposta alla ... (Continua)

07/02/2013 Diarrea congenita scatenata da un'alterazione a carico di DGAT1
Una mutazione genetica causa una forma di diarrea
C'è una mutazione genetica alla base di una rara forma di diarrea congenita. Si tratta di una condizione che i ricercatori del Gadstone Institute in California hanno osservato in una coppia di bambini formata da fratello e sorella.
I ricercatori, guidati da Joel T. Haas, hanno verificato l'insorgenza della malattia in entrambi i bambini appena tre giorni dopo la nascita. La patologia consisteva in una diarrea acquosa resistente a ogni trattamento e senza episodi di sanguinamento. Le analisi ... (Continua)
07/02/2013 L'esposizione ai raggi solari riduce la possibilità di insorgenza della malattia

Il sole previene l'artrite reumatoide
Stendetevi al sole. È il suggerimento che emerge da una ricerca pubblicata su Annals of the Rheumatic Diseases riguardo l'artrite reumatoide, prevenibile attraverso un'esposizione adeguata ai raggi solari.
L'effetto, secondo i ricercatori, è stato studiato su migliaia di donne che hanno partecipato a due grandi analisi prospettiche, o meglio a due fasi della stessa grande ricerca, lo US Nurses' Health Study, la prima delle quali condotta fra il 1976 e il 2008 su un campione di 120 mila donne ... (Continua)

06/02/2013 17:56:10 Associazione tra obesità paterna ed anomala metilazione del DNA nella prole
Obesità nei papà ed aumentato rischio di malattia nei figli
Lo studio, che è stato pubblicato il 6 febbraio sulla rivista BMC Medicine, dimostra per la prima volta nell'uomo che l'obesità paterna può alterare un meccanismo genetico nella generazione successiva, il che suggerisce che i fattori dello stile di vita di un padre può essere trasmesso ai suoi figli.
"Comprendere i rischi della attuale stile di vita occidentale per le generazioni future è importante", ha detto il biologo molecolare Adelheid Soubry, PhD, autore principale dello studio. "Lo ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266| 267| 268| 269| 270| 271| 272| 273| 274| 275| 276| 277| 278| 279| 280| 281| 282| 283| 284| 285| 286| 287| 288| 289| 290| 291| 292| 293| 294| 295| 296| 297| 298| 299| 300| 301| 302| 303| 304| 305| 306| 307| 308| 309| 310| 311| 312| 313| 314| 315| 316| 317| 318| 319| 320| 321| 322| 323| 324| 325| 326| 327| 328| 329| 330| 331| 332| 333| 334| 335| 336| 337| 338| 339| 340| 341| 342| 343| 344| 345| 346| 347| 348| 349| 350| 351| 352| 353| 354| 355| 356| 357| 358| 359| 360| 361| 362

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale