Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 3616

Risultati da 2061 a 2070 DI 3616

15/07/2011 Spiegati i meccanismi che generano la resistenza ai farmaci

La reazione delle cellule alla chemioterapia
Un team di ricercatori del Royal College of Surgeon in Ireland di Dublino finanziati dall'UE ha studiato i meccanismi alla base del fenomeno della resistenza ai farmaci chemioterapici in caso di cancro.
Pubblicando gli esiti sulla rivista Molecular Systems Biology, il team spiega come i risultati da loro ottenuti mostrano che la resistenza alla chemioterapia si verifica a causa delle differenze di metabolismo tra le cellule del cancro e le normali cellule umane.
Nella chemioterapia ... (Continua)

13/07/2011 Studio rivela l'esistenza di geni che predispongono agli attacchi cardiaci

La firma genetica della morte cardiaca improvvisa
I geni hanno un ruolo nella predisposizione alla morte cardiaca? Sì, secondo un team internazionale di ricercatori che ha scoperto una variazione genetica che potrebbe mettere le persone maggiormente a rischio di morte cardiaca improvvisa (MCI).
Lo studio è in parte finanziato da un contributo del Settimo programma quadro (7° PQ) dell'UE. Pubblicati sulla rivista PLoS Genetics, i risultati potrebbero aiutare a far luce sul contributo genetico della predisposizione alla MCI e forniscono ... (Continua)

13/07/2011 Ricerca italiana svela l'interazione fra NCAM e FGFR
Un meccanismo molecolare rende aggressivo il tumore ovarico
Alla base del carattere aggressivo del carcinoma ovarico vi sarebbe un meccanismo molecolare scoperto da un team di ricercatori italiani. Lo studio, pubblicato sulla rivista EMBO Molecular Medicine, è frutto della collaborazione fra IFOM (Istituto FIRC di Oncologia Molecolare) e Istituto Europeo di Oncologia (IEO).
Il ricercatore Ugo Cavallaro spiega: “in questo lavoro descriviamo l'interazione tra la molecola NCAM e il recettore FGFR (recettore del fattore di crescita fibroblastico). ... (Continua)
12/07/2011 Ricerca individua nuove mutazioni genetiche alla base della malattia

Sette geni per la spondilite anchilosante
Un team di ricercatori inglesi dell'Università di Bristol ha portato a termine uno studio che ha individuato un gruppo di sette geni connessi con lo sviluppo della spondilite anchilosante, una malattia reumatica autoimmune.
Gli scienziati britannici si sono avvalsi di uno studio di associazione su scala genomica, una procedura in base alla quale si confrontano i marcatori genetici di migliaia di persone colpite dalla stessa patologia e di un gruppo di controllo formato da soggetti sani. ... (Continua)

11/07/2011 Messo a punto da ricercatori italiani individua subito il difetto metabolico
Un test precoce per le immunodeficienze congenite
Scoperto e brevettato a Firenze il test precoce che permette, a sole 48 ore di vita, di diagnosticare nei neonati toscani una delle più gravi immunodeficienze congenite. Il test, sviluppato da tre ricercatori dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Meyer e dell’Università di Firenze, unico al mondo per semplicità, basso costo ed elevata precisione di diagnosi, ha un’importanza così elevata nel panorama scientifico internazionale da essere stato di recente pubblicato su una delle più prestigiose ... (Continua)
09/07/2011 Scoperto il meccanismo biologico alla base del piacere dato dal junk food

Gli endocannabinoidi rendono i cibi grassi una droga
Uno studio italo-americano ha scoperto il fondamentale ruolo degli endocannabinoidi nella gestione del desiderio di cibi grassi e ipercalorici. Lo studio, firmato dal prof. Daniele Piomelli dell'Istituto Italiano di Tecnologia e condotto in collaborazione con la University of California – Irvine e l’Albert Einstein College of Medicine of Yeshiva University, New York, svela i meccanismi biologici alla base del piacere legato al consumo di cibi grassi.
I ricercatori coinvolti in questo ... (Continua)

05/07/2011 Studio italiano genera neuroni dopaminergici

Sostituire i neuroni persi per il Parkinson
Un team di ricercatori italiani ha messo a punto in laboratorio una tecnica per la riproduzione di neuroni dopaminergici perduti a causa del morbo di Parkinson. Si tratta di una ricerca firmata da scienziati dell'Istituto San Raffaele di Milano basata sulla conversione diretta dei fibroblasti – ovvero le cellule dell'epidermide – in neuroni dopaminergici indotti, denominati “iDA”.
Vania Broccoli, coordinatrice dello studio pubblicato sulla versione on line di Nature, commenta: “i neuroni ... (Continua)

01/07/2011 Nuovo trattamento stimola il ripristino dell'equilibrio neurochimico

Terapia genica per il Parkinson
La terapia genica potrebbe presto essere introdotta per la cura del morbo di Parkinson. Il risultato è frutto di anni di lavoro teso a fornire un trattamento efficace, sicuro e privo di effetti collaterali per i pazienti, ma che soprattutto ha come effetto la significativa riduzione dei sintomi avvertiti quali tremore, difficoltà nel movimento, rigidità muscolare e così via.
Ad ottenere questo risultato è un progetto di ricerca guidato da Andrew Feigin del Feinstein Institute for Medical ... (Continua)

01/07/2011 Nell'infanzia le origini della pressione alta
L'ipertensione nei bambini
Le radici dell’ipertensione nell’età adulta affondano nell’infanzia. Infatti, si è riscontrato che la pressione arteriosa (PA) durante l’infanzia permane nell’età adulta. Ciò significa che i bambini con una PA elevata hanno più probabilità di diventare degli adulti ipertesi.
Sia ripetute misurazioni nell’identificazione di quei bambini con un’elevata PA, sia la valutazione di comorbidità (in particolare l’obesità) e della storia famigliare di disturbi cardiovascolari migliorano ... (Continua)
30/06/2011 Un estratto della spezia inibisce lo sviluppo della patologia

La cannella previene l'Alzheimer
L'Azheimer può essere prevenuto dalla cannella. È la conclusione cui giunge una ricerca pubblicata su Plos One da un team di studiosi dell'Università di Tel Aviv guidati dal prof. Michael Ovadia, a capo del Dipartimento di Zoologia.
Lo studio, condotto in collaborazione con i ricercatori Ehud Gazit, Daniel Segal e Dan Frenkel, ha mostrato che una soluzione a base di cannella è in grado di ostacolare lo sviluppo della temibile patologia neurodegenerativa.
I ricercatori hanno estratto ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266| 267| 268| 269| 270| 271| 272| 273| 274| 275| 276| 277| 278| 279| 280| 281| 282| 283| 284| 285| 286| 287| 288| 289| 290| 291| 292| 293| 294| 295| 296| 297| 298| 299| 300| 301| 302| 303| 304| 305| 306| 307| 308| 309| 310| 311| 312| 313| 314| 315| 316| 317| 318| 319| 320| 321| 322| 323| 324| 325| 326| 327| 328| 329| 330| 331| 332| 333| 334| 335| 336| 337| 338| 339| 340| 341| 342| 343| 344| 345| 346| 347| 348| 349| 350| 351| 352| 353| 354| 355| 356| 357| 358| 359| 360| 361| 362

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale