Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 3616

Risultati da 2721 a 2730 DI 3616

02/05/2008 
Afro-americani protetti dalle malattie cardiache
I ricercatori dell’Università del Maryland hanno scoperto una variante genetica appartenente a circa il 40% degli afro-americani che li protegge dopo un attacco cardiaco altrettanto efficacemente di una terapia di farmaci betabloccanti. A darne notizia è l’edizione on line di Nature Medicine. “Si tratta – afferma Stephen B. Liggett, coordinatore dello studio – del primo caso in cui una variante genetica dimostra di poter svolgere la stessa attività di un farmaco utilizzato per trattare una ... (Continua)
02/05/2008 
Una scossa al cervello blocca la depressione
La Deep brain stimulation (Dbs) sembra possa rappresentare una valida alternativa nella cura dei casi di depressione maggiore che non rispondono al trattamento farmacologico, secondo uno studio che sara' presentato oggi al Meeting annuale dell'American Association of Neurological Surgeons a Chicago. La Dbs comporta l'inserimento di minuscoli elettrodi in particolari zone del cervello, che emettono piccolissimi impulsi elettrici capaci di bloccare l'attivita' cerebrale anomala che ... (Continua)
30/04/2008 
Bambini all'asilo rischiano meno la leucemia
E' vero che i bambini che frequentano l'asilo si ammalano di frequente, sicuramente molto più spesso di quelli che vengono affidati alla cura di nonni o tate, ma sembra che allo stesso tempo, paradossalmente, questi piccoli corrano meno rischi di contrarre la leucemia infantile.
L'insolita notizia arriva da uno studio condotto dai ricercatori dell'università della California a Berkeley (Usa). Gli scienziati hanno esaminato 14 ricerche eseguite su 20mila bambini, di cui 6mila erano affetti ... (Continua)
30/04/2008 
Occhi in fuori per la tiroide, ci vuole la chirurgia
Ne soffre un italiano ogni 10, con un’incidenza più elevata tra le quarantenni. L'orbitopatia tiroidea può verificarsi come conseguenza del malfunzionamento della tiroide e della malattia infiammatoria che la determina. Un disturbo piuttosto diffuso, anche se poco conosciuto, che provoca il progressivo spostamento in fuori del bulbo oculare e una eccessiva apertura delle palpebre. «L’ipertiroidismo o morbo di Graves -dice il chirurgo oculoplastico Francesco Bernardini, docente a contratto ... (Continua)
28/04/2008 
Tumore dell’endometrio, l’utero si può salvare
Ieri il carcinoma del corpo dell’utero si diagnosticava effettuando un raschiamento alla cieca. Ciò non permetteva di distinguere fra loro lesioni di diversa tipologia e di individuarne gli stadi precoci. In mancanza di informazioni precise l’unica soluzione possibile era l’isterectomia, cioè l’asportazione dell’utero che, alle donne più giovani, precludeva future gravidanze. Oggi lo stesso problema si può affrontare in maniera conservativa asportando le lesioni “sotto visione”, cioè per via ... (Continua)
28/04/2008 
Colon, test per scoprire chi risponderà alla terapia
Sempre più evidenze dimostrano che non tutti i farmaci hanno lo stesso effetto su tutti i pazienti. Per questo è essenziale effettuare una selezione delle persone che possano realmente beneficiare di una determinata terapia.
E' questo il caso dell’anticorpo monoclonale cetuximab, conosciuto come Erbitux, che viene utilizzato contro il recettore del fattore di crescita epidermico (EGFR). L'anticorpo allunga la sopravvivenza dei malati di tumore al colon, ma solo di coloro che non hanno ... (Continua)
23/04/2008 
Un gene rallenta il cancro fino a 10 volte
Potrebbe essere possibile costringere i tumori a rallentare il proprio sviluppo fino a dieci volte rispetto al decorso naturale.
La notizia arriva dall'Us National Cancer Insitute. Gli scienziati americani hanno scoperto un gene, il Brd4, la cui presenza nei topi usati come cavie faceva sì che il tumore degli animali si sviluppasse dieci volte più lentamente rispetto a quello degli esemplari che ne erano privi.
La sfida ora sarebbe quella di riuscire a sollecitare la produzione dello ... (Continua)
23/04/2008 
Filtri abitacolo in macchina proteggono da allergie
Secondo l’ultimo rapporto del Ministero della Salute gli allergici in Italia sono in continuo aumento e rappresentano il 19% della popolazione, oltre nove milioni di individui, in prevalenza donne sotto i 44 anni d’età. Solo in Lombardia un adulto su cinque è vittima di forme allergiche che si prolungano oltre i 15 anni. Questa malattia, che figura al terzo posto tra le patologie croniche nel nostro Paese, rappresenta anche un serio pericolo quando si è al volante.
Con l’arrivo della ... (Continua)
21/04/2008 

Il prozac giova al cervello, almeno dei ratti
La fluoxetina, il farmaco antidepressivo largamente usato nel trattamento di disturbi psichiatrici, sarebbe in grado di ‘ringiovanire’ il cervello adulto, al punto da permettere il recupero di una visione normale in ratti ambliopi. E’ quanto ha dimostrato il gruppo di neurobiologia della Scuola Normale di Pisa e dell’Istituto di Neuroscienze del Consiglio Nazionale delle Ricerche, guidato dal professor Lamberto Maffei.
“La fluoxetina è largamente impiegata nel trattamento della ... (Continua)

21/04/2008 

Un gioco per distruggere il cancro
Un'idea particolare, un videogioco concepito specificamente per bambini e giovani colpiti dal cancro che potrebbe dare loro la sensazione di avere il potere di sconfiggere la malattia, distruggendo le cellule del cancro.
Nel 2001 Pam Omidyar fondò HopeLab per fare della sua idea una realtà.
Il risultato è stato un gioco chiamato Re-Mission, uno sparatutto tridimensionale in cui l'eroina Roxxi, una intrepida nanobot viene iniettata nel corpo di un paziente e distrugge le cellule di ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266| 267| 268| 269| 270| 271| 272| 273| 274| 275| 276| 277| 278| 279| 280| 281| 282| 283| 284| 285| 286| 287| 288| 289| 290| 291| 292| 293| 294| 295| 296| 297| 298| 299| 300| 301| 302| 303| 304| 305| 306| 307| 308| 309| 310| 311| 312| 313| 314| 315| 316| 317| 318| 319| 320| 321| 322| 323| 324| 325| 326| 327| 328| 329| 330| 331| 332| 333| 334| 335| 336| 337| 338| 339| 340| 341| 342| 343| 344| 345| 346| 347| 348| 349| 350| 351| 352| 353| 354| 355| 356| 357| 358| 359| 360| 361| 362

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale