Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 3616

Risultati da 2861 a 2870 DI 3616

18/06/2007 
Importanti nell’uomo gli ormoni sessuali “femminili”
Nel maschio con deficit genetico di estrogeni è indicata la terapia con estrogeni? Alla domanda ha cercato di rispondere al Congresso nazionale di endocrinologia, (in corso di svolgimento a Verona) Vincenzo Rochira della cattedra di endocrinologia all’università di Modena e Reggio Emilia.
“Il concetto che gi ormoni sessuali vengono comunemente distinti in ‘femminili’, gli estrogeni, e in ‘maschili’, gli androgeni, (pur producendo sia l’uomo che la donna entrambi gli ormoni, anche se in ... (Continua)
15/06/2007 
Anosognosia
L'anosognosia consiste nella non consapevolezza della propria malattia, ossia nell'incapacità del malato di prendere coscienza del proprio malessere e nella convinzione di non avere alcun disturbo Riguarda in particolare chi ha subito un ictus o un trauma cerebrale. L'aspetto più inquietante è che il malato ricorre a spiegazioni assurde e fantasiose quando viene messo a confronto con i deficit fisici derivanti dalla malattia. I pazienti anosognosici tendono a sottovalutare la necessità della ... (Continua)
14/06/2007 
Prospettive nella prevenzione e terapia dell’Alzehimer
Secondo uno studio, presentato al Congresso nazionale di endocrinologia dal professor Alessandro Peri, docente di Endocrinologia all’università di Firenze, si apprende che alcuni ormoni steroidei, in particolare gli estrogeni, hanno effetto neuroprotettivo nella malattia dell’Alzehimer.
“Alcuni anni fa - ha illustrato Peri - è stato identificato un gene, denominato seladin-1 (per Selective Alzheimer’s Disease Indicator-1), che conferisce protezione neuronale e che si trova espresso a ... (Continua)
13/06/2007 
Il ruolo delle cancer stem cell nei tumori
Nonostante i miglioramenti nella diagnosi e nella terapia che hanno reso possibile l’individuazione dei tumori negli stadi pre-invasivi, la mortalità causata da questa patologia rimane elevata, molto probabilmente a causa dell’esistenza di cellule resistenti ai trattamenti. La biologia dei tumori suggerisce, infatti, che la massa tumorale sia originata e mantenuta da una frazione di cellule che hanno caratteristiche di staminalità, cioè capacità di generare tutte le cellule differenziate ... (Continua)
12/06/2007 
Tumori infantili
I tumori rappresentano la prima causa di morte per malattia nei bambini di età inferiore ai 14 anni. Purtroppo, per alcuni tipi di tumore e di leucemie con gli attuali trattamenti le possibilità di guarigione rimangono insoddisfacenti. Ogni nuovo composto antitumorale, con davvero poche eccezioni, inizia la sua valutazione clinica con studi di fase I e II a partire dagli adulti. Solo dopo alcuni anni, questi farmaci saranno disponibili per eseguire le stesse valutazioni nella popolazione ... (Continua)
11/06/2007 
La memoria metabolica nel diabete
Sono sufficienti alcune settimane con glicemia elevata perché si modifichi il modo di atteggiarsi di una cellula e perché si danneggi l'organismo anche quando gli zuccheri tornano sotto controllo. Alla base di questo meccanismo, chiamato memoria metabolica, vi è un'alterazione delle proteine contenute nei mitocondri, piccoli organelli intracellulari che fungono da centrale energetica dell'organismo.
Il glucosio in eccesso contenuto nel sangue si lega alle proteine mitocondriali ... (Continua)
07/06/2007 

Tumori oculari
Il trattamento attuale dei tumori oculari con modalità conservative, diverse dall’enucleazione, è divenuto possibile grazie ai risultati ottenuti negli ultimi anni di ricerche di base in ambito genetico ed istopatologico. I tumori dell’occhio rappresentano una patologia relativamente rara che deve, quindi, essere trattata in centri di alta specializzazione, quali i centri di oncologia oculare. Tra questi centri di eccellenza, unica a Roma e nel Lazio, c’è la Clinica Oculistica del Policlinico ... (Continua)

31/05/2007 

Policitemia ed infarto
Individuare indicatori affidabili per valutare il rischio di infarto cardiaco è un obiettivo importante per molti ricercatori. Conoscere questa informazione permette infatti di costruire strategie più efficaci per ridurre l’incidenza della malattia. Sull’ultimo numero della prestigiosa rivista internazionale “Blood” un gruppo di ricercatori dell’Università Cattolica di Roma, dell’Istituto Mario Negri di S. Maria Imbaro e degli Ospedali Riuniti di Bergamo guidati dal prof. Raffaele Landolfi, ... (Continua)

31/05/2007 

Cytomegalovirus e aterosclerosi
L’Università di Verona conferma il suo prestigio nel campo della ricerca scientifica. A riconoscerlo è PlosOne, la rivista scientifica internazionale che ha pubblicato il nuovo studio condotto da ricercatori dell’ateneo veronese e dell’istituto Gaslini di Genova sull’importanza del Cytomegalovirus nella genesi dell’aterosclerosi.
L’aterosclerosi, la malattia delle arterie per cui sulle pareti interne si creano alcune placche che possono provocare un'ostruzione del flusso del sangue, e’ la ... (Continua)

31/05/2007 
Trattamento precoce dell'emicrania
Il trattamento precoce dell'emicrania potrebbe avere vantaggi sostanziali per i pazienti, secondo i risultati dello studio "Act when Mild”, presentati a Parigi nel corso del settimo Congresso Annuale sull'Emicrania. Lo studio AwM conferma l'ipotesi che il trattamento precoce dell'emicrania offra vantaggi sostanziali per i pazienti, indicando che il trattamento con almotriptan riduce notevolmente la durata e la gravità degli attacchi di emicrania, se assunto quando il dolore è ancora lieve ed ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266| 267| 268| 269| 270| 271| 272| 273| 274| 275| 276| 277| 278| 279| 280| 281| 282| 283| 284| 285| 286| 287| 288| 289| 290| 291| 292| 293| 294| 295| 296| 297| 298| 299| 300| 301| 302| 303| 304| 305| 306| 307| 308| 309| 310| 311| 312| 313| 314| 315| 316| 317| 318| 319| 320| 321| 322| 323| 324| 325| 326| 327| 328| 329| 330| 331| 332| 333| 334| 335| 336| 337| 338| 339| 340| 341| 342| 343| 344| 345| 346| 347| 348| 349| 350| 351| 352| 353| 354| 355| 356| 357| 358| 359| 360| 361| 362

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale