Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 3616

Risultati da 3011 a 3020 DI 3616

30/03/2006 
Un ormone alla base della pressione alta
L'ipertensione arteriosa è uno dei principali problemi sanitari nel mondo, e un fattore di rischio per infarto e ictus ma anche per malattie renali e di altri organi ed affligge circa un terzo della popolazione adulta. L'ipertensione arteriosa è una malattia complessa che dipende sia da fattori genetici sia ambientali. Per quanto si stimi che il 30% 50% della variazione individuale nella pressione del sangue sia dovuta a fattori ereditari, le basi molecolari di questa malattia rimangono per lo ... (Continua)
29/03/2006 

Perché si preferisce rischiare al posto di curarsi?
Meglio una pillola che mettersi a dieta. Un italiano su quattro, di più le donne e in maggioranza chi ha un titolo di studio alto, preferisce convivere per tutta la vita con una malattia cronica, dal diabete all’ipertensione, piuttosto che sperare in una guarigione definitiva che richiede una terapia pesante e altrettanto pesanti sacrifici come calare di peso, smettere di fumare, fare sport. E cioè meglio assumere farmaci per tutta la vita che rivoluzionare gli stili di vita rinunciando ad ... (Continua)

24/03/2006 
Fattori di rischio e cure del tumore prostatico
I principali fattori di rischio per il carcinoma prostatico sono:
Età E’ il fattore di rischio principale legato allo sviluppo di neoplasia prostatica. La malattia è rara prima dei 50 anni, mentre dopo questa età l’incidenza e la mortalità aumentano in modo quasi esponenziale.
Fattori genetici. L'aggregazione familiare del cancro prostatico può essere dovuta ad una suscettibilità genetica , all’esposizione a comuni fattori ambientali o al solo caso in considerazione dell’elevata ... (Continua)
16/03/2006 

Il lato oscuro della depressione
Troppo spesso si trascurano i sintomi fisici creati dalla depressione: malessere diffuso, mal di testa, dolori gastrointestinali, mal di schiena. E un’alta percentuale di pazienti non sapeva, prima della diagnosi, che tali sintomi potessero essere dei segnali.
La depressione maggiore è un disturbo dell'umore caratterizzato dalla presenza quotidiana, per almeno 2 settimane consecutive, di umore depresso, accompagnata da 4 o più dei sintomi chiave o “rivelatori” (disturbi del sonno, scarso ... (Continua)

04/03/2006 
Nuovo farmaco blocca l'Alzheimer
La molecola, chiamata AF267B, è efficace contro l’Alzheimer. I ricercatori dell’Università di Irvine, in California (tra cui due italiani, Antonella Cacciamo e Salvatore Oddo) e dell’Istituto israeliano di Ricerche biologiche hanno studiato gli effetti terapeutici di un farmaco M1 agonista, l’AF267B appunto, che stimola un enzima che inibisce la produzione delle placche beta-amiloidi. Il farmaco, sperimentato su topi transgenici malati, mima gli effetti dell’aceticolcolina, il ... (Continua)
28/02/2006 
Trapianto per i bimbi affetti da cardiomiopatia restrittiva
La cardiomiopatia restrittiva (RCM) è una patologia del miocardio nella quale le cavità ventricolari sono piccole e la quantità di sangue che possono ricevere è ridotta. I pazienti con cardiomiopatia restrittiva presentano un'alterazione della funzione diastolica, ma intatta funzione sistolica fino alle più avanzate fasi della malattia, che conducono all'insufficienza cardiaca. La malattia è spesso ereditaria e nella popolazione pediatrica l'insufficienza cardiaca grave rende, di frequente, ... (Continua)
28/02/2006 
Innanzitutto prevenzione per il fegato
Le malattie del fegato, spesso nascoste e poco conosciute, sono molto diffuse in Italia. Il nostro paese è, infatti, al primo posto in Europa per numero di persone affette da patologie croniche del fegato. In particolare, sono più di un milione le persone affette da cirrosi epatica - una malattia cronica caratterizzata dalla presenza di cicatrici irreversibili e da cellule epatiche poco funzionanti – che nel 20-30% dei casi si complica a tumore primario del fegato. Dati ISTAT del 2000, indicano ... (Continua)
17/02/2006 

Il rischio malattie nello sport
Lo sport è una pratica efficace per prevenire malattie cardiovascolari e osteoarticolari, obesità, diabete. Chi fa attività fisica, a livello agonistico o amatoriale, è però soggetto a un rischio di contrarre patologie infettive come l’influenza un più del normale.
Ciò è dovuto a un deficit delle difese immunitarie che si verifica nell’organismo di ogni atleta dopo una gara o un allenamento intenso, ma è legato anche alle particolari condizioni ambientali e igienico-sanitarie nelle quali ... (Continua)

17/02/2006 
Cellule memoria fermano la diffusione del cancro
I ricercatori francesi dell'Istituto nazionale di sanità e della ricerca medica (Inserm) hanno scoperto che esistono cellule "amiche" che impediscono ai tumori di svilupparsi. Meno sono e più alta è la probabilità della crescita tumorale.
I ricercatori hanno analizzato 959 tumori al colon ed al retto in pazienti dell'ospedale Georges Pompidou. Secondo la ricerca il risultato è chiaro: quando le cellule-memoria sono presenti l'evoluzione è favorevole e nel 70% dei casi non si registrano ... (Continua)
16/02/2006 
Identificare i geni malati che insidiano il cuore
Sono ad oggi 50 i geni identificati come colpevoli di disfunzioni cardiache. Ed ogni gene può avere un numero imprecisato di difetti. Ed ogni famiglia di geni racchiude in se il suo errore privato.
Non si tratta di pura meccanica delle valvole cardiache, né di fumo, né ipertensione o di controllare semplicemente il colesterolo. “Nel perfetto meccanismo del cuore costituito da contrazioni ritmiche in successione, – afferma la Professoressa Eloisa Arbustini direttrice del Centro per le ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266| 267| 268| 269| 270| 271| 272| 273| 274| 275| 276| 277| 278| 279| 280| 281| 282| 283| 284| 285| 286| 287| 288| 289| 290| 291| 292| 293| 294| 295| 296| 297| 298| 299| 300| 301| 302| 303| 304| 305| 306| 307| 308| 309| 310| 311| 312| 313| 314| 315| 316| 317| 318| 319| 320| 321| 322| 323| 324| 325| 326| 327| 328| 329| 330| 331| 332| 333| 334| 335| 336| 337| 338| 339| 340| 341| 342| 343| 344| 345| 346| 347| 348| 349| 350| 351| 352| 353| 354| 355| 356| 357| 358| 359| 360| 361| 362

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale