Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 3616

Risultati da 561 a 570 DI 3616

13/05/2015 17:33:00 Dimostrata l’influenza del C-peptide nell’insorgenza dell’osteoporosi

Una proteina lega osteoporosi e diabete
Uno studio recentemente pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica Osteoporosis International ha descritto per la prima volta al mondo, in donne non diabetiche, la correlazione tra la quantità di C-peptide presente nel sangue e la tendenza all’osteoporosi.
Lo studio, che potrebbe indicare la giusta strategia per la prevenzione della malattia, è stato coordinato dal dottor Carmine Gazzaruso, responsabile del Servizio di endocrinologia e diabetologia dell’Istituto Clinico Beato Matteo, ... (Continua)

13/05/2015 16:21:00 Riduce i rischi di rigetto da donatore aploidentico
Leucemia, nuova tecnica per i trapianti di midollo
Quando si effettua un trapianto di midollo per curare la leucemia uno dei rischi maggiori è rappresentato dal possibile rigetto. Le possibilità crescono nel caso in cui il donatore sia aploidentico, ovvero solo parzialmente compatibile con il ricevente.
Ora un trial clinico sta cercando di mettere a punto una nuova tecnica per ridurre al minimo il rischio di infezioni e di ricaduta della malattia leucemica.
Sulla rivista Blood sono apparsi i risultati relativi ai pazienti trattati presso ... (Continua)
13/05/2015 11:58:00 Nessun effetto sulla durata dell'ospedalizzazione
Bronchiolite, la soluzione salina non serve
Trattare i neonati affetti da bronchiolite con la nebulizzazione di soluzione salina non serve. Una ricerca pubblicata su Thorax rivela l'inefficacia del trattamento, che non contribuisce a ridurre i tempi di ospedalizzazione.
Una percentuale di neonati che varia dall'1 al 3% è interessata dal disturbo durante il primo anno di vita. Per gestire la malattia ci si serve di ossigeno allo scopo di correggere lo stato di ipossia che caratterizza i piccoli pazienti.
Secondo alcuni studi sarebbe ... (Continua)
13/05/2015 10:23:00 Stecche biodegradabili per risolvere la tracheobroncomalacia

Impianti alla gola in 3D salvano la vita a 3 neonati
La tracheobroncomalacia (TBM) è una malattia rara che si presenta quando le pareti delle vie respiratorie sono deboli, causandone potenzialmente il restringimento o il collasso. Questo può produrre effetti collaterali gravi come l'incapacità di assorbire cibo, crisi respiratorie e persino arresti cardiaci.
Per salvare tre giovani pazienti affetti da TBM negli USA, i ricercatori sono riusciti a sviluppare e inserire stecche stampate con stampanti 3D in grado di tenere aperte le vie ... (Continua)

12/05/2015 16:03:00 Individuato nei giovani obesi l'accumulo della proteina-spia

L'obesità e il rischio Alzheimer già da adolescenti
Nuovo fattore di rischio per i bambini obesi. Non solo diabete, steatosi epatica, danni alla retina e cardiopatie: da grandi potrebbero sviluppare anche un deficit cognitivo progressivo fino ad arrivare alla demenza senile o all'Alzheimer.
Lo rivela uno studio condotto dall'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, appena pubblicato sulla rivista scientifica Pediatrics. I ricercatori hanno scoperto negli adolescenti obesi livelli elevati di una proteina, la beta 42 amiloide, coinvolta proprio nel ... (Continua)

12/05/2015 11:07:00 Il cervello appare meno performante del normale
La risonanza magnetica scopre la schizofrenia
Si può individuare un soggetto colpito dai sintomi della schizofrenia esaminandolo attraverso una risonanza magnetica per imaging. A farlo sono stati i ricercatori del Cardiff University Brain Research Imaging Centre (CUBRIC), dell'Institute of Psychiatry, Psychology and Neuroscience del King's College di Londra e della University of Bristol.
Derek Jones, coordinatore della ricerca pubblicata su Human Brain Mapping, scrive: “sappiamo già che il cervello delle persone affette da schizofrenia ... (Continua)
12/05/2015 10:00:00 Fondamentale per prevenire le malattie cardiovascolari e del metabolismo

Sindrome Metabolica, come riconoscere i fattori di rischio
Con il termine Sindrome Metabolica indichiamo una serie di alterazioni che, se presenti contemporaneamente, possono essere molto rischiose per la salute. È importante sottolineare che non si tratta di una vera e propria malattia ma piuttosto di uno stadio di pre malattia che, se trascurato, può condurre all'insorgenza di gravi patologie cardiovascolari, al diabete e ad altre disfunzioni del metabolismo. Per questo motivo riconoscere per tempo la Sindrome Metabolica significa a tutti gli effetti ... (Continua)

11/05/2015 16:06:00 Spiegato il motivo dell'efficacia dell'interferone Beta

Il ruolo della citochina Gm-Csf nella sclerosi multipla
Un team di ricerca della Thomas Jefferson University di Philadelphia ha indagato i meccanismi che regolano l'azione della citochina Gm-Csf e la sua influenza sulla sclerosi multipla.
Il lavoro, apparso sul Journal of Immunology, offre una spiegazione sull'efficacia del trattamento a base di interferone Beta.
Il coordinatore dello studio Abdolmohamad Rostami spiega: “la sclerosi multipla è causata da cellule immunitarie che attivano una cascata di sostanze chimiche nel cervello che ... (Continua)

11/05/2015 15:49:00 La proteina umana nel mieloma multiplo si trasforma da “buona” a “cattiva”
Il ruolo della guerriera Che-1 nei mielomi
Importante marcatore della progressione del mieloma multiplo e potenziale bersaglio terapeutico, torna alla ribalta la guerriera Che-1, con un nuovo ruolo chiave nelle neoplasie.
Lo studio è di un gruppo di ricercatori diretto da Maurizio Fanciulli dell’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena e pubblicato oggi su EMBO Journal. Dimostra che, in campioni ottenuti da oltre 100 pazienti con mieloma multiplo, l’inibizione della proteina umana Che-1 arresta la crescita delle cellule di mieloma. ... (Continua)
11/05/2015 10:21:00 Derma umano e suino per migliorare i risultati

Nuove tecniche per allungare il pene
Gli uomini hanno un rapporto sempre più tormentato con il proprio pene. Lo dimostra il vero e proprio boom di richieste per l'allungamento o l'ingrandimento dell'organo genitale.
Nel 2014 i dati parlano di un aumento del 20 per cento, con un'età media che va dai 18 ai 35 anni e una cultura medio-alta. L'intervento viene visto come una ciambella di salvataggio per superare le difficoltà legate a una malattia o per aumentare la propria autostima, da investire poi in un rapporto con l'altro ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221| 222| 223| 224| 225| 226| 227| 228| 229| 230| 231| 232| 233| 234| 235| 236| 237| 238| 239| 240| 241| 242| 243| 244| 245| 246| 247| 248| 249| 250| 251| 252| 253| 254| 255| 256| 257| 258| 259| 260| 261| 262| 263| 264| 265| 266| 267| 268| 269| 270| 271| 272| 273| 274| 275| 276| 277| 278| 279| 280| 281| 282| 283| 284| 285| 286| 287| 288| 289| 290| 291| 292| 293| 294| 295| 296| 297| 298| 299| 300| 301| 302| 303| 304| 305| 306| 307| 308| 309| 310| 311| 312| 313| 314| 315| 316| 317| 318| 319| 320| 321| 322| 323| 324| 325| 326| 327| 328| 329| 330| 331| 332| 333| 334| 335| 336| 337| 338| 339| 340| 341| 342| 343| 344| 345| 346| 347| 348| 349| 350| 351| 352| 353| 354| 355| 356| 357| 358| 359| 360| 361| 362

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale