Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 268

Risultati da 101 a 110 DI 268

04/06/2014 12:55:00 Nuovi studi sui benefici della frutta a guscio

I pistacchi allontanano il diabete
Prevenire il diabete è possibile grazie al consumo di pistacchi. Lo suggerisce una ricerca della Rovira i Virgili University di Tarragona, in Spagna, presentata durante un convegno europeo sull'obesità che si è tenuto nei giorni scorsi a Sofia, in Bulgaria.
Lo studio ha preso in considerazione 54 soggetti che si trovavano in condizioni prossime allo sviluppo del diabete, in sovrappeso o già obesi, che hanno seguito per 8 mesi una dieta mediterranea. A una parte del campione è stato proposto ... (Continua)

30/05/2014 11:15:00 Terminata la catalogazione delle proteine che ci rendono umani

Un uomo, 17mila proteine
17.294 è il numero magico. Sono le proteine che ci tengono in vita e ci rendono umani. A completare il vasto progetto di catalogazione sono due ricerche, la prima dell'Università Johns Hopkins di Baltimora e l'altra dell'Università di Tecnologia di Monaco di Baviera, che si sono guadagnate la copertina della prestigiosa rivista Nature.
Le proteine sono prodotte dai rispettivi geni, che rappresentano l'84 per cento del patrimonio genetico totale dell'uomo. Il prof. Akhilesh Pandey, uno degli ... (Continua)

21/05/2014 12:45:00 Prevenzione fondamentale per questo tipo di tumore

Tumore ovarico, tutti i sintomi da non sottovalutare
Un killer silenzioso e poco conosciuto. Una patologia che colpisce ogni anno circa 250mila donne tanto nei Paesi sviluppati quanto nelle nazioni emergenti, uccidendone ben 140mila. E’ il tumore alle ovaie, il cui tasso medio di sopravvivenza è appena del 45 per cento. Complice di un tale scenario è appunto la scarsa divulgazione d’informazioni relative a questa malattia. Un’indagine tutta italiana promossa da Acto Onlus (Alleanza contro il tumore ovarico) ha infatti rilevato che nel nostro ... (Continua)

19/05/2014 10:15:00 Sclerosi multipla, ma anche Alzheimer e Parkinson

Vene coinvolte in diverse malattie neurodegenerative
Il ‘fattore vene’ protagonista non solo nella sclerosi multipla, ma anche nel morbo di Alzheimer e nel Parkinson, questo uno temi più importanti emersi nel Congresso ‘Veinland’ che il Centro Malattie Vascolari dell'Università di Ferrara, diretto dal prof Paolo Zamboni, ha tenuto nell'Isola di Albarella (Rovigo) su ‘Innovazione ed eccellenza in Flebologia’, con la presenza di relatori che nei rispettivi campi di ricerca sono ai vertici nelle università internazionali.
L’Insufficienza venosa ... (Continua)

16/05/2014 16:35:00 La malattia dei piccoli vasi cerebrali aumenta il rischio

I fattori di rischio vascolare favoriscono l'Alzheimer
C'è un nesso fra la malattia dei piccoli vasi cerebrali (Svd) e il rischio di Alzheimer. Nei soggetti affetti dalla prima condizione, infatti, la deposizione di amiloide è sensibilmente maggiore, soprattutto fra i portatori dell’allele ε4 dell’apolipoproteina E.
Sono le conclusioni di uno studio pubblicato su Jama Neurology da un team coordinato da Maartje Kester del Centro Alzheimer della Vu University di Amsterdam, che spiega: «la malattia di Alzheimer è caratterizzata dalla comparsa ... (Continua)

13/05/2014 12:06:00 Le tecniche migliorano la capacità di predizione della malattia
La metabolomica individua le recidive di ictus
Per far fronte a eventuali recidive di ictus dopo un primo attacco ischemico transitorio (Tia) è bene servirsi della metabolomica. A dimostrarlo sono i dati presentati da un team di neuroscienziati dell'Ospedale Universitario Arnau di Vilanova, a Lleida, in Spagna, nel corso di una conferenza sull'ictus che si è tenuta a Nizza.
Il coordinatore della ricerca Francisco Purroy spiega: «spesso il Tia è accompagnato da recidive di ictus (Sr), ma non si hanno fattori predittivi accurati al di là ... (Continua)
09/05/2014 15:35:00 Utile anche per la scoperta delle recidive

Melanoma, il linfonodo sentinella ne indica la gravità
Il controllo del linfonodo sentinella consente di stabilire la gravità del melanoma cutaneo che ha colpito un paziente in base al grado di diffusione delle cellule neoplastiche. Uno studio pubblicato su Plos Medicine ne segnala l'importanza per cercare di capire qual è il rischio di morte che il soggetto corre.
Anja Ulmer, una delle ricercatrici del team delle Università di Tubinga e Ratisbona che ha condotto l'analisi, spiega: “la prognosi di un cancro dipende anche dal grado di ... (Continua)

06/05/2014 16:05:00 Dimostrato su modello animale l'effetto oncosoppressore dell'ormone
Cancro della prostata, il ruolo della melatonina
La melatonina, ormone prodotto dalla ghiandola pineale, è nota da anni al pubblico come integratore alimentare utile per il suo effetto nel ripristinare i ritmi biologici sonno-sveglia disturbati dal jet-lag.
Più recentemente è stato scoperto che la melatonina può anche agire come antiossidante, antiinfiammatorio e modulatore della risposta immunitaria.
Ora uno studio della Statale di Milano dimostra che, in un modello murino, la melatonina – assunta in dosi tollerabili dall’organismo - ... (Continua)
28/04/2014 11:50:00 L'analisi di tre geni consente una diagnosi precoce
Un esame del sangue scova il cancro del fegato
Un nuovo studio prefigura la possibilità di utilizzare l'analisi genetica per diagnosticare in anticipo il cancro del fegato. La sperimentazione è firmata da ricercatori dell'Institute of Molecular and Cell Biology di Singapore, che ne hanno mostrato i dettagli nel corso dell'ultimo congresso della European Association for the Study of the Liver (Easl, l'associazione europea per lo studio del fegato).
I ricercatori sono partiti dall'analisi dei dati di soggetti affetti da cirrosi epatica ed ... (Continua)
18/04/2014 15:34:00 Come ridurre i casi di danni cerebrali nei neonati
Un approccio multidimensionale per l'encefalopatia neonatale
I medici sono costantemente alla ricerca di nuovi test o marcatori che indichino in maniera accurata il rischio di danno cerebrale a carico di un neonato e in seguito a un evento intra o peri-partum.
Proprio questa assenza ha spinto alcuni esperti dell'American College of Obstetricians and Gynecologists a proporre l'adozione di un approccio multidimensionale che tenga conto delle valutazioni di tutti i potenziali fattori causali nei casi di encefalopatia neonatale.
Il documento ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale