Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 268

Risultati da 141 a 150 DI 268

24/05/2013 19:04:08 Il Dupilumab è efficace nell'asma persistente con eosinofili alti
Un Anticorpo monoclonale per combattere l'asma
Processi infiammatori associati alle cellule immunitarie T helper di tipo 2 (Th-2) sono stati riscontrati in circa il 50% dei pazienti affetti da asma. Le citochine prodotte da queste cellule, in particolare l'interleuchina -4 e l'interleuchina-13, sono implicate nell'asma e nei disturbi atopici. Queste citochine esplicano la loro azione legandosi a specifici recettori che presentano una subunità in comune, la subunità alpha del recettore dell'interleuchina-4.Il Dupilumab è un anticorpo ... (Continua)
23/05/2013 La ricerca sul genoma conduce a nuovi importanti risultati
Nuovi marcatori per scovare il tumore del pancreas
Un team di scienziati della Mayo Clinic in Florida ha scoperto un nuovo marker molecolare del cancro al pancreas. Il marcatore è ottenuto dal “succo” pancreatico e consente di individuare la presenza della neoplasia, accertandone la peculiarità rispetto alla pancreatite cronica, patologia dai sintomi spesso simili.
I ricercatori americani hanno presentato la loro scoperta nel corso della Digestive Disease Week di Orlando, in Florida, identificando nel gene CD1D una possibile fonte di ... (Continua)
22/05/2013 14:40:42 Nuovi test basati sull’uso di una speciale plastica

La diagnosi del futuro
La ricerca punta sempre più anche sulla semplificazione dei processi legati alla diagnosi oggettiva delle patologie. È il caso di una ricerca dell’Università Statale di Milano pubblicata sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America (PNAS), che si inserisce nell’ambito dello sviluppo di nuove metodologie di analisi biochimiche volte alla realizzazione di dispositivi portatili, a basso costo, in grado di effettuare in pochi minuti una grande ... (Continua)

22/05/2013 12:04:06 Studio trova un nesso fra le due patologie

Apnee associate all’Alzheimer
Le apnee ostruttive sembrano correlate a un maggior rischio di insorgenza del morbo di Alzheimer. Lo dice una ricerca della New York University School of Medicine presentata nel corso dell’ultimo incontro dell’American Thoracic Society.
Non è ancora chiaro quale sia il rapporto fra le due patologie, se sia cioè l’Alzheimer nelle sue fasi precliniche a creare i problemi respiratori notturni o il contrario.
“È davvero la questione dell’uovo e della gallina – ha commentato il dottor Ricardo ... (Continua)

30/04/2013 Da un'analisi delle urine la scoperta della neoplasia

Nuovo test individua il cancro al fegato
Un team di ricercatori inglesi ha messo a punto un nuovo test per la diagnosi di cancro al fegato. La nuova analisi consente di individuare due tipi di cancro al fegato, l'epatocarcinoma cellulare e il colangiocarcinoma.
A confermare l'efficacia del test sono i risultati di due trial clinici presentati nel corso dell'International Liver Conference di Amsterdam. Nel corso della prima sperimentazione, l'urina di un gruppo di pazienti affetti da varie malattie del fegato è stata analizzata con ... (Continua)

29/04/2013 18:47:59 Prerequisito per lo sviluppo di terapie anti-obesità efficaci

Tessuto adiposo: scoperta origine adipociti bruni
Nei mammiferi, uomo compreso, sono presenti due tipi di cellule nel tessuto adiposo: cellule adipose bianche e quelle brune. Le cellule adipose bianche funzionano da riserva di energia. Il grasso viene stoccato sotto forma di goccioline lipidiche, che vengono utilizzate quando l'energia è necessaria. Funzione diametralmente opposta hanno i cosiddetti adipociti bruni: queste cellule sono specializzate a bruciare grassi per produrre calore. I neonati possiedono notevoli quantità di grasso bruno ... (Continua)

16/04/2013 Sviluppo della malattia prevedibile grazie a squilibri microbici

Enterocolite necrotizzante, scoperti due biomarcatori
Un team di ricerca del Cincinnati Children's Hospital Medical Center ha scoperto l'esistenza di due possibili biomarcatori dell'enterocolite necrotizzante, una patologia che colpisce i neonati prematuri provocandone la morte in un terzo dei casi. La necrosi intestinale provoca letargia, acidosi metabolica e febbre.
L'insorgenza della patologia può essere prevista grazie all'analisi di due distinti squilibri microbici del tratto digestivo, elementi altamente predittivi dello sviluppo di ... (Continua)

08/04/2013 19:09:25 Utilizzato lo studio combinato del genoma e del fenoma
Identificati nuovi marker di rischio di aritmia
La durata del complesso QRS dell'ECG, una misura della conduzione cardiaca intraventricolare, può variare anche di 2 volte nei soggetti senza malattia cardiaca. Una conduzione più lenta, però, può promuovere le aritmie.
Proprio per per identificare i marcatori genomici di durata del QRS è stato condotto uno studio coordinato dalla Vanderbilt University School of Medicine di Nashville, Tennessee, e pubblicato su Circulation. «I parametri elettrocardiografici della conduzione cardiaca, come ... (Continua)
28/03/2013 Ricerca trova un nesso tra il livello di vitamina D e rischi in gravidanza

Deficit di vitamina D associato a pre-eclampsia
Una carenza di vitamina D favorisce l'insorgenza della pre-eclampsia e di altre patologie della gravidanza. A dirlo è uno studio dell'Università di Calgary, in Canada, pubblicato sul British Medical Journal.
Gli scienziati canadesi hanno analizzato i dati di 31 studi realizzati fra il 1980 e il 2013 con un campione fra i 95 e i 1100 partecipanti per ogni studio. Dalle analisi è emerso che il deficit di vitamina D aumentava il rischio di alcune patologie che insorgono durante la gravidanza: ... (Continua)

20/03/2013 19:24:02 Nuova metodica utile per riconoscere il DNA metilato legato al cancro
Valutazione della metilazione del DNA utilizzando i nanopori
La metilazione del DNA è una delle più importanti e frequenti modificazioni epigenetiche nelle cellule di mammifero e svolge un ruolo essenziale nella regolazione della crescita e proliferazione cellulare. Negli esseri umani, la più comune modificazione epigenetica del DNA consiste nell'aggiunta di un gruppo metilico alla citosina (formando la 5-metilcitosina o 5mC), che avviene esclusivamente in siti CG simmetrici sulla doppia elica del DNA che sono indicati come dinucleotidi CpG. Una ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale