Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 268

Risultati da 181 a 190 DI 268

18/04/2012 Le malattie cardiovascolari si giovano delle emozioni positive

Al cuore fa bene il pensiero positivo
Le emozioni gioiose, divertenti ed entusiasmanti giovano all’assetto emodinamico e quindi al cuore.
Ad affermarlo è una ricerca recente in cui l’attenzione degli studiosi della Harvard School of Public Health si è focalizzata sugli effetti delle emozioni positive e i risultati sono stati pubblicati Psychological Bulletin.
Un nuovo approccio per studiare l’effetto delle emozioni sul sistema cardiovascolare, infatti più spesso si è studiato l’effetto dello stress, dell’ansia, della ... (Continua)

16/04/2012 21:55:09 Le cinque opportunità suggerite dalla società americana di oncologia clinica
Un’utile riflessione su alcune regole in oncologia
Lo studio promosso da ASCO – American Society of Clinical Oncology - che identifica cinque opportunità di miglioramento delle cure attraverso la riduzione dei costi (recentemente pubblicato dal Journal of Clinical Oncology) è un utile richiamo e suggerimento anche per il mondo oncologico italiano”, dichiara Roberto Labianca, Presidente CIPOMO- Collegio Primari Oncologi Medici Ospedalieri.
Per ASCO i costi non giustificabili sono dovuti spesso alla prescrizione di cure e/o indagini inutili ... (Continua)
10/04/2012 16:03:41 Ricercatori italiani svelano i meccanismi legati al buon funzionamento dei reni
Scoperti sei geni della funzionalità renale
La chiave di volta per il corretto funzionamento dei reni è la creatinina, la sostanza che segnala le condizioni degli organi nelle analisi del sangue. Dallo studio fra livelli di creatinina e varianti genetiche, un team di ricerca del Centro di Biomedicina presso l'EURAC di Bolzano ha evidenziato l'attività di sei geni legati alla funzionalità renale.
I ricercatori italiani si sono serviti dei dati di oltre 130 mila soggetti di origine caucasica, come spiega Cristian Pattaro, coordinatore ... (Continua)
29/03/2012 17:25:34 Il virus dell’epatite B può essere utilizzato come ricercatore
Per studiare la funzione epatica un nuovo metodo
Il virus dell’epatite B (HBV), nonostante il piccolissimo genoma, è capace di esprimere la più disparata varietà delle funzioni biologiche del mondo virale. Conserva il proprio patrimonio genetico (DNA), replica avvalendosi di una trascrizione inversa in RNA e come un retrovirus può integrare proprie sequenze geniche nel genoma umano. Infine, come nessun altro agente infettivo finora noto, si trasforma in minicromosoma per passare, assieme ai cromosomi umani, dalle cellule madri alle cellule ... (Continua)
27/03/2012 Diagnosi con un test ematologico in caso di dispepsia funzionale

Un test per evitare la gastroscopia
Un nuovo test ematologico che può evitare ad alcuni pazienti, affetti da disturbi gastrici, di sottoporsi a esofagogastroduodenoscopia è stato recentemente introdotto presso l’Istituto Neurotraumatologico Italiano di Grottaferrata dal Servizio di Endoscopia Digestiva.
“La dispepsia funzionale – spiega il dott. Luca Pecchioli, responsabile del Servizio di Endoscopia digestiva della Divisione INI di Grottaferrata - è una sindrome caratterizzata da nausea, senso di peso gastrico dopo i pasti, ... (Continua)

09/03/2012 16:10:50 L’epigenetica dà ragione all’allenamento fisico

L’esercizio migliora la struttura muscolare
Grazie ad un certo numero di variazioni epigenetiche, l’esercizio fisico è capace di produrre l'espressione di geni nelle cellule muscolari scheletriche che conducono ad un aumento dell’adattabilità alla fatica.
Una nuova ricerca - illustrata sulle pagine della rivista “Cell Metabolism” - ha evidenziato come anche solo pochi minuti al giorno di un’attività fisica siano in grado di produrre questo cambiamento.
I mutamenti in questione non riguardano certamente la sequenza nucleotidica, ma ... (Continua)

27/02/2012 09:30:35 Nuovo strumento per tenere sotto controllo il valore

La saliva svela il livello di glicemia
Per i diabetici potrebbe trattarsi di una piccola svolta. Un ingegnere italiano sta mettendo a punto un biochip in grado di misurare la glicemia da un piccolo campione di saliva. La ricerca di Domenico Pacifici, che lavora presso la Brown University di Providence, negli Stati Uniti, promette di migliorare la qualità di vita dei pazienti diabetici che devono tenere sotto controllo in maniera continuativa il livello di glucosio presente nel sangue, pungendosi più volte al giorno il dito per ... (Continua)

21/02/2012 La tecnica dell'origami a Dna per “suicidare” le cellule corrotte

Un nanorobot spinge le cellule cancerose al suicidio
Un nanorobot che induce le cellule tumorali a suicidarsi. È la prospettiva ventilata da una ricerca della Harvard University apparsa su Science che descrive l'azione di un dispositivo robotico costruito sulla base del principio dell'origami a Dna. Il dispositivo sarebbe in grado di identificare particolari obiettivi e di spedire istruzioni molecolari specifiche.
Il nanorobot è opera di un team di ricercatori guidati da Shawn Douglas, Ido Bachelet e George M. Church. Questa sorta di ... (Continua)

16/02/2012 14:53:46 Un’analisi delle scansioni cerebrali dei giovani come possibile predittore

Un software per il rischio di malattie psichiatriche
I programmi per computer possono essere in grado di identificare adolescenti più a rischio di disturbi mentali come ansia e depressione, analizzando le scansioni cerebrali, lo affermano alcuni ricercatori dell’Università di Pittsburgh. "Disturbi d'ansia e dell'umore possono avere un effetto devastante sulle persone interessate e sulle loro famiglie e amici", ha detto Mary Phillips uno dei responsabili dello studio; "se siamo in grado di identificare le persone a maggior rischio nella fase ... (Continua)

26/01/2012 Una terza alterazione però lo rende più aggressivo
Tumore ovarico, due alterazioni aumentano la sopravvivenza
Una ricerca americana ha dimostrato che in presenza di particolari mutazioni genetiche, la sopravvivenza in donne colpite da cancro alle ovaie aumenta. Il risultato è frutto di uno studio diretto da Kelly Bolton del National Cancer Institute di Bethesda.
I ricercatori hanno verificato che le donne portatrici di un’alterazione a carico del gene BRCA2 mostravano una sopravvivenza a cinque anni del 52 per cento, che scendeva al 44 nelle donne portatrici della mutazione al gene BRCA1. La ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale