Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 46

Risultati da 1 a 10 DI 46

07/07/2016 11:27:00 Studio americano mostra gli effetti positivi della sostanza

La cannabis può curare l'Alzheimer
La cannabis potrebbe essere assoldata per la cura del morbo di Alzheimer. Lo prefigura uno studio apparso su Aging and Mechanisms of Disease a firma di ricercatori del Salk Institute di La Jolla, in California.
Stando ai dati emersi dalla ricerca, i composti contenuti nella marijuana, in particolare il tetraidrocannabinolo, sarebbero in grado di stimolare la rimozione cellulare di beta amiloide, proteina tossica il cui accumulo è associato alla comparsa del morbo di Alzheimer. La ricerca, ... (Continua)

25/02/2016 L'uso da giovani compromette le performance cognitive

Memoria a rischio con la marijuana
Consumare marijuana da giovani può compromettere la memoria a lungo termine da adulti. È quanto afferma uno studio pubblicato su Jama Internal Medicine da un team dell'Università di Losanna, in Svizzera. Gli scienziati guidati da Reto Auer hanno scoperto che per ogni cinque anni di esposizione alla marijuana si registra un calo delle prestazioni del sistema mnemonico che consente di tradurre i pensieri in parole.
«Servono studi che approfondiscano questa associazione e le potenziali ... (Continua)

19/01/2016 09:29:00 Riduzione dimostrata del numero di attacchi mensili

La cannabis fa bene al mal di testa
La cannabis potrebbe aiutare chi soffre di mal di testa ricorrenti. Lo dice uno studio pubblicato su Pharmacotherapy da un team dell'Università del Colorado coordinato dalla prof.ssa Laura Borgelt.
Gli scienziati hanno analizzato l'effetto della sostanza su 121 persone con mal di testa, 103 delle quali hanno beneficiato di una riduzione consistente degli attacchi mensili, passando da una media di 10,4 a 4,6.
La prof.ssa Borgelt spiega: «abbiamo registrato un miglioramento sostanziale nei ... (Continua)

27/10/2015 16:19:46 La causa scatenante è diversa da quella classica

L'ictus da marijuana
Chi fuma marijuana rischia un tipo di ictus specifico che si differenzia da quello classico. Una lettera di analisi pubblicata sul Journal of the American College of Cardiology (Jacc) spiega che l'ictus che colpisce i consumatori di marijuana è dovuto di norma a un restringimento delle arterie cerebrali causato dalla formazione di placche aterosclerotiche sulla loro parete.
Nei casi “normali” di ictus, invece, la causa scatenante è un'embolia, ovvero un coagulo di sangue che parte da ... (Continua)

17/04/2015 12:39:03 Farmaco basato sulla cannabis sembra efficace

Dalla cannabis un rimedio per l'epilessia
Un nuovo medicinale a base di cannabis mostra risultati promettenti nel contrasto all'epilessia. A sperimentarlo sono stati i ricercatori del New York University Langone Comprehensive Epilepsy Centre, che hanno presentato il loro lavoro nel corso del meeting annuale dell'American Academy of Neurology.
Dai risultati è emersa la capacità del farmaco di ridurre del 53 per cento in media le crisi convulsive. Durante la sperimentazione, tuttavia, il 10 per cento dei bambini partecipanti ha dovuto ... (Continua)

20/02/2015 10:47:00 Spiegato il fenomeno della fame chimica dopo aver fumato marijuana

Scoperto il meccanismo cerebrale che scatena la fame
Un team di ricercatori della Yale School of Medicine ha scoperto l'esistenza di un interruttore molecolare all'interno del cervello che si attiva con l'uso della cannabis e che provoca una sensazione di fame molto intensa.
I ricercatori, che hanno pubblicato su Nature un resoconto della loro analisi, hanno realizzato una serie di esperimenti su topi transgenici, manipolando selettivamente la via cellulare che media l'azione della marijuana nel cervello.
“Neuroni ritenuti responsabili di ... (Continua)

18/02/2015 14:51:03 In molti ragazzi le crisi di sonno sono prodotte dal fumo

Non è narcolessia, è marijuana
Spesso non si tratta di narcolessia, ma di un consumo esagerato di marijuana. È ciò che capita almeno al 10 per cento degli adolescenti inviati presso centri specializzati per la cura della narcolessia.
La marijuana, infatti, sembra in grado di mimare gli effetti del disturbo, rendendo difficoltosa per il medico la diagnosi. Uno studio pubblicato sulle pagine del Journal of Clinical Sleep Medicine da esperti del Nationwide Children's Hospital di Columbus, secondo cui un semplice esame delle ... (Continua)

16/02/2015 16:31:00 Un quarto dei casi legato al consumo della sostanza

La super-cannabis causa la psicosi
La skunk favorice i casi di psicosi. Uno studio del King's College di Londra rivela che almeno un quarto dei casi di malattie psicotiche come la schizofrenia è legato al consumo di varianti forti di cannabis.
La skunk è un ibrido creato negli anni '90 con all'interno una concentrazione di tetraidrocannabinolo pari al 15 per cento, assai superiore quindi al 4 per cento delle versioni tradizionali di cannabis. Il consumo quotidiano può rappresentare un rischio aumentato di 5 volte di ... (Continua)

11/11/2014 16:06:00 Descritte nei particolari le anomalie provocate dal consumo della sostanza

L'effetto della marijuana sul cervello
Una vera e propria fotografia del cervello di chi fa uso di marijuana. È il risultato di uno studio del Center for Brain Health dell'Università del Texas di Dallas pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences.
Per la prima volta gli scienziati sono riusciti a descrivere le anomalie a carico delle strutture cerebrali provocate dal consumo di marijuana grazie all'uso di tre diverse tecniche di risonanza magnetica. Dai risultati emerge che i consumatori di cannabis hanno un ... (Continua)

29/08/2014 10:18:00 Il THC ne rallenta la progressione

La marijuana contro l'Alzheimer
Il principio attivo delle foglie di cannabis - THC - sembra in grado di rallentare o addirittura arrestare la progressione del morbo di Alzheimer. Lo afferma una ricerca dell'Università della Florida del Sud, i cui scienziati evidenziano il ruolo positivo svolto dal delta-9-tetraidrocannabinolo (THC) nel controllo della malattia.
Si parla ovviamente di livelli molto bassi del principio attivo. I risultati della sperimentazione effettuata su un modello cellulare della malattia sono stati ... (Continua)

  1|2|3|4|5

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale