Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 1875

Risultati da 921 a 930 DI 1875

31/01/2012 12:25:47 
Avvelenamento e ingestione sostanze tossiche o corrosive
Avvelenamento e ingestione sostanze tossiche o corrosive

L’ingestione di acidi, alcali o altre sostanze corrosive (caustici) non produce avvelenamento, ma causa la distruzione dei tessuti dell’apparato digerente, con effetti simili a quelli di un’ustione: non di rado infatti si potranno notare dei segni di ustione attorno alle labbra dell’infortunato.
Se è stata ingerita una sostanza corrosiva non bisogna assolutamente provocare il vomito per evitare di aumentare le lesioni con ... (Continua)
31/01/2012 12:23:34 
Intossicazione da farmaci
Intossicazione da farmaci

Il sintomi da sovradosaggio da farmaci possono essere vari, ma quasi sempre sono a danno dell'apparato intestinale e del sistema nervoso. Possono variare a seconda del tipo di farmaco. In generale, l'intossicazione da farmaci provoca: rallentamento dell'attenzione e dello stato di coscienza, insorgenza di uno stato di torpore e sonnolenza, riduzione progressiva dell'attività respiratoria.
Vista poi la varietà dei farmaci esistenti è utile soffermarsi ... (Continua)
31/01/2012 12:22:19 
Intossicazione alimentare
Intossicazione alimentare

La causa più frequente di intossicazione alimentari è l'ingestione di alimenti avariati o mal conservati. Un esempio tipico è quello di alimenti non conservati in frigorifero. Un modo efficace per riconoscere l'intossicazione alimentare è notare se più persone che hanno mangiato la stessa cosa hanno avuto un malore o se lo accusa solo chi ha mangiato un determinato cibo.
In particolare l'intossicazione da stafilococchi è dovuta a cibi conservati a ... (Continua)
31/01/2012 12:20:43 
Intossicazione da alcol
Intossicazione da alcol

Il motivo per cui le bevande alcoliche possono causare intossicazione è la presenza in esse dell'etanolo. L'etanolo, quando assunto in quantità tali da divenire tossico, agisce direttamente sul cervello ed ha come effetto non solo l'alterazione delle attività psicomotorie, delle funzioni visive e uditive, ma anche le capacità intellettive. L'alcol infatti mina le capacità di autocontrollo e può avere un potente effetto depressivo.
L'intossicazione ... (Continua)
31/01/2012 12:08:35 
Principio di annegamento
Principio di annegamento

Il soccorso ad una persona che rischia di annegare deve essere portato solo da abili nuotatori che sappiano valutare la propria l’abilità e forza per riportarla a riva.
Nei casi di annegamento, le prime cure all'infortunato devono essere prestate immediatamente, senza attendere l'arrivo di un medico: infatti l'arresto respiratorio porta in pochi minuti all'arresto cardiaco e alla morte. La respirazione artificiale deve essere iniziata il più presto ... (Continua)
31/01/2012 12:07:29 
Punture di insetti
Punture di insetti

Vi sono insetti che pungono con l’apparato boccale, per prelevare il loro nutrimento, e altri che pungono con un pungiglione addominale, collegato con un apparato velenifero, a scopo difensivo; fanno parte del primo gruppo le zanzare e le mosche, mentre rientrano nel secondo api, vespe e calabroni. Normalmente sono proprio gli insetti appartenenti al secondo gruppo che provocano i maggiori problemi pungendo un essere umano.
Il pungiglione delle api è dotato ... (Continua)
31/01/2012 12:05:35 
Lesioni alla colonna vertebrale
Lesioni alla colonna vertebrale

Quando si riscontrano gravi lesioni al corpo è bene considerare anche la possibilità di danni alla colonna vertebrale. Questi danni si associano spesso alle lesioni alla testa, al collo e alla schiena. Inoltre non bisogna mai sottovalutare il coinvolgimento del midollo spinale quando si è di fronte a lesioni toraciche, addominali o pelviche.

Tipi e dinamica delle lesioni


Esistono diversi tipi di lesione alla colonna ... (Continua)
31/01/2012 12:01:05 
Ferite
Ferite

Per ferita si intende è un taglio alla cute con eventuale lesione dei tessuti sottostanti e due possibili complicazioni: l’infezione e l’emorragia.
Si può distinguere le ferite in semplici (superficiali, poco estese) e gravi (estese, profonde, sporche, a margini irregolari e contusi, maciullati, macerati e schiacciati). Entrambe sono sottoposte al pericolo di infezione: quelle gravi danno più facilmente luogo a emorragia.


Ferite semplici ed escoriazioni
... (Continua)
31/01/2012 11:42:17 
Emergenza nel soggetto diabetico
Emergenza nel soggetto diabetico

A causa della carenza di un ormone che controlla la concentrazione dello zucchero nel sangue (insulina), chi soffre di diabete è costretto ad assumere sostanze (insulina o altri farmaci) che svolgano questa funzione e a controllare la quantità di zuccheri nell'alimentazione. Talvolta, però, per esempio in seguito a un digiuno, si verifica un’anomala diminuzione del tasso di zucchero nel sangue che può condurre al coma ipoglicemico, i cui sintomi ... (Continua)
31/01/2012 11:37:48 
Epistassi (fuoriuscita di sangue dal naso)
Epistassi (fuoriuscita di sangue dal naso)

In caso di perdita di sangue dal naso, mettere il paziente seduto, con il busto eretto e il capo leggermente inclinato in avanti. Questo permette la fuoriuscita del sangue dal naso senza ostruire le vie respiratorie. Per tamponare l'epistassi si possono comprimere le narici con due dita per pochi minuti. Se l'emorragia persiste, inserire dei tamponi di garza nelle narici e recarsi al pronto soccorso.

- non inserire del cotone nelle ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale