Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 260

Risultati da 201 a 210 DI 260

14/04/2008 Metodica ILP per i tumori agli arti
Basta arti amputati a causa dei tumori
Quando un arto viene colpito da tumori localmente estesi (generalmente sarcomi, melanomi e carcinomi spinocellulari) in molti casi si ricorre all'amputazione, senza che questa tecnica aumenti significativamente la speranza di vita e con gravi disagi per il paziente. La perfusione isolata in ipertermica antiblastica degli arti (ILP) è una metodica che può evitare l'amputazione.
Nel 1958 Creech e Krement ebbero l'idea di utilizzare la circolazione extracorporea regionale nel trattamento di ... (Continua)
04/04/2008 
Antinfiammatori contro i tumori
I comuni farmaci antinfiammatori non steroidei (Fans), i farmaci usati abitualmente per ridurre i sintomi dell'infiammazione e attenuare il dolore, posseggono anche un qualche effetto contro i tumori: finora, pero', non era conosciuto il meccanismo attraverso il quale agiscono queste molecole.
Su 'Experimental biology and medicine' e' stato pubblicato un lavoro dei ricercatori dell'Universita' di Taiwan in cui viene reso noto l'effetto provocato dai Fans sui diversi geni ... (Continua)
05/02/2008 
Buona alimentazione salva la prostata
“In Italia il tumore della prostata ha un’incidenza del 12% e ogni anno si registrano 42.804 tumori con 9.070 decessi. 17.000 nuovi casi vengono scoperti ogni anno e di questi il 20% è già allo stadio di metastasi - spiega il professor Mauro Dimitri, Presidente della World Foundation of Urology. - Ad essere maggiormente colpiti sono gli over 50, una fascia d’età che in Italia comprende circa 9.300.000 uomini, tutti potenzialmente a rischio. Il dato diventa ancora più allarmante se si considera ... (Continua)
10/01/2008 

Una proteina rende il cancro più aggressivo
Uno studio dell'Università di Bologna, pubblicato sulla rivista scientifica Journal of Clinical Investigation, ha scoperto una proteina che associata al cancro della mammella fa impazzire le cellule sane.
Questa scoperta fornisce nuove possibilità sulla comprensione dei tumori e potrà consentire lo sviluppo di nuove tecniche di prevenzione e cura. La proteina in questione è l'"interleuchina 6". Secondo i ricercatori bolognesi renderebbe più aggressive le cellule tumorali, e indurrebbe ... (Continua)

14/11/2007 
Possibili danni alla bocca dai farmaci anticancro
Per vari aspetti ancora incompreso e solo da poco noto agli stessi specialisti, il fenomeno necrosi della mandibola legato all’uso oncologico dei farmaci Bifosfonati è adesso di pubblico dominio.
Benché al momento sembri coinvolgere solo una minima parte dei malati oncologici (il 3 / 4% di quelli trattati con Bifosfonati), la vicenda è giudicata assai grave, sia perché provoca nei pazienti danni collaterali dolorosi e a volte invalidanti, sia perché numericamente se ne ignorano i ... (Continua)
11/10/2007 

Trattamento del carcinoma tiroideo avanzato
L’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena (IRE) è una delle poche strutture che assicura un percorso integrato diagnostico e terapeutico per i tumori della tiroide ed in particolare per i carcinomi avanzati. Dispone infatti di tutte le professionalità specialistiche in grado di affrontare tale patologia. Dopo un’accurata diagnosi viene indirizzato alla terapia più appropriata che va dalla chirurgia del collo o ortopedica, nel caso di metastasi localizzate, o ricostruttiva, alle terapie mediche ... (Continua)

16/05/2007 
I meccanismi della invasione metastatica
I tumori primari possono invadere organi lontani attraverso cellule singole, se smettono di esprimere una proteina chiamata E-caderina. Oppure, se stimolati da un’altra proteina, la podoplanina, sono in grado di migrare come interi gruppi di cellule. Infine, ed ecco un terzo scenario, possono indurre la crescita di nuovi vasi linfatici – che facilitano la disseminazione metastatica – quando “sentono” la presenza di due molecole chiamate rispettivamente VEGF-C e VEGF-D.
L’idea che vi siano ... (Continua)
14/05/2007 

Scoperta la proteina delle metastasi
Il cancro del colon-retto sfrutta le capacità di una proteina chiamata “fascina” per formare metastasi in organi lontani. Poi, una volta sviluppati i tumori secondari, il gene della fascina viene “spento”. La fascina quindi potrebbe rappresentare un nuovo bersaglio terapeutico al quale puntare per fermare la metastatizzazione del tumore colorettale, che rappresenta la seconda causa di morte per cancro in Europa, dopo il tumore del polmone (655.000 decessi nel mondo nel 2006).
Questi ... (Continua)

14/05/2007 
Migrazione delle cellule dell'ovaio
Durante lo sviluppo, le cellule dell’ovaio migrano in modo altamente coordinato, secondo una sequenza spazio-tempo, rispondendo a segnali specifici che determinano quali cellule devono muoversi, quando devono farlo e dove devono andare. Lo stesso tipo di segnali stimola la migrazione delle cellule del tumore dell’ovaio, che seguono tracce molecolari per spostarsi dall’apparato genitale femminile verso altri tessuti, dove formano metastasi.
Questi risultati sono stati presentati da Denise ... (Continua)
11/01/2007 
Trastuzumab e bevacizumab contro carcinoma mammario
Gli entusiasmanti risultati di uno studio clinico dimostrano per la prima volta che la combinazione di due anticorpi umanizzati, trastuzumab e bevacizumab ha il potenziale per fornire una nuova e potente arma per la lotta contro una forma particolarmente aggressiva di carcinoma mammario. Lo studio di fase II presentato al San Antonio Breast Cancer Symposium (SABCS) ha indagato sul trattamento di prima linea del carcinoma mammario HER2-positivo avanzato (o "metastatico"). Oltre la metà (54%) dei ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale