Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 906

Risultati da 401 a 410 DI 906

22/02/2012 Il virus altera per sempre anche le cellule non infettate

L'impronta molecolare dell'Hiv
Il virus dell'Hiv marchia a fuoco le cellule con cui viene a contatto, indipendentemente dal fatto che queste ultime ne escano infettate o meno. È il risultato di una ricerca italiana sugli effetti del virus nei confronti dei micro-Rna, la cui qualità e il cui comportamento vengono modificati irrimediabilmente.
La ricerca è stata coordinata da Claudio Casoli del Centro di Ricerca Medica e Diagnostica Molecolare “Gemiblab” di Parma e da Andrea Cossarizza dell'Università degli Studi di ... (Continua)

20/02/2012 15:53:59 I “quantum dots” usati per una diagnosi precisa

Studiare il tumore cerebrale con il virus Sendai
Il virus Sendai si è dimostrato un vettore eccezionale per i Quantum dots (Qdots); lo afferma una ricerca pubblicata sul Journal of Nanobiotechnology che evidenzia come un tumore cerebrale possa essere studiato grazie a queste nuove metodiche. I Qdots trasportati da proteine virali si legano ai recettori dei fattori di crescita tumorali (EGFR). Grazie a questo modo di targare le cellule sarà possibile studiare meglio i tumori cerebrali e i trattamenti terapeutici. I Qdots sono corpuscoli ... (Continua)

20/02/2012 13:47:06 Una tecnica di RMN utilizzata per lo studio della sostanza bianca cerebrale

Studiare l’autismo con la trattografia
Il tensore di diffusione è uno strumento di risonanza magnetica con cui è possibile costruire immagini biomediche di tipo tridimensionali.
Le principali applicazioni sono quelle nella visualizzazione della sostanza bianca, per determinare la localizzazione, orientamento, e anisotropia dei tratti e dei fasci di fibre nervose. Questa diffusione orientata è definita diffusione anisotropica (dall'inglese: anisotropic diffusion). La visualizzazione (imaging) di questa proprietà della materia ... (Continua)

16/02/2012 Studio italiano sviluppa un nuovo protocollo diagnostico
Una diagnosi più veloce per la sindrome di Alport
Un nuovo metodo di diagnosi per la sindrome di Alpert. È il frutto del lavoro di un team dell'Università di Siena guidato dalla dott.ssa Rosangela Artuso che si è concentrato su questa particolare condizione genetica caratterizzata dalla progressiva perdita di funzione renale e uditiva. In molti casi viene coinvolta anche la funzione oculare, e si registra ematuria, ovvero presenza di urine nel sangue.
La sindrome, che prende il nome dal dott. Cecil Alport che ne descrisse le ... (Continua)
07/02/2012 Nuovo metodo di sequenziamento che aiuta nella diagnosi

Un software per scovare le mutazioni genetiche
La lotta a malattie complesse come il cancro passa anche attraverso l’introduzione di nuovi macchinari per il sequenziamento genetico. In questo momento, quelli utilizzati, il Sanger e il pirosequenziamento, sono piuttosto complicati e producono risultati molto difficili da interpretare, se non impossibili a volte.
Per questo motivo, i ricercatori della Johns Hopkins University hanno messo a punto un software chiamato Pyromaker che serve a individuare le mutazioni genetiche complesse con ... (Continua)

03/02/2012 12:58:32 Possibili strategie vincenti per combatterla

Nuove prospettive per la farmacoresistenza nell'epilessia
Esistono forme di epilessia che in una percentuale piuttosto elevata vanno incontro al fenomeno della farmacoresistenza; per cui le crisi non riescono più a essere controllate dai farmaci. Un problema grave di difficile soluzione, che finalmente potrebbe essere vinto.
A affermarlo alcuni ricercatori provenienti da più nazioni quali Stati Uniti, Canada, Francia, Svizzera, Belgio, Germania e Italia, che hanno descritto i risultati da loro ottenuti attraverso l’utilizzo di due tecniche di ... (Continua)

03/02/2012 Sulle protesi al seno difettose il parere dei chirurghi dell'Aicpe
Protesi Pip, le linee guida dei chirurghi estetici
Dall'Associazione dei chirurghi plastici estetici (Aicpe) arriva un contributo di chiarezza sulla questione delle protesi Pip, per tranquillizzare le pazienti e ridurre gli inutili allarmismi. L'Aicpe, che peraltro ha depositato presso il Tribunale di Roma una querela contro il fabbricante delle protesi Pip e contro chi avrebbe dovuto controllarle, ha studiato a fondo la questione ed è giunta ad alcune conclusioni che sono le più coerenti in base alle ... (Continua)
01/02/2012 09:22:00 
Respirazione
Apertura delle vie aeree

Vie aeree:

- utilizzate il metodo dell’iperestensione della testa. Lievissima nel neonato;

- assicuratevi che le vie respiratorie siano pervie ed eliminate qualsiasi ostruzione.

Valutazione della respirazione:

- utilizzate il metodo 'guardo, ascolto, sento'. Controllate se il bambino è cianotico o boccheggia in cerca d’aria. In questo caso è necessario il trasporto immediato.


Respirazione

Effettuate due ... (Continua)
31/01/2012 12:44:12 
Manovre della rianimazione
Manovre della rianimazione

La sequenza delle manovre di rianimazione consiste in una serie di azioni alternate con fasi di valutazione così suddivise:

- valutate lo stato di coscienza;

- posizionate in modo adeguato il paziente;

- rendete pervie le vie respiratorie;

- valutate la presenza di attività respiratoria;

- respirazione artificiale;

- valutate la presenza del polso carotideo;

- massaggio cardiaco esterno


Valutare ... (Continua)
31/01/2012 12:08:35 
Principio di annegamento
Principio di annegamento

Il soccorso ad una persona che rischia di annegare deve essere portato solo da abili nuotatori che sappiano valutare la propria l’abilità e forza per riportarla a riva.
Nei casi di annegamento, le prime cure all'infortunato devono essere prestate immediatamente, senza attendere l'arrivo di un medico: infatti l'arresto respiratorio porta in pochi minuti all'arresto cardiaco e alla morte. La respirazione artificiale deve essere iniziata il più presto ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale