Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 906

Risultati da 461 a 470 DI 906

21/09/2011 Tecnica valida anche per migliorare l'apprendimento

Stimolazione elettrica per recuperare dall'ictus
Una leggera scossa elettrica mette il cervello nelle condizioni ideali per recuperare le abilità motorie perdute a seguito di un ictus. Lo dice una ricerca dell'Università di Oxford pubblicata sulla rivista Science, che sottolinea peraltro i vantaggi indotti dalla tecnica anche per quanto riguarda il processo di apprendimento nelle persone in salute.
L'induzione di una lieve scarica elettrica migliora infatti i meccanismi di apprendimento, e i ricercatori ne spiegano il motivo: ... (Continua)

19/09/2011 Si dibatte sulla validità dell'ipotesi Zamboni

Sclerosi Multipla: l'angioplastica per la CCSVI è sicura?
Nelle ultime settimane il dibattito sull'utilità dell'angioplastica per la CCSVI nei pazienti con sclerosi multipla (c.d. "Metodo Zamboni") si è acuito anche con la recente pubblicazione di uno studio canadese sulla rivista "Canadian Journal of Neurological Sciences" da parte di un team di ricercatori dell'Università di Calgary ed intitolato "Complicazioni nei pazienti con sclerosi multipla dopo interventi all'estero per la CCSVI (Calgary, Alberta)" che ha analizzato cinque casi di pazienti ... (Continua)

14/09/2011 16:20:02 Nelle donne il piacere pare sganciato da funzionalità biologiche

Sesso, l'orgasmo femminile è inutile?
L'orgasmo femminile è un sottoprodotto dell'evoluzione maschile. Cosa vuol dire? Che l'unico motivo per cui anche la donna prova – o può provare – piacere nel rapporto sessuale è la somiglianza biologica con l'uomo. Ciò significa che il piacere femminile è legato a cause del tutto accidentali in quanto non ha alcuna utilità pratica, a differenza di quanto succede nell'uomo. Non è necessario ricordare, infatti, come l'uomo abbia bisogno di giungere all'apice dell'eccitazione per adempiere al ... (Continua)

08/09/2011 Grado di plasticità elevato per la corteccia visiva
Occhio non vede, cervello si attiva
Immaginiamo di chiudere per alcune ore l'occhio che vede meno con un patch, quella sorta di pezzuola usata dagli oculisti. Quando lo riportiamo alla visione sarà così bramoso di informazioni, da rafforzarsi al punto di vincere la competizione con l'occhio sano per effetto della corteccia visiva che, nella persona adulta, ha un grado di plasticità molto più elevata di quanto si pensasse.
La scoperta è frutto della ricerca condotta da Claudia Lunghi, del gruppo di ricerca supervisionato da ... (Continua)
16/08/2011 Rimedi ai sintomi da fuso orario

Dieta per superare il jet-lag
Ci si alza in volo, si cambia il fuso orario: ecco una dieta per sconfiggere l'affaticamento, l'insonnia, l'irritabilità e i disordini gastrici che ogni viaggio in aereo comporta.
Nei tre giorni antecedenti la partenza si può fare una dieta a base di carne (proteine) il primo e il terzo giorno, mentre il secondo il giorno del volo bisogna mantenersi leggeri (non più di 700 calorie); mangiare carne anche il giorno dopo l'arrivo a destinazione. Non deve mancare una buona attività fisica. ... (Continua)

11/08/2011 Effetti preventivi sui tumori e patologie cardiovascolari

Uova, una miniera di antiossidanti
Dalle uova può giungere un valido aiuto nella prevenzione di malattie gravi come i tumori o i disturbi cardiovascolari. A stabilirlo è una ricerca dell'Università canadese dell'Alberta, nella città di Edmonton.
Secondo i ricercatori coordinati da Jianping Wu le uova prodotte da galline che seguono un'alimentazione basata sul granturco possiedono due aminoacidi fondamentali, il triptofano e la tirosina, che si caratterizzano per il loro notevole tasso di antiossidanti. Stando ai calcoli, ... (Continua)

29/07/2011 11:55:40 Risultati di studi preliminari condotti negli Stati Uniti
Sclerosi multipla e CCSVI, sperimentazioni e ritardi
Ad Albany, nello stato di New York, uno studio preliminare su 125 pazienti conferma l'efficacia dell'angioplastica alle vene colpite da Insufficienza venosa cronica cerebrospinale (CCSVI) come trattamento della Sclerosi multipla (SM).
A Stanford i ricercatori danno per scontato che la CCSVI esiste e che si associa alla SM, e indagano mettendo a confronto due diverse tecniche diagnostiche, che risultano in parte sovrapponibili e quindi ulteriormente confirmatorie della correlazione tra le due ... (Continua)
26/07/2011 Duchenne battuta con un Rna antisenso
Vincere la distrofia di Duchenne
Una prima vittoria è stata ottenuta contro la distrofia di Duchenne, una malattia genetica che causa il progressivo indebolimento dei muscoli e che porta alla morte intorno ai 20 anni. A Londra presso il centro Dubowitz dello University College London (Ucl), Francesco Muntoni ha sperimentato con risultati positivi una molecola di Rna antisenso che è stata in grado di ripristinare in parte la produzione della proteina distrofina.
La sperimentazione ha cercato di migliorare la funzionalità ... (Continua)
25/07/2011 19:01:58 Il trattamento d’elezione è la terapia ABVD
La terapia giusta per il linfoma di Hodgkin è italiana
Uno studio dell’Istituto Nazionale dei Tumori ha dimostrato che la terapia ABVD rimane ancora il trattamento d’elezione del linfoma di Hodgkin avanzato perché efficace, meglio tollerato e con minori rischi e complicanze.
ABVD è un regime di chemioterapia ideato dal gruppo italiano del professor Bonadonna nel 1975. Usato nel trattamento contro il linfoma di Hodgkin, consiste nell'utilizzo simultaneo dei chemioterapici adriamycin (doxorubicin), bleomicina, vinblastine e dacarbazine ed è ... (Continua)
14/07/2011 Due studi suggeriscono le potenzialità preventive dei farmaci per l'Hiv

Aids, gli antiretrovirali lo prevengono
I farmaci antiretrovirali svolgerebbero un'azione protettiva dal virus Hiv, ostacolando l'infezione. La novità arriva da due studi che verranno presentati nel corso della conferenza IAS 2011 sulla patogenesi, il trattamento e la prevenzione dell'Hiv che si terrà nei prossimi giorni a Roma.
Due studi sembrano convergere sulla stessa ipotesi secondo la quale gli antiretrovirali tenofovir e emtricitabina ridurrebbero il rischio di infezione in caso di rapporti non protetti con persone affette ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale