Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 103

Risultati da 1 a 10 DI 103

13/07/2016 14:50:00 Diversi studi confermano le proprietà del frutto

Le tante virtù del melograno
La melagrana, il frutto del melograno, termine utilizzato comunemente per definire entrambi, è una vera e propria fonte di benessere. A confermarlo è uno studio del Politecnico federale di Losanna che ha scoperto nel frutto una sostanza che, opportunamente modificata dai batteri intestinali, può proteggere l'organismo dall'invecchiamento.
Il composto in questione è l'acido ellagico, che una volta nell'intestino promuove la formazione di una molecola chiamata urolitina A, la quale riesce a ... (Continua)

13/07/2016 11:20:00 Speranza dalla nutraceutica per migliorare il deficit cognitivo

Sindrome di Down, il resveratrolo rigenera i neuroni
La disabilità intellettiva è tra le conseguenze più evidenti dell’alterazione cromosomica che caratterizza i soggetti con sindrome di Down. La presenza di una terza copia del cromosoma 21 riduce, in particolare, la capacità di generare nuove cellule nervose nell’area del cervello denominata ippocampo.
Una ricerca attesta ora che utilizzando il resveratrolo, un polifenolo presente in un’ampia varietà di piante e frutti, tra cui l’uva rossa e quindi il vino, è possibile stimolare la ... (Continua)

06/07/2016 11:36:00 Rischio dimezzato per chi segue un trattamento intensivo

Retinopatia diabetica, fondamentale il controllo glicemico
I diabetici di tipo 2 sottoposti a un trattamento intensivo mostrano un rischio dimezzato di retinopatia diabetica. Lo ha stabilito lo studio ACCORD (Action to Control Cardiovascular Risk in Diabetes), in particolare il trial ACCORDION, che ha seguito nel follow up il braccio di trattamento intensivo.
I risultati, pubblicati su Diabetes Care, sono stati presentati a New Orleans nel corso del Congresso dell'American Diabetes Association. Emily Chew, vice direttore
della Divisione di ... (Continua)

04/07/2016 16:50:00 7 pazienti ricoverati nelle ultime settimane a Belluno

Zecche, il rischio è l’encefalite
Il semplice morso di una zecca può provocare conseguenze gravissime sulla salute dell’uomo. Le stime dicono che negli ultimi 20 anni in Italia ben 400 persone hanno contratto l’encefalite a causa del morso di uno di questi insetti.
La malattia è difficile da diagnosticare anche perché in molti casi i pazienti non avvertono la puntura della zecca. Nel 70 per cento dei casi, l’encefalite derivante si presenta come meningoencefalite, una condizione che può causare anche paralisi e, in alcuni ... (Continua)

26/04/2016 16:15:00 Preferibile come terapia di prima linea

Diabete, metformina più efficace dei nuovi farmaci
Ha 50 anni ma non li dimostra. La metformina si rivela ancora adesso più efficace dei nuovi farmaci in commercio per il diabete, secondo le conclusioni di uno studio apparso su Annals of Internal Medicine da un team della Johns Hopkins University School of Medicine.
Stando ai dati, la metformina riduce il rischio di morte per malattie cardiache nei diabetici di circa il 30-40 per cento in più rispetto alle sulfoniluree. La metanalisi ha preso in considerazione 204 studi a cui hanno preso ... (Continua)

09/03/2016 14:31:00 Fare sport da bambini riduce notevolmente il rischio

Il diabete si previene fin da piccoli
Per escludere la possibilità del diabete dalla propria vita è bene fare sport fin da piccoli. Lo dice uno studio pubblicato su Annals of Internal Medicine da un team della Stanford University.
Il diabete di tipo 2 colpisce circa 300 milioni di persone in tutto il mondo e rappresenta quasi una forma di epidemia nei paesi industrializzati, dove l'eccesso di alimentazione crea i maggiori danni. Nella persona diabetica, l'organismo non produce la corretta quantità di insulina, e quella prodotta ... (Continua)

09/03/2016 12:29:00 Creato farmaco in grado di veicolare l’ormone direttamente nel cervello

Insulina e nanoparticelle per combattere l’Alzheimer
Analogamente a quanto accade ai diabetici, i pazienti affetti dal morbo di Alzheimer, conosciuto anche come Diabete di tipo 3, sviluppano una resistenza all’insulina cerebrale, condizione considerata un fattore di rischio per lo sviluppo della malattia. L’ormone, indotto come terapia sperimentale, è in grado di migliorare le facoltà cognitive in soggetti con l’Alzheimer, inibendo la neurodegenerazione.
Ora una ricerca coordinata dall’Istituto di biomedicina e immunologia molecolare del ... (Continua)

03/03/2016 10:12:00 Il fattore di trascrizione STAT3 è fondamentale nella respirazione delle cellule

Nuova scoperta sulle staminali embrionali
Un team di ricercatori italiani ha scoperto che il fattore di trascrizione STAT3 è di vitale importanza nella respirazione delle cellule staminali embrionali. Gli scienziati guidati da Graziano Martello del Dipartimento di Medicina molecolare dell'Università di Padova hanno pubblicato i dettagli della loro scoperta sulla rivista Embo Journal.
Oggetto dello studio è stato un particolare meccanismo metabolico legato alla respirazione delle cellule staminali embrionali. Secondo i risultati, il ... (Continua)

02/03/2016 11:22:00 Più rischi se l'espressione di Ndufc2 è ridotta

Ictus, un gene ne aumenta le probabilità
La ridotta espressione di un gene, denominato Ndufc2, è correlata a un aumento del rischio di ictus cerebrale, soprattutto in presenza di un’alimentazione ricca di sale. Sono i risultati di una ricerca condotta dall’Unità di Ipertensione Arteriosa, Dipartimento di Angiocardioneurologia dell’I.R.C.C.S. Neuromed di Pozzilli (IS), e pubblicata su Journal of the American Heart Association.
Nell’ambito degli studi sulle cause genetiche che possono essere alla base dell’ictus, i ricercatori hanno ... (Continua)

29/02/2016 09:18:00 Scoperto da un team di ricercatori inglesi
L'enzima che ringiovanisce la pelle
Finalmente potremo dire addio alle rughe. Almeno è quanto sperano i ricercatori dell'Università di Newcastle, in Gran Bretagna, che sulla rivista Journal of Investigative Dermatology hanno pubblicato i dettagli relativi alla scoperta di un enzima chiave nei processi di invecchiamento della pelle.
Gli scienziati guidati da Mark Birch-Machin hanno scoperto un enzima che protegge l'epidermide dall'invecchiamento naturale. Si trova nei mitocondri, le centraline energetiche delle cellule. Il ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale