Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 103

Risultati da 51 a 60 DI 103

25/10/2012 Scienziati dimostrano che il Dna mitocondriale può essere sostituito

È possibile trapiantare anche il Dna
Una sperimentazione della Oregon Health and Science University dimostra per la prima volta la possibilità di trapiantare il Dna mitocondriale (mtDna) umano. Si tratta del Dna che non si trova all'interno del nucleo e viene trasmesso per via materna. Da qui originano molte malattie di carattere ereditario.
Il gruppo di ricercatori guidato da Shoukhrat Mitalipov è riuscito a sostituire l'mtDna negli ovociti umani, pubblicandone i dettagli sulla rivista Nature. Siamo di fronte a un grande ... (Continua)

17/10/2012 12:09:20 Ricerca italo-americana traccia una nuova via per bloccare l'obesità

Scoperto nuovo meccanismo per bruciare i grassi
Un team di ricerca italo-americano ha scoperto un nuovo meccanismo che assicura l'eliminazione dei grassi in eccesso e il loro accumulo nei tessuti. La scoperta è opera di un gruppo di ricerca internazionale con base in Italia presso le Università di Milano e La Sapienza di Roma. I ricercatori italiani, aiutati da un team dello Scripps Research Institute di La Jolla, in California, hanno dimostrato che l'inibizione di alcuni enzimi chiamati istone deacetilasi consente di migliorare ... (Continua)

25/06/2012 11:41:29 Ricerca italiana si concentra sullo studio del genoma mitocondriale

Alla scoperta del Dna dimenticato
Partendo da frammenti di sequenze genomiche prodotte per tutt’altro scopo, è possibile recuperare le informazioni necessarie a ricostruire in maniera pressoché completa il genoma mitocondriale, ovvero il Dna di quegli organelli che rappresentano la “centrale energetica” delle cellule e che hanno un patrimonio genetico indipendente da quello nucleare racchiuso nei cromosomi. L’innovativa metodica bioinformatica è stata messa a punto da Ernesto Picardi e Graziano Pesole, rispettivamente ... (Continua)

08/06/2012 15:19:17 Le proprietà di nicotinamide riboside, presente anche nel latte

Una vitamina della birra fa dimagrire
Cosa hanno in comune latte e birra? Apparentemente niente, ma così non è stando a quanto dice una ricerca dell'École Polytechnique Fédérale di Losanna, in Svizzera, e del Weill Cornell Medical College di New York.
Secondo i ricercatori elvetici e statunitensi, una sostanza denominata nicotinamide riboside, presente sia nel latte che nella birra, avrebbe proprietà dimagranti. Lo studio, pubblicato su Cell Metabolism, ha sperimentato gli effetti della molecola su un gruppo di topi che sono ... (Continua)

24/04/2012 Qualità antiossidanti ed effetto potenziatore degli antibiotici

Le importanti proprietà dell'avocado
L'avocado mostra tutti i suoi potenziali benefici grazie a due diverse ricerche. La prima, della Universidad Michoacana di San Nicolas de Hidalgo di Morelia, in Messico, sottolinea le proprietà antiossidanti del frutto, in particolare dell'olio che da esso si ricava.
Christian Cortes-Rojo, coordinatore dello studio presentato nel corso dell'American Society for Biochemistry and Molecular Biology di San Diego, commenta: “abbiamo utilizzato delle cellule di lievito per esaminare quelle ... (Continua)

09/03/2012 Ricerca illustra l'azione antinfiammatoria svolta dalla massoterapia

I benefici del massaggio
I massaggi rilassano e alleviano i dolori in molte parti del corpo, lo sappiamo. Ma perché? Una ricerca della McMaster University si è premurata di spiegarcelo. L'efficacia del massaggio sta nella capacità di ridurre il grado di infiammazione e di stimolare la formazione di nuovi mitocondri nei muscoli.
I ricercatori canadesi, che hanno pubblicato il loro lavoro su Science Translational Medicine, hanno esaminato campioni di tessuto muscolare provenienti dai quadricipiti di 11 ragazzi sani ... (Continua)

13/02/2012 16:06:50 Una forma genetica della malattia

La “parkina” mutata alla base di un tipo di Parkinson
Una proteina che regola l’attività delle MAO (mono-amino-ossidasi) chiamata parkina, che regola l’ossidazione della dopamina, grazie a uno studio condotto presso l'Università di Buffalo, negli Stati Uniti, ha evidenziato possibili mutazioni. I risultati della ricerca sono riportati in un articolo apparso sulla rivista “Nature Communications”.
La parkina è una proteina intra-cellulare, legata alle membrane mitocondriali, è coinvolta in più funzioni del metabolismo cellulare,. ... (Continua)

23/01/2012 Tris di genitori per evitare le malattie mitocondriali
Ménage à trois per il Dna?
Tre è il numero perfetto, a quanto pare anche per quanto riguarda i genitori. Secondo un team di ricerca inglese, infatti, la presenza di una seconda mamma a livello genetico potrebbe evitare una serie di gravissime malattie derivanti da uno scorretto apporto cromosomico.
Il corredo genetico viene trasmesso da padre e madre in parti uguali, tranne che per uno 0,2 per cento di Dna, che deriva in maniera esclusiva dalla mamma ed è originato dai mitocondri, dei microscopici organelli presenti ... (Continua)
22/12/2011 16:00:19 Se i mitocondri sopravvivono, le cellule non muoiono

Un “trucco” copiato dai virus per il Parkinson
Alcuni virus per garantirsi la sopravvivenza hanno messo a punto una miscela chimica in grado di stabilizzare i mitocondri cellulari, responsabili della vita della cellula stessa.
Utilizzando il medesimo principio alcuni ricercatori britannici dell’Università di Cambridge (Gran Bretagna) sono riusciti a contrastare la degenerazione di cellule nervose di topi con sintomi parkinsoniani.
Gli studiosi hanno, infatti, isolato una proteina virale, la beta 2.7, che si è dimostrata in grado di ... (Continua)

11/11/2011 15:00:24 Una manipolazione genetica per creare topi più forti e resistenti

Prodotto il Super-Topo in laboratorio
Dall’Università di Losanna e dalla California arriva la notizia che agendo su di un recettore chiamato NCoR1 è possibile aumentare la forza muscolare di animali da laboratorio.
La ricerca è stata condotta da due Università, quella di Losanna in Svizzera e il Salk Institute della California su alcuni topi e su di un parassita: il “punteruolo rosso” che ultimamente è stato quello che ha falcidiato le palme di tutta Italia. Questi ricercatori attraverso una manipolazione genetica hanno prodotto ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale