Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 418

Risultati da 211 a 220 DI 418

15/11/2012 11:37:47 Studio indaga sulle mutazioni presenti nelle forme di dolore cronico

Terapie personalizzate per il dolore cronico
Un gruppo di ricerca della Yale University ha indagato i meccanismi molecolari alla base di una forma di dolore cronico. La ricerca potrebbe portare a nuove e più personalizzate terapie, grazie anche alla previsione della reazione del paziente ai trattamenti.
Lo studio, pubblicato su Nature Communications, si è basato sull'utilizzo di tecniche di modellazione atomica allo scopo di individuare singole mutazioni presenti in una specifica forma di dolore cronico, l'eritromelalgia, una patologia ... (Continua)

14/11/2012 10:10:42 L’evoluzione non premia la vita comoda

Meno intelligenti per mutazione
E’ proprio vero, sembra che l’uomo abbia perso una parte delle proprie capacità intellettive, ma il tempo passato davanti alla televisione o ad inseguire notizie su internet o a rispondere a messaggi sul cellulare non hanno colpa: si tratta di una mutazione genetica.
Il professor Gerald Crabtree della Stanford University, nei suoi due articoli pubblicati sulla rivista Trends in Genetics, sostiene che i nostri antenati dovevano continuamente trovare delle soluzioni ad esigenze primarie ... (Continua)

07/11/2012 12:06:28 Scoperta di un gruppo di ricercatori italiani

Causa genetica per una forma di epilessia infantile
Una rara forma di epilessia infantile definita “a tempo” ha trovato ora la sua ragione scatenante. Un gruppo di ricercatori dell'Azienda ospedaliera Meyer di Firenze ha scoperto, infatti, che la mutazione del gene PRRT2 causa una forma di epilessia che si contraddistingue per la presenza di manifestazioni convulsive nei primi mesi di vita, le quali cessano spontaneamente una volta raggiunta l'età scolare.
La scoperta, che apre nuove possibilità per la diagnosi precoce e per il tipo di ... (Continua)

29/10/2012 Nuovi percorsi di diagnosi e trattamento per la neoplasia
Il test EGFR per il tumore del polmone
Il tumore del polmone è uno dei cosiddetti “big killers”, prima causa di morte per tumore fra gli uomini e seconda fra le donne. La forma più comune, quella non a piccole cellule (NSCLC), colpisce nell'85 per cento dei casi, che si attestano sui 37 mila ogni anno.
Un test di laboratorio consente di rilevare l'esistenza di alterazioni specifiche del gene EGFR (Epidermal Growth Factor Receptor: recettore del fattore di crescita epidermico), fondamentale per l'insorgenza del tumore al polmone ... (Continua)
29/10/2012 Ricercatori europei indagano sul ruolo dei polimorfismi
Nuovo studio sull'Hiv resistente
Studiando l'impronta genetica che la resistenza ai farmaci causa nell'HIV, un team di ricercatori europei ha scoperto che i polimorfismi compensatori permettono ai virus resistenti di sopravvivere.
Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Retrovirology e finanziato dall'Unione Europea attraverso tre diversi progetti.
Prevenire la replicazione virale è la modalità attualmente usata per curare l'infezione da HIV-1. I ricercatori misurano il numero di particelle virali nel sangue e ... (Continua)
21/09/2012 Esame più specifico e meno costoso
Nuovo test genetico per cancro al seno e alle ovaie
Velocizzare e rendere più efficaci ed economici i test genetici per la scoperta di tumori ovarici e della mammella. È questo l'obiettivo di uno studio del Center for Human Reproduction (CHR) di New York che ha analizzato la mutazione dei geni Brca in un gruppo di donne.
Tale mutazione predispone le donne a un rischio molto più alto di cancro al seno, che sale dal 12 al 60 per cento, e di cancro ovarico, che sale dall'1,4 al 15-40 per cento. Lo studio, condotto da tre differenti gruppi di ... (Continua)
17/09/2012 11:16:42 Nuova scoperta potrebbe portare a nuovi approcci terapeutici
La frammentazione del Dna annuncia il melanoma
Uno studio americano pubblicato sulla rivista Cell ha messo in luce un aspetto finora inedito nell'insorgenza e nello sviluppo del melanoma. I ricercatori del Brigham and Women Hospital di Boston hanno scoperto che il Dna delle cellule dell'epidermide si trasforma e perde alcuni suoi elementi preposti alla pigmentazione della pelle.
La scoperta del gruppo metilico, definito 5-hmc, può condurre all'individuazione di un nuovo e più precoce metodo diagnostico, oltre che fornire indicazioni ... (Continua)
10/09/2012 La tecnica aumenta la probabilità di tumore al seno nelle più giovani

Mammografia, sotto i 30 anni è controproducente
Se si è ancora sotto i 30 anni, non è consigliabile effettuare una mammografia. A sostenerlo è una ricerca pubblicata sul British Medical Journal da un team del Netherlands Cancer Institute che ha analizzato quasi 2000 donne portatrici delle due mutazioni genetiche Brca1 e Brca2, le più sensibili alle radiazioni.
A tutte le donne è stato chiesto se si fossero sottoposte ad esami diagnostici quali radiografie e mammografie, per quante volte e a quale età. È emerso che chi si era esposta a ... (Continua)

09/08/2012 10:41:33 L'Aifa interviene con raccomandazioni e misure precauzionali
Rischio di Creutzfeldt-Jakob per le trasfusioni
Alle trasfusioni è associata una certa percentuale di rischio di contrarre la malattia di Creutzfeldt-Jakob. Il rischio è connesso alla possibilità che il sangue del donatore, affetto dalla malattia, venga prelevato nella fase pre-clinica della patologia, utilizzato per la produzione di medicinali plasmaderivati e quindi sostanzialmente irrintracciabile.
A questo proposito l'Aifa, d'accoro con il Centro Nazionale Sangue e l'Istituto Superiore di Sanità, ha pubblicato un documento che ... (Continua)
25/06/2012 11:41:29 Ricerca italiana si concentra sullo studio del genoma mitocondriale

Alla scoperta del Dna dimenticato
Partendo da frammenti di sequenze genomiche prodotte per tutt’altro scopo, è possibile recuperare le informazioni necessarie a ricostruire in maniera pressoché completa il genoma mitocondriale, ovvero il Dna di quegli organelli che rappresentano la “centrale energetica” delle cellule e che hanno un patrimonio genetico indipendente da quello nucleare racchiuso nei cromosomi. L’innovativa metodica bioinformatica è stata messa a punto da Ernesto Picardi e Graziano Pesole, rispettivamente ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale