Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 418

Risultati da 241 a 250 DI 418

26/01/2012 11:11:13 Studio italiano fa luce sul rapporto ipertensione-surrene
Ipertensione da causa endocrina, scoperta la causa
È uno studio italiano a svelare i dettagli del rapporto fra ipertensione e surrene, e di conseguenza della forma più comune di ipertensione da causa endocrina. La ricerca dell’Università di Padova, condotta con la collaborazione di altri centri di ricerca europei fra cui il Collège de France di Parigi, ha chiarito che in un terzo dei pazienti colpiti da tumore al surrene si registra una serie di mutazioni a carico di quegli interruttori genetici che regolano la distribuzione di sodio e potassio ... (Continua)
26/01/2012 Una terza alterazione però lo rende più aggressivo
Tumore ovarico, due alterazioni aumentano la sopravvivenza
Una ricerca americana ha dimostrato che in presenza di particolari mutazioni genetiche, la sopravvivenza in donne colpite da cancro alle ovaie aumenta. Il risultato è frutto di uno studio diretto da Kelly Bolton del National Cancer Institute di Bethesda.
I ricercatori hanno verificato che le donne portatrici di un’alterazione a carico del gene BRCA2 mostravano una sopravvivenza a cinque anni del 52 per cento, che scendeva al 44 nelle donne portatrici della mutazione al gene BRCA1. La ... (Continua)
25/01/2012 I risultati del consorzio europeo “GISHEAL” coordinato dal San Raffaele

Scoperti nuovi marcatori di resistenza naturale all’Aids
Nuovi marcatori genetici associati al controllo spontaneo della progressione di malattia in persone con infezione da virus HIV. È questa la ricerca coordinata da Guido Poli, professore di Patologia Generale e Immunologia dell’Università Vita-Salute San Raffaele e responsabile dell’Unità di immunopatogenesi dell'AIDS presso l’Istituto Scientifico Universitario San Raffaele, pubblicata sulla prestigiosa rivista Journal of Infectious Diseases.
Lo studio è stato condotto da un consorzio ... (Continua)

23/01/2012 12:59:23 Un grave problema legato a una ricerca scientifica insufficiente

I farmaci nei disturbi dello spettro autistico
I Disturbi dello spettro autistico (ASD) sono un insieme di disturbi del neuro sviluppo che comprendono l'autismo, la sindrome di Asperger e disturbi pervasivi dello sviluppo non altrimenti specificato. Essi sono diagnosticati e classificati in tre gruppi principali di alterazioni del comportamento: comunicazione e interazione sociale alterate, e comportamenti stereotipati. I sintomi di ASD di solito emergono nei primi 3 anni di vita e attualmente non sono disponibili biomarcatori utili ad una ... (Continua)

13/01/2012 11:26:36 Ricercatori italiani svelano le mutazioni a carico del gene SMAD4
Scoperte le alterazioni per la Sindrome di Myhre
È italiana la scoperta di alcune mutazioni genetiche alla base della Sindrome di Myhre, una rarissima malattia dello sviluppo. Il gene imputato è SMAD4 e la scoperta è stata pubblicata sull'American Journal of Human Genetics.
La Sindrome di Myhre fu descritta per la prima volta circa 30 anni fa e il totale dei casi è piuttosto limitato. Gli effetti di questo disturbo dello sviluppo sono bassa statura, dismorfismo facciale, sordità, ipertrofia muscolare, deficit cognitivi e anomalie ... (Continua)
12/01/2012 12:45:59 Il responsabile della maggiore aggressività della malattia

Scoperto nuovo marcatore per la Leucemia Linfatica Cronica
Utilizzando tecniche nuove di sequenziamento del DNA è stato possibile descrivere le mutazioni somatiche che esistono nella leucemia linfatica cronica. Il cosiddetto “splicing” del pre-Rna messsagero sarebbe il responsabile di un processo cellulare fondamentale nel determinare la malattia.
A dimostrarlo è stato uno studio effettuato da uno degli Istituti di Harvard a Boston (USA) la cui responsabile è Catherine J. Wu. La scienziata ha individuato in 91 pazienti 9 geni in cui erano ... (Continua)

11/01/2012 Il test sul genoma diventa “economico”

Più Dna per tutti
Curiosi di conoscere il proprio corredo genetico? Forse vi interesserà sapere che il test del Dna sta per diventare alla portata di tutti, più o meno. Una società americana, la Life Technologies, ha infatti messo a punto una macchina in grado di scansionare i miliardi di elementi che compongono il Dna umano in sole 24 ore e con un costo che si aggira sui mille dollari.
Si tratta di un grande passo in avanti, dal momento che finora l'esame richiedeva almeno una settimana e una spesa ... (Continua)

09/01/2012 15:09:10 I tumori del polmoni dei non fumatori dipenderebbero dal DNA

La mappatura genetica del cancro al polmone
Il cancro al polmone dei soggetti non fumatori potrebbe dipendere da mutazioni e trasformazioni del genoma. I ricercatori del Translational Genomics Research Institute (TGen) affermano quanto segue: "Siamo a un punto di partenza, certamente le forme di alterazione dell'espressione genica sono numerose" ha sottolineato Timothy G. Whitsett, ricercatore presso la TGen's Cancer and Cell Biology Division. Whitsett ha riferito gli esiti dello studio, all'Associazione americana per la Ricerca sul ... (Continua)

04/01/2012 In futuro l'obiettivo è far crescere nuove cellule ciliate

Scoperto il gene associato alla sordità in vecchiaia
Una ricerca americana ha individuato un gene il cui funzionamento appare legato all'insorgenza della sordità in vecchiaia. Si tratta di FGF20, un gene la cui rimozione su modello murino ha determinato la perdita completa dell'udito degli animali.
La ricerca, pubblicata su Plos Biology dagli scienziati della Washington University School of Medicine, apre la via a nuovi tipi di trattamenti che siano in grado di prevenire la perdita dell'udito negli anziani oltre i 60 anni di età. Nel corso ... (Continua)

29/12/2011 11:51:08 Studio italo-belga porta all'individuazione di un gene responsabile
Scoperto un nuovo gene per la sindrome di Kabuki
Un gruppo di ricercatori italiani e belgi identificato un nuovo gene responsabile della sindrome di Kabuki, una delle più peculiari tra le sindromi dismorfiche. Identificata per la prima volta 30 fa, la malattia è caratterizzata da alterazioni del viso, ritardo psicomotorio medio-moderato, alterazioni scheletriche e da cardiopatie congenite come, in un terzo dei casi, la coartazione dell’aorta.
La sindrome prende il nome da un particolare della palpebra inferiore che conferisce agli occhi di ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale