Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 418

Risultati da 311 a 320 DI 418

11/01/2010 Ricercatori americani scoprono un sistema per eliminare il Dna danneggiato

Un enzima distrugge il Dna malato
Si chiama APOBEC3A ed è una sorta di killer genetico. Un gruppo di ricercatori statunitensi dell'Università del Minnesota ha scoperto questo enzima dalle caratteristiche particolari, che potrebbero essere utilizzate per proteggere le cellule dal Dna danneggiato o comunque non compatibile con l'organismo del soggetto.
La scoperta è a firma di Ruben Harris e della sua equipe del College of Biological Sciences, e lo studio è stato pubblicato sulla rivista Nature Structural and Molecular ... (Continua)

21/12/2009 Ricerca inglese rivela nesso fra cancro alla cervice e sesso precoce

Sesso, meglio aspettare
Alle donne conviene rimandare la prima volta. È quanto sostiene uno studio inglese facendo riferimento a un aumento delle probabilità di sviluppare un cancro alla cervice fra le donne che iniziano ad avere rapporti sessuali in età molto giovane.
Si sapeva già che il tumore era più diffuso fra le donne meno abbienti, ma si pensava che le difficoltà economiche ostacolassero il lavoro di prevenzione e innalzassero quindi la percentuale di mortalità fra le donne povere. In realtà la ... (Continua)

11/12/2009 Scoperta italiana traccia la via per nuovi approcci alla malattia
Un nuovo gene per capire la Neutropenia
Uno studio condotto alle dott.sse Ludovica Volpi e Gaia Roversi e coordinata dalla prof.ssa Lidia Larizza dell’Università di Milano in collaborazione con il Nijmegen Medical Center in Olanda, ha permesso l’identificazione di un nuovo gene, il C16orf57, la cui mutazione è all’origine della Sindrome “Poichiloderma con Neutropenia”.
Benché questa malattia genetica sia molto rara, la scoperta, pubblicata sulla prestigiosa rivista “American Journal of Human Genetics”, apre la via allo studio ... (Continua)
30/11/2009 L'Istituto superiore di sanità ha identificato una variante del virus

Influenza A, la mutazione arriva in Italia
Era solo questione di tempo. Anche in Italia si registra la prima mutazione del virus H1N1. L'annuncio arriva dal ministero del Welfare, che rende noto il lavoro dell'Istituto superiore di sanità su 100 ceppi virali di altrettanti pazienti presi a campione in varie parti d'Italia.
Il controllo è avvenuto soltanto dopo le notizie provenienti da Norvegia e Francia, i due paesi europei in cui per la prima volta si è parlato di mutazione. Secondo quanto riferisce il ministero, “la mutazione è ... (Continua)

26/10/2009 16:43:12 Studio identifica 5 geni ricorrenti nei diabetici colpiti da ictus
Predire il rischio di ictus nei pazienti diabetici
Un database genetico potrebbe offrire una previsione attendibile di ictus nei pazienti diabetici. Nell'ambito di una ricerca più vasta sulle possibilità di predire il rischio di ictus nella popolazione generale, condotta su un campione di 13 mila persone e frutto di una collaborazione fra Università Cattolica di Roma (Policlinico Gemelli), Università di Dundee (Scozia) e Wake Forest University Winston-Salem, North Carolina (USA), gli scienziati hanno potuto isolare 3700 casi di persone ... (Continua)
23/10/2009 14:32:47 La modellistica modulare e i farmaci anti-cancro mirati

Studio italiano nuova speranza per fermare i tumori
Le speranze di giungere nel prossimo futuro a fermare il cancro, combattendolo con farmaci mirati, divengono da oggi un po' più concrete grazie a uno studio italiano pubblicato sulla rivista “Nature Chemistry”.
La ricerca è stata interamente condotta da ricercatori dell’Università degli Studi di Milano: dal Molecular Modeling Group del Prof. Maurizio Sironi e del Dott. Stefano Pieraccini del Dipartimento di Chimica Fisica ed Elettrochimica, dal gruppo di sintesi della Prof.ssa Giovanna ... (Continua)

02/10/2009 Studio dell'Istituto Nazionale Tumori Regina Elena
Scoperti i geni coinvolti nell'angiogenesi tumorale
E’ stato identificato presso i nuovi Laboratori dell’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena di Roma (IRE) un gruppo di geni ed il loro meccanismo molecolare che consente di rendere i tumori più invasivi, grazie alla capacità di favorire la produzione di vasi sanguigni e di conseguenza la progressione e diffusione del tumore (metastasi). Tre i geni principali coinvolti nel meccanismo descritto nell’articolo: p53, E2F1, ID4, mentre sono 186 i casi di tumore al seno osservati a conferma dei ... (Continua)
29/09/2009 L'EMEA mantiene in vendita lo psicofarmaco
Il Ritalin fa male ma resta in commercio
Le medicine da una parte curano, dall'altro fanno male: in alcuni casi molto. Il Ritalin è uno psicofarmaco prescritto ai bambini con la sindrome da deficit d'attenzione e iperattività (ADHD), ma presenta gravissimi effetti collaterali.
L’Agenzia Europea del Farmaco (EMEA) ha terminato la revisione sul Ritalin®, concludendo che il medicinale può provocare: “aritmie, possibili arresti cardiaci, ischemie cerebrali, psicosi e forme maniacali, alterazioni del pensiero e paranoie, tossicità per ... (Continua)
14/09/2009 Monossido d'azoto contrasta gli antibiotici

Scoperto come i batteri resistono ai farmaci
Antibiotici inefficaci contro i batteri e le malattie non riescono a passare. Questo avviene perchè si abusa dei farmaci antibiotici e perchè i microrganismi patogeni hanno imparato a difendersi dalle molecole terapeutiche che li attaccano. Uno studio della New York University School of Medicine, pubblicato sulla rivista “Science” e guidato dal dott. Evgeny Nudler, mette in luce il meccanismo chimico che consente ai batteri di difendersi dai farmaci.
I batteri sono pericolosi per diversi ... (Continua)

10/09/2009 Proteina impedisce rotture cromosomiche

Scoperta proteina che protegge i cromosomi
Un nuovo passo avanti per combattere malattie mortali come il cancro. La scienza afferma da tempo che l'instabilità cromosomica e le mutazioni genetiche sono collegati al malfunzionamento del metabolismo cellulare e possono provocare gravi patologie, tra cui figurano anche i tumori.
Una proteina riesce a proteggere i cromosomi, impedendo che si frammentino e producano quindi l'insorgere di diverse malattie.
I ricercatori del Dipartimento di Biologia di base e applicata (DBBA) ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale