Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 306

Risultati da 171 a 180 DI 306

06/10/2011 22:07:46 Un prodotto per ciascun sintomo

Farmaci omeopatici per la gastrite
Esistono alcune sostanze omeopatiche utili nel trattamento delle gastriti sia acute che croniche. Ciascuna di esse è più specifica per un certo tipo di sintomo; qui di seguito sono descritte alcune di queste.
Arsenicum album
È il farmaco omeopatico più idoneo per il bruciore allo stomaco che insorge soprattutto subito dopo aver mangiato. A volte è impiegato anche per gastriti da intossicazione alimentare, è consigliabile utilizzarlo sotto controllo medico.
Argentum nitricum
È ... (Continua)

04/10/2011 Le procedure che riducono le degenze ospedaliere
Il metodo ERAS per una chirurgia dai tempi ridotti
La chirurgia fa passi da gigante. La nuove tecniche mini invasive, i progressi dell’anestesia, il controllo del dolore e un’accurata preparazione del paziente consentono ormai interventi mirati al millimetro e drastiche riduzioni della degenza post-operatoria. Analoghi risultati sono però possibili anche nella chirurgia addominale maggiore e in altri interventi invasivi, grazie a una serie di innovative procedure denominate Fast Track Surgery (FTS, percorso veloce in chirurgia) o Enhanced ... (Continua)
30/09/2011 In gravidanza un rimedio naturale per superare le nausee dei primi mesi

Un ghiacciolo contro la nausea
Nausea da gravidanza? Un disturbo che non mette a rischio la gestazione, ma che può comportare malessere generalizzato e un rapporto con la gravidanza poco sereno. Per ovviare al problema, dall'Inghilterra arriva una novità, un ghiacciolo che produce un effetto antiemetico.
I ghiaccioli, chiamati Lillipops, sono stati testati da diversi centri italiani gestiti dall'Agoi – Associazione Ostetrici Ginecologi Ospedalieri Italiani – e hanno mostrato un'efficacia molto elevata. Spiega il prof. ... (Continua)

22/09/2011 BIBF 1120 preserva la funzione polmonare

Un farmaco per la Fibrosi Polmonare Idiopatica
La fibrosi polmonare idiopatica è una fibrosi (ispessimento) del tessuto interstiziale alveolare polmonare che causa tosse, difficoltà respiratorie e limita la possibilità di svolgere normali attività fisiche. In alcuni pazienti si verificano imprevedibili riacutizzazioni acute e la patologia può avere esito infausto. L’età media in cui questa patologia viene diagnosticata è di 66 anni.
La percentuale di sopravvivenza dei soggetti colpiti da Fibrosi Polmonare Idiopatica è simile a quella ... (Continua)

20/09/2011 14:53:30 Midazolam, soluzione transmucosale per la mucosa orale

Approvato Buccolam per le crisi convulsive
ViroPharma Incorporated ha annunciato in data odierna che la Commissione Europea ha concesso l'Autorizzazione all'Immissione in Commercio per Uso Pediatrico con Procedura Centralizzata (PUMA) per Buccolam® (midazolam, soluzione Transmucosale per la mucosa orale), per il trattamento delle crisi convulsive acute prolungate nella fascia d'età da neonatale ad adolescenziale - (da 3 mesi a meno di 18 anni).
L'approvazione di Buccolam è in assoluto la prima approvazione di una specialità ... (Continua)

19/09/2011 16:39:45 L'efficacia della molecola nelle complicanze dovute a tumore

Denosumab e gli eventi scheletrici correlati
Le metastasi ossee si formano quando le cellule neoplastiche si staccano dal tumore primario, penetrano nel circolo ematico o nel sistema linfatico e migrano verso il tessuto osseo, dove si impiantano e proliferano. Dopo essersi depositate nell’osso, secernono numerosi fattori di crescita che stimolano anche la produzione del ligando RANK, fattore chiave nel favorire un maggiore riassorbimento osseo. Tale stimolazione può causare il rilascio di altri fattori che contribuiscono ulteriormente ... (Continua)

16/09/2011 La molecola MG01CI giunge alla fase II della sperimentazione
Nuovo farmaco per l'ADHD
Sono stati annunciati i risultati di uno studio randomizzato di Fase II per la valutazione della sicurezza e dell'efficacia di MG01CI negli adulti con Disturbo da Deficit dell’attenzione e Iperattività (ADHD).
I risultati hanno mostrato che MG01CI ha raggiunto l'endpoint primario di efficacia dimostrando un significativo miglioramento rispetto al placebo (p <0,03) nei punteggi della scala CAARS-INV (Conners’ Adult ADHD Rating Scale-Investigator Rated Total ADHD Symptoms Score). Nello ... (Continua)
12/09/2011 In caso di esposizione al virus Hiv c'è ancora una possibilità

Aids, la PEP allontana il contagio
Per tutte quelle persone che hanno il timore o la certezza di essersi esposte al virus Hiv e di rischiare il contagio, c'è la possibilità di sottoporsi alla PEP. Si tratta della Post-Exposure Prophylaxis, ovvero profilassi post-esposizione, che viene messa in atto attraverso la somministrazione della terapia antiretrovirale seguita da chi è già contagiato.
In questo caso, il trattamento serve ad abbattere il rischio di infezione se applicato nelle prime ore successive al presunto contagio. ... (Continua)

09/08/2011 Ricerca svela l'esistenza di segnali che annunciano la crisi

I segni premonitori dell'attacco di panico
Vi sarebbero dei segnali ad anticipare l'attacco di panico, disturbo psicologico fra i più pericolosi dal momento che si verifica in maniera improvvisa e può colpire anche in momenti delicati, come quando si guida un'automobile.
Secondo uno studio della Southern Methodist University di Dallas firmato da Alicia Meuret, nei soggetti colpiti dagli attacchi alcuni sintomi si manifesterebbero già un'ora prima della crisi vera e propria. La ricercatrice è giunta a questa conclusione analizzando ... (Continua)

15/07/2011 In presenza di varianti genetiche i farmaci mostrano meno efficacia

La risposta alla terapia del dolore dipende dal Dna
Il Dna e il patrimonio genetico influenzano anche la nostra percezione del dolore e in particolare la risposta ai farmaci che servono per calmarlo, come ad esempio la morfina.
I ricercatori dell’Istituto Nazionale Tumori di Milano, in collaborazione con l’Università Norvegese di Scienze e Tecnologia di Trondheim, analizzando il patrimonio genetico di oltre 1000 pazienti trattati con oppioidi, hanno identificato otto varianti del Dna in grado di spiegare, almeno in parte, come i pazienti ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale