Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 834

Risultati da 421 a 430 DI 834

23/04/2012 La combinazione pare efficace in sede di prevenzione

Sport e caffeina per prevenire il cancro della pelle
Gli effetti combinati di esercizio fisico e consumo di caffeina possono essere in grado di scongiurare il cancro della pelle e di prevenire le infiammazioni in relazione ad altri tumori legati all'obesità.
“Dagli studi condotti assumendo un topo come modello, è emerso che questo tipo di trattamento può prevenire la formazione del cancro della pelle, causato dalla luce del sole”, ha esordito Ping Yao Lu, professore associato di ricerca di biologia chimica e direttore alla Rutgers Ernest ... (Continua)

20/04/2012 Contrastare già dall'infanzia il rischio obesità

Allarme bambini, a scuola si mangia male
Le cifre non sono rassicuranti. Un bambino italiano su tre è in sovrappeso e uno su dieci obeso, e nella metà dei casi rimarrà tale anche da adulto. A fornire i dati è l'Associazione Nazionale dei Dietisti Italiani (ANDID), che sottolinea peraltro il rischio di un'alimentazione scorretta anche in sede scolastica.
A scuola, infatti, si mangia male soprattutto perché gli abbinamenti dei cibi vengono lasciati totalmente al giudizio dei bambini, ai quali mancano l'idea di porzione, di arco ... (Continua)

17/04/2012 09:51:46 Vasto studio esalta le proprietà benefiche dei frutti a guscio

Vuoi perdere peso? Prova la frutta secca
Possiamo avvicinarci senza timore a noci e pistacchi. Lo dice uno studio americano pubblicato sul Journal of American College of Nutrition da un gruppo di scienziati della Louisiana State University Agricultural Center.
Stando ai risultati dello studio condotto su un campione di oltre 13 mila persone, il consumo di frutti a guscio come noci, anacardi, pistacchi, pinoli, noci pecan e macadamia, mandorle, sarebbe associato a un alto livello di lipoproteine e di colesterolo HDL (quello “buono”) ... (Continua)

16/04/2012 10:05:03 La patologia favorita dalla presenza di determinate sostanze chimiche

Gli ftalati aumentano il rischio di diabete
Dopo esser stati messi sotto accusa per la loro influenza sulla gravidanza e sullo sviluppo del feto, gli ftalati vengono messi in relazione anche con l'insorgenza del diabete di tipo 2.
A rivelare l'associazione è un gruppo di studio dell'Università di Uppsala, in Svezia, secondo cui anche un'esposizione modesta e quindi un livello non elevato di ftalati nel sangue provoca un aumento del rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 del 50 per cento. La ... (Continua)

13/04/2012 Studio apre le porte a nuove frontiere di cura e guarigione
Epidemia di obesità, i danni al fegato nei bambini
Una nuova, importante scoperta scientifica sui meccanismi che regolano l’insorgenza della steatosi epatica non alcolica nei bambini consentirà nell’immediato futuro di adottare nuove soluzioni terapeutiche in grado di rallentare sensibilmente la progressione della malattia nei piccoli pazienti.
Lo studio, pubblicato sulla prestigiosa rivista Hepatology, condotto dal Dott. Valerio Nobili, Responsabile di Malattie Epato-metaboliche dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, dal Dott. Guido ... (Continua)
10/04/2012 L’azione antiossidante delle antocianine è il vero punto di forza

Un segreto per dimagrire? Le arance rosse
Le arance rosse di Sicilia rappresentano un caso unico tra gli agrumi. Oltre ad avere un sapore particolare e molto apprezzato, le arance in questione, possiedono un elevato contenuto di antocianine, potenti sostanze antiossidanti responsabili dello straordinario colore di questi frutti. Proprio le antocianine delle arance rosse pongono questi frutti al vertice di una sana alimentazione.
Risalta in particolare il loro effetto benefico nei confronti del girovita. Le arance rosse infatti ... (Continua)

10/04/2012 Uno stimolatore per l'induzione del senso di sazietà

Nuova tecnologia per ridurre l'obesi
Sta per vedere la luce un nuovo sistema per aiutare i pazienti obesi a perdere peso. Si tratta di uno stimolatore basato sul principio dei pacemaker cardiaci che manda impulsi elettrici allo stomaco del soggetto per aumentare il senso di sazietà. La tecnologia avrebbe lo stesso effetto della chirurgia bariatrica, ma con il vantaggio di un'invasività molto inferiore e con un'incidenza sulle abitudini alimentari meno drastica.
La tecnologia, che prende il nome di Abiliti, verrà presentata ... (Continua)

10/04/2012 Il controllo di due recettori potrebbe essere utile in caso di diabete di tipo 2

Guarire dal diabete grazie a due molecole
Una nuova possibile terapia per il diabete di tipo 2 è allo studio di alcuni ricercatori americani. Un team del Salk Institute for Biological Studies di San Diego ha fatto luce sui meccanismi legati alla presenza di due molecole che regolerebbero la produzione di glucosio nel fegato.
Il controllo delle due molecole – IP3 e calcineurina – potrebbe rappresentare la base per una nuova terapia atta a controllare il livello di glucosio nel sangue. Uno degli autori dello studio, Marc Montminy ... (Continua)

06/04/2012 Approfondimento sulla soluzione proposta dalla chirurgia bariatrica

Diabete, il bisturi va bene ma non per tutti
Nuove speranze per i circa 400.000 italiani con diabete e taglia da “3XL” in su, persone considerate gravemente obese, sono giunte la scorsa settimana da uno studio pubblicato dall’autorevole New England Journal of Medicine che si è concentrato sugli effetti della chirurgia bariatrica per guarire dal diabete.
“Da molti anni si discute sull’efficacia della chirurgia bariatrica, dimostratasi risolutiva nella cura delle grandi forme di obesità, anche come cura ... (Continua)

05/04/2012 Nesso fra statura della donna e probabilità di insorgenza del cancro

Rischio di tumore ovarico legato all'altezza
L'altezza di una donna potrebbe essere legata all'insorgenza del tumore ovarico. Lo ipotizza uno studio pubblicato su Plos Medicine da un team dell'Università di Oxford, secondo cui più una donna è alta maggiore sarà il rischio di cancro alle ovaie.
L'équipe diretta da Valerie Beral dell'Unità di Epidemiologia ha esaminato 47 studi condotti in 14 paesi diversi, per un totale di 25 mila donne affette da cancro alle ovaie e 80 mila donne sane. “Mettendo insieme le evidenze raccolte a livello ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale