Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 834

Risultati da 431 a 440 DI 834

04/04/2012 Ricerca si interroga sul reale valore del parametro

Obesità, l'indice di massa corporea funziona?
Il calcolo dell'indice di massa corporeo potrebbe non bastare per stabilire se una persona è obesa oppure no. Lo dice una ricerca americana della New York University School of Medicine e del Weill Cornell Medical College, i cui esperti sostengono che il Bmi (Body Mass Index) è in realtà un indicatore impreciso per la valutazione della forma fisica.
Stando ai dati pubblicati sulla rivista Plos One, addirittura il 40 per cento dei soggetti che sfuggono alla definizione di obeso in base al ... (Continua)

02/04/2012 I pediatri americani suggeriscono screening a tappeto, ma è giusto?

Il colesterolo nei bambini, quando preoccuparsi
Forzati del colesterolo già a 9 anni? È la proposta neanche tanto provocatoria dell'associazione che riunisce i pediatri americani, i quali hanno pubblicato sulla propria rivista Pediatrics nuove linee guida che intendono regolare la questione. Nel documento, i medici statunitensi suggeriscono l'adozione di uno screening a tappeto per tutti i bambini a partire dai 9 anni di età, per ripeterlo poi a 17 anni.
La comunità scientifica si interroga sull'opportunità o meno di indirizzarsi su ... (Continua)

30/03/2012 Consigli per un'alimentazione che tenga conto dei fabbisogni nutrizionali

La giusta alimentazione del bambino da 1 a 3 anni
Nella fascia di età compresa tra 1 e 3 anni le caratteristiche somatiche e psicologiche del bambino si modificano notevolmente e così anche il suo rapporto col cibo. Al termine del primo anno di vita il peso del bambino è il triplo rispetto alla nascita e la sua statura è aumentata del 50%.
Questa cospicua velocità di crescita si riduce notevolmente fino a 5-6 anni e parallelamente si riduce il fabbisogno relativo di calorie e nutrienti. Poiché fisiologicamente in questo periodo la ... (Continua)

28/03/2012 Scoperto legame con eccesso di peso e varianti genetiche

Rischio steatosi epatica per i ragazzi obesi
Gli adolescenti affetti da obesità corrono maggiori rischi di insorgenza di varie malattie, fra cui la steatosi epatica. Quest'ultima associazione è stata suggerita da uno studio della Yale School of Medicine appena pubblicato su Hepatology.
Il team di ricerca - guidato dall'italiano Nicola Santoro, docente di Pediatria all'interno della prestigiosa università americana - ha verificato tramite risonanza magnetica la percentuale di grasso epatico presente in un campione di bambini di varie ... (Continua)

27/03/2012 11:17:10 Esistono alcuni indicatori per riconoscere il problema

Chi è una persona anoressica?
Si tratta solitamente di donne, ma sono in aumento anche gli uomini, che hanno un tema basico di vita, in cui l’autostima e il senso di valore personale vengono percepiti come sensazione di avere o no un controllo sull’assunzione del cibo. Quest’ultimo è per lo più vissuto come pericoloso e minaccioso per il fisico, in quanto è in grado di renderlo più o meno accettabile al giudizio degli altri. È infatti il tema di giudizio a condurre la vita di questi soggetti che tendono ad autoriferirsi ... (Continua)

23/03/2012 L'adiponectina può predire un aumento delle probabilità di asma

Rischio di asma legato a una proteina del tessuto adiposo
Una proteina sintetizzata dalle cellule del tessuto adiposo, l'adiponectina, può predire l'insorgenza dell'asma nelle donne, nel caso in cui ne vengano registrati livelli troppo bassi. A dimostrarlo è uno studio pubblicato dall'American Journal of Respiratory and Critical Care Medicine da un team dell'Università del New Mexico, negli Stati Uniti.
Akshay Sood, docente presso il Dipartimento di Medicina Polmonare dell'ateneo americano e coordinatore della ricerca, spiega: “è noto che la ... (Continua)

20/03/2012 Tanti gli effetti prodotti da queste sostanze

Le proprietà benefiche dei probiotici
I probiotici e i fermenti lattici sono sempre più utilizzati per le loro benefiche proprietà, ritenute particolarmente utili nel ridurre alcuni sintomi riconducibili ai disturbi gastrointestinali. In particolare, spiccano le preparazioni multiceppo, costituite da ceppi batterici diversi ma appartenenti alla stessa specie o comunque a specie simili.
Queste preparazioni sono considerate più efficaci di quelle monoceppo, caratterizzate invece da un unico ceppo batterico, come si può leggere ... (Continua)

20/03/2012 I comportamenti di reciprocità sono alla base dei problemi alimentari

Il sovrappeso nasce dallo stile di attaccamento
Lo stile di attaccamento rappresenta quell’insieme di comportamenti che solitamente la madre utilizza nel rapportarsi al proprio bambino fin dai primi giorni di vita. Esprime il modo con cui si attua la risposta al pianto, la richiesta d’attenzione, la ricerca di sguardo e così via. Il rapporto di reciprocità e vicinanza viene a essere il punto centrale su cui si costruisce la personalità di ciascun individuo.
Secondo uno studio pubblicato su Pediatrics, la rivista ufficiale ... (Continua)

20/03/2012 Risposta più alta nei diabetici di tipo 2

I grassi e la reazione infiammatoria
Un menù ricco di grassi aumenta il livello di endotossine nel sangue e quindi la reazione infiammatoria. Quest'ultima, inoltre, è ancora più alta nei soggetti affetti da diabete di tipo 2, fattore che potrebbe scatenare una serie di complicazioni.
Ad affermarlo è uno studio presentato nel corso dell'incontro annuale della Society of Endocrinology, che dimostra come l'aumento delle endotossine dopo un pasto ricco di grassi sia più che doppio rispetto a chi non soffre di diabete. La ricerca, ... (Continua)

16/03/2012 09:51:28 Le persone in sovrappeso e a dieta preferiscono un diario alimentare interattivo

Il diario cybernetico funziona di più di quello cartaceo
“Caro diario” è per te giunta l’ora di andare in pensione, come tutti gli strumenti che non garantiscono un veloce riscontro e un immediato ritorno.
Il famoso diario alimentare è oggi in versione hi-tech e funziona di più nel trattamento dell’obesità.
Ad affermarlo un nuovo studio dell'Universita' di Pittsburgh in Pensylvania in cui sono stati valutati un gruppo di soggetti adulti in sovrappeso e obesi. Per condurre la ricerca è stato dato loro in dotazione un dispositivo elettronico che ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale