Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 834

Risultati da 721 a 730 DI 834

27/01/2005 
Bloccare gli estrogeni contro il tumore al seno
Sono sempre più numerosi gli studi che dimostrano come in molti casi lo sviluppo dei tumori al seno dipenda dalla concentrazione di ormoni sessuali (estrogeni e androgeni).
· Gli estrogeni, stimolando la crescita delle cellule cancerogene ormono-dipendenti presenti nel tumore, giocano un ruolo determinante soprattutto nella crescita dei tumori al seno “ormono-sensibili”.
· La presenza di “recettori per gli estrogeni”, molecole presenti sulla cellula tumorale e che legano gli ... (Continua)
27/01/2005 

Il Cnr conferma: ''l'appetito vien mangiando''
Il proverbio ''L'appetito vien mangiando'' ha una sua veridicità, ed è un guaio per chi è obeso, ma cosa ha a che fare la cannabis con questo dato di fatto, confermato dalla ricerca? Beh la cannabis in quanto tale no, ma l'effetto che essa provoca nel nostro organismo sì, perché l’assunzione ripetuta di cibi energetici, ricchi di grassi e calorici, come ad esempio quelli proposti nei Fast Food, ma non solo, ha l'effetto di far crescere l'appetito: insomma un effetto valanga in virtù del ... (Continua)

24/01/2005 
Troppi sms, ragazzi rischiano tendinite alle mani
Negli ultimi anni, sono state pubblicate numerose ricerche scientifiche che hanno avvertito della pericolosità dell’eccessivo uso di videogiochi, televisore, computer, ma anche del telefonino.
Eccesso di sedentarietà, obesità, tendenza a fare tardi la sera e a leggere meno, epilessia, aggressività, difficoltà nell’apprendimento, nella concentrazione, nella lettura, nella socializzazione, ma anche disturbi a mani e braccia, sono solo alcune delle conseguenze cui bambini e ragazzi ... (Continua)
21/01/2005 

Lotta all'obesità: l'Unione Europea potrebbe intervenire
L'Unione Europea potrebbe intervenire se non sarà l'industria alimentare a fare il primo passo contro l'obesità. Lo ha annunciato il commissario europeo alla salute in un'intervista pubblicata giovedì.
Il commissario alla salute ed alla tutela dei consumatori, Markos Kyprianou, cipriota, intervenuto sul quotidiano Financial Times ha dichiarato che la auto-regolamentazione dell'industria è il modo più efficace e più rapido per affrontare questo problema e i segnali inviati finora ... (Continua)

11/01/2005 
Chi dorme poco tende ad ingrassare
Uno studio appena pubblicato negli Stati Uniti è giunto alla conclusione che chi dorme di meno tende ad essere più grasso. Gli esperti autori dello studio sostengono che sia giunta l'ora di scoprire se tra i rimedi per combattere l'obesità ci sarà anche una bella pennichella o, meglio, una migliore qualità e quantità del sonno notturno.

Lo studio, condotto dalla Eastern Virginia Medical School di Norfolk, negli Stati Uniti, è stato condotto su 1.000 persone ed ha consentito di ... (Continua)
09/12/2004 

Contro l'obesità infantile, spegnere la tv
L'obesità infantile colpisce circa un bambino su quattro e la prima causa è l'abuso di tv e videogiochi, non solo perché li induce alla sedentarietà, tenendoli incollati al video per oltre 5 ore al giorno ma anche perché promuove loro continuamente, attraverso la pubblicità, uno stile di vita votato al consumo, in particolare di bibite gassate, snack calorici ed altri alimenti, colpevolmente proposti dall'industria, che rendono piacciono molto ai bambini ma li rendono sempre più ... (Continua)

09/12/2004 
Prevenzione cardiovascolare: nuova frontiera è la genetica
Le persone predisposte sono a rischio anche in presenza di valori “normali” di colesterolo, ipertensione, diabete. Ma si avvicina la prospettiva di riparare i danni dell’infarto attraverso le cellute staminali embrionali: al convegno partecipa la ricercatrice che ha appena pubblicato su Nature uno studio ritenuto fondamentale. Studiosi italiani e stranieri discutono sui fattori che innescano la malattia aterosclerotica: adesso non si guarda solo ai fattori ambientali ma anche a ... (Continua)
07/12/2004 

Chi dorme poco rischia di più l'obesi
La salute di milioni di persone del mondo è sottoposta ad una nuova minaccia: l'obesità. La ricerca medica si sta dunque concentrando sui fattori genetici e ambientali che sono all'origine dell'esplosione del fenomeno in tutti i paesi sviluppati.
Si dà la colpa spesso, e a ragione, all'inattività fisica e il sonno è l'attività emblema del pigro, ma non si può considerare il sonno una causa dell'obesità, anzi si può affermare che sia vero il contrario. Pare, infatti, che le persone ... (Continua)

26/11/2004 
Boom degli ''alimenti funzionali'': ma cosa sono davvero?
Gli anglosassoni li definiscono ''Functional Food'', mentre i francofoni li definiscono ''Alicament''. Si tratta di una nuova generazione di prodotti alimentari che, oltre ad assolvere la funzione di nutrire e soddisfare il palato, hanno, almeno a sentire le aziende produttrici, delle proprietà terapeutiche o, quanto meno, dei benefici per la salute e il benessere, oltre, ovviamente, ad una straordinaria capacità di far dimagrire il nostro portafoglio. È così che cominciamo a vedere sugli ... (Continua)
24/11/2004 
Sovrastimati negli Usa i decessi legati all'obesi
La diffusione, nel marzo scorso, dei dati relativi al numeri dei decessi avvenuti nel 2000 negli Stati Uniti e collegabili all'obesità, aveva avuto una grande ripercussione, ma ora si apprende che il dato era stato sopravvalutato di molte decine di migliaia di unità a seguito di un errore statistico. A diffondere la notizia sono stati i centri di controllo e di prevenzione delle malattie.
Dixie Snider, responsabile del dipartimento di ricerca scientifica dei centri si scusa per l'errore ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale