Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 49

Risultati da 1 a 10 DI 49

06/07/2016 12:51:00 Un approfondimento sul tema del dolore in Italia

Impact proactive, “Gli stati generali” del dolore
Si è appena conclusa la sesta edizione di IMPACT proactive, l’appuntamento che ogni anno riunisce esperti interdisciplinari del dolore. Il focus di quest’anno è stato sulle disuguaglianze di trattamento del dolore in Italia, ancora troppe a sei anni dall’approvazione della Legge sulla terapia del dolore (la 38/2010).
«È una delle sfide più grandi del nostro sistema sanitario nazionale: la Legge 38 è una buonissima legge, ma richiede di essere applicata. La disparità nasce dalle ... (Continua)

15/06/2016 15:55:00 L'antidiarroico associato a potenziali disturbi al cuore

Loperamide può causare problemi cardiaci
Il farmaco Loperamide, utilizzato come antidiarroico, potrebbe causare problemi cardiaci anche gravi. Lo afferma un warning pubblicato dalla Food and Drug Administration americana, che mette in guardia da un uso eccessivo e improprio del medicinale.
Loperamide è un agonista dei recettori oppioidi, ed è disponibile sia su prescrizione sia come farmaco da banco. In dosaggi superiori a quelli consigliati il farmaco si rivela cardiotossico.
Nel documento pubblicato sul proprio sito, la Fda ... (Continua)

04/05/2016 11:13:00 Consentono di affrontare meglio il dolore fisico

Amici meglio della morfina
Altro che morfina, ci vogliono gli amici per affrontare al meglio il dolore fisico. Lo rivela uno studio della Oxford University pubblicato su Scientific Reports. I pazienti circondati da tanti amici sono maggiormente in grado di reagire positivamente al dolore, e l'effetto che gli amici hanno è paragonabile a quello esercitato dalla morfina.
Katerina Johnson, autrice della ricerca che lavora presso lo University's Department of Experimental Psychology, spiega: «Le endorfine fanno parte del ... (Continua)

21/03/2016 17:23:00 Risultati efficaci per l'antagonista del recettore oppioide mu

Naldemedina cura la costipazione indotta da oppioidi
Un nuovo farmaco per la cura della costipazione indotta da oppioidi è stato presentato nel corso del congresso annuale dell'American Academy of Pain Medicine. Si tratta della naldemedina, un antagonista del recettore oppioide mu che si è rivelato efficace in uno studio di fase III. Il medicinale è risultato superiore al placebo senza tuttavia ridurre gli effetti analgesici degli oppioidi.
Allo stato attuale, i pazienti in cura con i farmaci oppioidi contrastano la costipazione conseguente ... (Continua)

10/03/2016 17:15:00 Raccomandazioni per la sua gestione dagli esperti americani

Dolore post-operatorio, come gestirlo
In che modo gestire il dolore post-operatorio nei bambini e negli adulti? Alla complessa domanda hanno cercato di dare una risposta gli esperti dell'American Society of Anesthesiologists e dell'American Pain Society, che hanno pubblicato sulla rivista American Journal of Pain una metanalisi sull'argomento.
Il coordinatore della ricerca, Roger Chou, e i suoi colleghi sono giunti a formulare 32 raccomandazioni che riguardano i vari aspetti della gestione del dolore post-operatorio. Fra di ... (Continua)

16/02/2016 11:20:00 Le bacchette impiantabili fanno uscire dalla dipendenza da oppioidi

La buprenorfina aiuta i tossicodipendenti
I tossicodipendenti da oppioidi possono beneficiare di bacchette impiantabili sotto pelle a base di buprenorfina. Lo dicono gli esperti dello Psychopharmacologic Drugs Advisory Committee, a cui è stato richiesto un parere dalla Fda americana.
I cilindretti sono stati accusati in passato di favorire i casi di overdose, ma gli esperti si sono pronunciati a favore del loro impiego data la capacità di aiutare i soggetti a uscire dalla dipendenza dagli oppioidi.
Secondo gli esperti, la ... (Continua)

26/01/2016 Nebulizzatore a base di Fentanil, un analgesico
Uno spray per partorire senza dolore
Tu non partorirai con dolore. Lo assicura un trial clinico che ha avuto per oggetto l'analisi dell'efficacia di uno spray nasale per ridurre i dolori del parto nelle donne. A sperimentarlo è stato un team della University of South Australia diretto dalla prof.ssa Julie Fleet.
Lo spray, testato su 156 donne, è a base di Fentanil, un analgesico che assicura un numero inferiore di effetti collaterali rispetto alle iniezioni di Petidina che di solito si utilizzano in questi casi. Già oggi, il ... (Continua)
28/12/2015 17:42:00 La cura della rara malattia potrebbe essere a una svolta

Il naloxone cura l'insensibilità congenita al dolore
Poco meno di mille persone al mondo sono colpite da una malattia molto particolare, l'insensibilità congenita al dolore con anidrosi (Congenital Insensitivity to Pain with Anihdrosis). Si tratta di una condizione per niente invidiabile, dal momento che il dolore è necessario al cervello per far fronte a situazioni di pericolo o di emergenza.
Un team dello University College of London guidato da John Wood ha scoperto che un vecchio farmaco utilizzato di norma per trattare l'overdose da ... (Continua)

09/12/2015 11:43:59 Il 60 per cento in più rispetto alle donne

Agli uomini serve più morfina per superare il dolore
Il dolore non ha lo stesso effetto su donne e uomini. A dirlo Antonio Corcione, presidente della Società italiana di anestesia, analgesia, rianimazione e terapia intensiva.
Professore, nonostante il sesso femminile sia più soggetto a condizioni cliniche caratterizzate da dolore cronico perché quest’ultimo viene spesso misconosciuto e non adeguatamente trattato? È più difficile dunque curare il dolore nelle donne rispetto a quello degli uomini?
“Il dolore è un'esperienza complessa, che ... (Continua)

27/10/2015 14:15:00 La caseina rilascia oppiacei nell'organismo
Il formaggio è una droga
Pensate di mangiare una fetta di caciotta e invece mandate giù un po' di oppio. Non proprio così, ma l'immagine può rendere l'idea. Secondo uno studio della University of Michigan pubblicato su US National Library of Medicine, il formaggio si comporterebbe proprio come una droga, rilasciando nell'organismo – attraverso la caseina – una serie di oppiacei, le casomorfine.
Di conseguenza, la mozzarella, il parmigiano, il pecorino e tanti altri tipi di formaggi possono causare dipendenza.
I ... (Continua)

  1|2|3|4|5

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale