Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2210

Risultati da 1121 a 1130 DI 2210

10/01/2012 Appello delle associazioni di dermatologi per ridurre i rischi

No ai filler permanenti
Ritoccare sì, ma con cautela. Due associazioni di dermatologi italiani, l'Isplad e l'Adoi, invitano chi di dovere a intervenire in sede legislativa per vietare l'utilizzo dei filler permanenti. Si tratta di quelle sostanze sintetiche come patch, fili, benderelle e protesi sagomate per varie parti del viso che vengono inserite con trattamenti di tipo strettamente chirurgico.
Si utilizzano in particolare per l'aumento degli zigomi, del mento e delle labbra. Viene inserito all'interno ... (Continua)

05/01/2012 Il trattamento migliora soltanto i sintomi

Herpes, la terapia non ferma il virus
La diffusione dell'herpes simplex sta assumendo i contorni di una vera e propria epidemia. Colpisce il 20 per cento della popolazione europea e americana, esponendo questa larga fascia di cittadini anche a una maggiore sensibilità al virus Hiv.
Eppure negli ultimi decenni i farmaci utilizzati hanno mostrato tutta la loro efficacia nel migliorare la sintomatologia e la condizione generale dei pazienti. Tuttavia, secondo una ricerca dell'Università di Washington, la terapia non è in grado di ... (Continua)

05/01/2012 Le risposte alla cardio-tossicità dei farmaci

Come ridurre gli effetti della chemio
L'evoluzione dei farmaci e delle terapie antitumorali non conosce sosta e i successi testimoniati dall'allungamento complessivo della vita media dei pazienti ne è la riprova. Tuttavia il conto che l'organismo nel suo complesso deve pagare per questi progressi non è irrilevante.
In molti casi, infatti, i pazienti devono addirittura sospendere i trattamenti per problemi cardiaci, ma gli esperti sottolineano l'importanza dell'ecocardiografia per una valutazione anticipata dei possibili ... (Continua)

04/01/2012 13:48:27 Un aumento di malformazioni congenite è forse legato alle armi utilizzate.

Dall’Iraq e Gaza nuove acquisizioni sui metalli pesanti
Già da circa nove anni, dall’inizio della guerra in Iraq, è stato notato un aumento dell’incidenza di malformazioni congenite nei bambini nati nell’ospedale di Fallujah e di aborti spontanei.
Per questo si è svolta una ricerca italiana che ha tentato di spiegare questo fenomeno, prendendo spunto da precedenti dati di uno studio effettuato sulla popolazione di Gaza, in cui nelle ferite da “armi senza frammenti” sono state rilevate concentrazioni considerevoli di metalli pesanti.
L’equipe ... (Continua)

03/01/2012 Nuova ipotesi sulle funzionalità dell'organo

Appendice come riserva di batteri buoni
L'appendice non è affatto inutile. A dirlo è una ricerca americana secondo la quale l'organo non sarebbe un residuato di tempi primordiali che l'evoluzione non è riuscita ad eliminare, ma una vera e propria fonte di benessere per l'organismo.
Il fatto stesso che l'organo sia passato indenne attraverso secoli e secoli di trasformazioni fisiche e biologiche è prova della sua utilità. Lo studio del Winthrop-University Hospital di New York, pubblicato su Clinical Gastroenterology and ... (Continua)

03/01/2012 Rinunciare all'alcool dopo le feste non migliora le condizioni del fegato

Alcool, inutile un'astinenza a tempo determinato
Vi siete slogati il gomito a forza di bere durante le feste e ora volete espiare le vostre colpe dando un po' di tregua al fegato? Niente di più inutile, stando a quanto affermano alcuni ricercatori del British Liver Trust, che giudicano totalmente ininfluente la decisione che molte persone mettono in atto a gennaio di rinunciare del tutto alla tentazione dell'alcool per almeno un mese allo scopo di rigenerare il fegato messo a dura prova nelle settimane precedenti.
Al contrario, la ... (Continua)

03/01/2012 Globuli rossi anomali per le bambine colpite
Nuova scoperta sulla sindrome di Rett
Un team di ricercatori italiani ha scoperto un'anomalia nella forma dei globuli rossi delle bambine colpite dalla sindrome di Rett. Si tratta di uno studio del Policlinico universitario delle Scotte di Siena firmato dal neonatologo Claudio De Felice, che spiega: “i globuli rossi delle bambine Rett dall'esame al microscopio elettronico risultano essere per il 95% di forma schiacciata e assottigliata invece che discoidale, come nei soggetti sani. L'anomalia di forma del globulo rosso, principale ... (Continua)
29/12/2011 11:51:08 Studio italo-belga porta all'individuazione di un gene responsabile
Scoperto un nuovo gene per la sindrome di Kabuki
Un gruppo di ricercatori italiani e belgi identificato un nuovo gene responsabile della sindrome di Kabuki, una delle più peculiari tra le sindromi dismorfiche. Identificata per la prima volta 30 fa, la malattia è caratterizzata da alterazioni del viso, ritardo psicomotorio medio-moderato, alterazioni scheletriche e da cardiopatie congenite come, in un terzo dei casi, la coartazione dell’aorta.
La sindrome prende il nome da un particolare della palpebra inferiore che conferisce agli occhi di ... (Continua)
29/12/2011 Come proteggere la pelle dai segni del tempo e dai cambiamenti ormonali

Acne e macchie sulla pelle, i consigli degli esperti
Vi consolate all'idea dell'età che avanza pensando almeno di essere ormai al sicuro dall'acne? Non è detto, perché si tratta di un disturbo che può ripresentarsi anche in altri momenti della vita, come ricorda il dott. Gary Goldenberg della Mount Sinai School of Medicine.
Il dermatologo americano ricorda che il disturbo può essere provocato anche da cambiamenti ormonali nei livelli di progesterone e testosterone legati al ciclo mestruale e quindi verificabili anche a distanza di tempo ... (Continua)

27/12/2011 13:18:01 Alla base della degenerazione non un meccanismo immunitario bensì dismetabolico

Ipotesi di malattia metabolica per sclerosi multipla
Una patogenesi simile all’aterosclerosi potrebbe essere ipotizzata anche per la sclerosi multipla, in cui il difettoso metabolismo dei grassi sarebbe centrale nel divenire della malattia. In particolare il colesterolo “cattivo” appare ancora come il protagonista principale; questa nuova chiave di lettura dei meccanismi patogenetici della malattia la si deve ad un’antropologa forense del John Jay College of Criminal Justice di New York, Angelique Corthals che ha pubblicato il modello teorizzato ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale