Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2210

Risultati da 151 a 160 DI 2210

07/01/2016 09:56:00 Studio svela il nesso fra le due patologie

Narcolessia, un legame con l'influenza suina
La narcolessia è una di quelle condizioni sulle quali i ricercatori sanno ancora poco. Si tratta di una malattia neurologica che altera la capacità del cervello di regolare il ciclo sonno-veglia a causa della mancanza dell'orexina, una sostanza fondamentale che non viene prodotta dall'organismo affetto da narcolessia. Ma il motivo per cui la produzione di questa sostanza cessi è ignoto.
L'ipotesi più ricorrente è la base autoimmune della malattia, anche se negli ultimi tempi è stata avanzata ... (Continua)

05/01/2016 11:04:00 Il punto della situazione sull'approccio terapeutico alla malattia

Melanoma avanzato, una rivoluzione nelle terapie
Nell’ambito della gestione clinica del melanoma, negli ultimi anni sono emerse rilevanti novità soprattutto in termini terapeutici. Sotto il profilo dell’approccio medico, infatti, è cambiata la storia naturale della malattia nella fase avanzata e si è aperto uno scenario eccellente per la prospettiva di sopravvivenza dei pazienti.
Fino a poco tempo fa la chemioterapia era considerata il trattamento standard nei pazienti con melanoma metastatico. Negli ultimi anni, l’approccio terapeutico ... (Continua)

04/01/2016 17:10:00 Riesce a correggere il gene che produce la distrofina

La tecnica Crispr può curare la distrofia muscolare
Riscrivere il Dna per curare la distrofia di Duchenne. È l'ambizioso progetto perseguito da tre team di scienziati della Duke University di Durham, in North Carolina, dell'Università del Texas e dell'Università di Harvard.
I ricercatori sono riusciti a bloccare la progressione della distrofia di Duchenne in gruppi di topi da laboratorio. I risultati presentati su Science indicano un possibile punto di svolta nel trattamento di questa malattia che colpisce un bambino maschio ogni 3.500, ma ... (Continua)

04/01/2016 15:40:00 Svelerà i trattamenti migliori per ogni singolo caso

Un esame del sangue per il tumore della prostata
La terapia personalizzata è l'obiettivo cui tendono i ricercatori per quanto riguarda il tumore della prostata. In tal senso, è importante la ricerca pubblicata su Science Translational Medicine da un team di scienziati dell'Institute of Cancer Research e del Royal Marsden Hospital di Londra, in collaborazione con l'Università di Trento e l'Istituto scientifico romagnolo per lo studio e la cura dei tumori di Meldola.
Il team internazionale ha messo a punto un semplice prelievo del sangue ... (Continua)

04/01/2016 14:10:00 Cosa fare quando si esagera con cibo e alcol

Rimedi post cenone di Capodanno
Festeggiare il Capodanno con un cenone troppo ricco di pietanze grasse e di alcolici vari può comportare dei disturbi abbastanza fastidiosi per l'organismo.
Non è raro, infatti, che lo stravolgimento degli orari dedicati al sonno e alla veglia, e l'ingestione di grandi quantità di alcool e cibo, causino un forte mal di testa all'indomani della grande abbuffata.
Altri sintomi che compaiono abbastanza frequentemente, in associazione alla cefalea, sono la nausea e un'eccessiva ... (Continua)

29/12/2015 11:42:00 La responsabilità è di un aggregato di proteine

Sla, scoperto il meccanismo che uccide i neuroni
I terribili effetti della Sclerosi laterale amiotrofica sono dovuti soprattutto a una sorta di killer molecolare che elimina i neuroni del movimento. Si tratta di un aggregato di proteine instabile e reattivo che causa l'accumulo di sostanze tossiche nel sistema nervoso centrale e conduce alla paralisi.
Per la prima volta uno studio di ricercatori dell'Università del North Carolina ne ha svelato la struttura tridimensionale. Lo studio è stato pubblicato su Pnas e apre la strada a nuovi ... (Continua)

29/12/2015 09:29:00 Le abitudini stravolte portano a rinunciare al primo pasto della giornata

La colazione salta durante le feste
Orari più flessibili, sveglia accantonata e desiderio di recuperare le ore di sonno arretrate. Durante le festività natalizie più della metà degli italiani tende a svegliarsi tardi, a casa come in vacanza, e salta il pasto più importante della giornata, la colazione.
E, come se non bastasse, il 22% ricicla i pesanti avanzi di pranzi e cene, incorrendo spesso in problemi legati alla digestione e nell’inesorabile aumento del peso.
Dopo lunghi e freddi mesi di lavoro, vissuti tra routine e ... (Continua)

28/12/2015 Colpiti soprattutto i bambini

Città inquinate, gli effetti sulla salute
Un fastidio per tutti, ma un rischio concreto soprattutto per i più piccoli. La persistente alta pressione che si è verificata in questi giorni in Italia ha riportato a galla uno dei problemi del nostro tempo, l'inquinamento atmosferico. Le principali città italiane devono fare i conti con livelli di inquinamento ben oltre la soglia individuata dagli esperti come tollerabile dall'organismo umano.
Il recente Rapporto dell'Agenzia Ambientale Europea (Air quality in Europe – 2015 report), ... (Continua)

22/12/2015 16:45:49 Nuova tecnologia allo studio di ricercatori americani

I globuli rossi possono trasportare farmaci
In un prossimo futuro si potrebbero inviare nell'organismo farmaci in maniera selettiva grazie all'ausilio di globuli rossi geneticamente modificati. È l'idea alla base di Rubius, una società farmaceutica del Massachusetts.
Il primo farmaco che la società vuole sperimentare ha come obiettivo la cura della fenilchetonuria (PKU), una malattia genetica che impedisce a chi ne è affetto di digerire l'aminoacido fenilalanina, presente nella maggior parte degli alimenti proteici. Il disordine ... (Continua)

22/12/2015 15:15:00 Dotato di un materiale fluorescente che segnala la presenza di batteri

Il cerotto che si illumina e svela le infezioni
Individuare in tempo reale l'insorgenza di un'infezione grazie a un cerotto speciale. È l'obiettivo cui stanno lavorando alcuni ricercatori inglesi dell'Università di Bath guidati da Toby Jenkins.
Il cerotto contiene un materiale gelatinoso ricoperto di piccole capsule che rilasciano un colore fluorescente atossico nel caso in cui siano presenti popolazioni di batteri. Il cerotto potrebbe essere molto utile per il personale medico, che conoscerebbe immediatamente il potenziale aggravamento ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale