Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2210

Risultati da 211 a 220 DI 2210

01/10/2015 10:07:00 Ricercatori italiani si concentrano sugli effetti di Serinc5
Scoperto un inibitore naturale dell'Hiv
Un team di ricercatori italiani ha scoperto nelle cellule l'esistenza di un inibitore naturale dell'Hiv. Il virus riesce ad infettare l'organismo soltanto eludendo questa difesa naturale denominata Serinc5.
Gli scienziati del Centro per la biologia integrata dell'Università di Trento hanno scoperto che un componente del virus, Nef, agisce consentendo all'Hiv di bypassare il controllo di Serinc5, rendendo così il microrganismo particolarmente aggressivo.
"Quando una cellula è infettata ... (Continua)
30/09/2015 11:16:00 Simile all'infarto il tasso di mortalità
Occhio alla sindrome da crepacuore
Non c'è niente di benigno nella sindrome da crepacuore o di takotsubo. Lo ha scoperto un gruppo di ricerca internazionale a cui ha partecipato anche un team dell'Università Cattolica del Sacro Cuore – Policlinico A. Gemelli di Roma.
La cardiomiopatia da stress – questo il suo nome tecnico - può arrivare a tassi di mortalità simili a quelli dei pazienti ricoverati in ospedale per infarto (5%).
La scoperta è frutto di uno studio senza precedenti appena pubblicato sul prestigioso “New ... (Continua)
30/09/2015 Veicola nell'intestino probiotici selezionati
Il pesce probiotico
Potenziare l’effetto barriera della mucosa intestinale, stimolare la risposta immunitaria umorale e modulare i componenti del sistema immunitario intestinale. Queste le principali funzioni terapeutiche dei probiotici, prodotti funzionali che contengono microorganismi in grado di coadiuvare le attività delle popolazioni dei batteri lattici che risiedono nell’intestino.
In virtù di questa relazione tra salute e batteri benefici, il mercato degli alimenti funzionali probiotici ha subito negli ... (Continua)
24/09/2015 12:39:27 Sentire meno gli odori può essere un cattivo segnale

Perdita dell'olfatto legata ad aspettativa di vita minore
Perdere l'olfatto è sinonimo di un'aspettativa di vita ridotta. A dirlo è una ricerca del Salk Institute’s Molecular Neurobiology Laboratory di La Jolla, in California, pubblicata su eLife.
Lo studio ha preso in considerazione le capacità olfattive di 3mila adulti di età compresa fra i 57 e gli 85 anni, registrando un nesso fra l'incapacità avvenuta di riconoscere gli odori e un più alto rischio di mortalità entro i 5 anni.
La ragione potrebbe risiedere nell'esposizione ad alti livelli di ... (Continua)

24/09/2015 09:42:00 Effetti positivi su cuore, muscoli e pressione

Il Tai Chi rallenta l'invecchiamento
Praticare Tai Chi (o più correttamente Taiji) sembra essere un toccasana per l'organismo. Secondo una recente ricerca apparsa sul British Journal of Sports Medicine, l'insieme degli esercizi ginnici eseguiti a corpo libero e basati sulla respirazione profonda porta a un miglioramento della funzione fisica e della forza muscolare in soggetti fra i 50 e i 70 anni colpiti da osteoartrosi, malattie cardiache o problemi respiratori di varia natura.
“I risultati dello studio hanno dimostrato come ... (Continua)

23/09/2015 17:39:49 L'importanza della genetica nella scelta degli alimenti

Il cibo come terapia
Ciò che mangiamo è scritto nel DNA. Sono anche i geni ad orientare il gusto, le scelte alimentari, il metabolismo e quindi lo stato di salute o di malattia. Per molte patologie che oggi colpiscono buona parte della popolazione, come l'obesità, o per chi è affetto da diabete o da malattie del metabolismo, il cibo diventa terapia. La pratica clinica ha dimostrato l'efficacia di regimi alimentari particolari anche per il trattamento di malattie neurologiche, come l'epilessia resistente ai ... (Continua)

23/09/2015 16:30:56 Ognuno di noi ha batteri specifici che lo seguono

Una nuvola di batteri
Come la celebre nuvoletta che accompagna Fantozzi nelle sue uscite. In questo caso, però, la nuvola che ognuno di noi si porta dietro è formata da batteri, che è il nostro stesso organismo ad emettere.
La scoperta, non esattamente rassicurante, arriva dall'Università dell'Oregon, e la rivista PeerJ ne ha pubblicato i dettagli.
Secondo gli scienziati americani la “nuvola” batterica sarebbe così specifica da consentire il riconoscimento di una persona.
La sperimentazione ha coinvolto un ... (Continua)

23/09/2015 14:17:00 I 5 rimedi per evitarlo
Con l'autunno arriva il mal di testa da cervicale
L’autunno è arrivato, il relax estivo è un lontano ricordo e i ritmi quotidiani sono tornati quelli di sempre. Il lavoro e la routine creano spesso una situazione stressante per l’organismo, soprattutto nelle settimane che segnano l’inizio della stagione autunnale, quando anche le giornate si accorciano e le temperature iniziano a calare. Con le tante ore trascorse davanti al computer e l’agenda piena di scadenze e impegni, i muscoli si contraggono ed ecco comparire il mal di testa “da ... (Continua)
22/09/2015 15:12:00 Nox è alla base delle più gravi malattie neurologiche
Il meccanismo che scatena sclerosi, Sla ed epilessia
C'è un meccanismo unico alla base dell'insorgenza di diverse malattie neurologiche. Si chiama Nox2 ed è stato scoperto da un progetto europeo di ricerca che ha coinvolto scienziati di tutta Europa.
Nox2 è un meccanismo regolatorio fondamentale di neuro-ossidazione nel processo patologico di malattie come la sclerosi multipla, la Sla e l'epilessia. La proteina è presente in ogni organismo, malato e non, ma la sua attività è altamente variabile da soggetto a soggetto. Lo studio si è ... (Continua)
21/09/2015 14:14:00 La bevanda interrompe il ritmo circadiano

Un caffè per il jet lag
Cosa si può fare per ridurre i disagi del jet lag? La risposta è semplice, secondo un nuovo studio pubblicato su Science Translational Medicine: bere un caffè.
I ricercatori del Wisconsin National Primate Research Center di Madison sostengono infatti che la caffeina aiuti a interrompere il ritmo circadiano sonno-veglia spostandolo di un'ora circa.
Gli scienziati americani hanno sottoposto 5 individui sani all'assunzione di pillole contenenti caffeina tre ore prima di andare a dormire, per ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale