Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2210

Risultati da 261 a 270 DI 2210

10/07/2015 09:39:00 Cambiamenti rilevanti nella composizione batterica in chi subisce un trauma

I probiotici curano anche ustioni e ferite
La flora batterica gastrointestinale cambia radicalmente a seguito di un’ustione o di una ferita. Lo dice uno studio della Loyola University Chicago Health Sciences Division pubblicato su Plos One.
Nei pazienti colpiti dalle ustioni si verifica un aumento significativo di Enterobatteri, una famiglia di batteri potenzialmente pericolosi. Allo stesso tempo si riducono quei batteri benefici che contrastano l’azione dei “colleghi”.
Nei soggetti sani il tratto gastrointestinale contiene più di ... (Continua)

09/07/2015 15:10:00 Mangiare leggero ed evitare l’alcol

I consigli per battere l’afa e dormire sereni
Siamo alle prese con la prima vera ondata di calore estivo e come sempre soffriamo soprattutto la notte, quando è ora di sdraiarsi sul letto infuocato e riposare. Con il caldo fuori dalla norma di queste giornate cosa si può fare di concreto?
Ce lo dice Gioacchino Mennuni, che lavora presso il reparto di Medicina del sonno del complesso integrato Columbus, all’Università Cattolica del Sacro Cuore. "Il primo passo è avere pazienza" spiega Mennuni, sottolineando che molto dipende dalla ... (Continua)

09/07/2015 11:41:00 Possono danneggiare i nervi che dallo stomaco lanciano segnali al cervello

I cibi grassi riducono il senso di sazietà
Chi è abituato a mangiare troppi cibi grassi può subire un danneggiamento dei nervi dello stomaco che segnalano al cervello quando è ora di alzarsi da tavola. In sostanza più cibi grassi si mangiano più si riduce il senso di sazietà, e si instaura così un circolo vizioso difficile da interrompere.
A scoprirlo è una ricerca dell’Università della Georgia presentata durante il convegno annuale della Society for the Study of Ingestive Behavior di Denver. I medici americani hanno somministrato a ... (Continua)

08/07/2015 14:50:00 L'incapacità di creare calore sufficiente è una concausa

L'obesità dipende anche dalla temperatura del corpo
I chili di troppo hanno a che fare anche con la temperatura corporea. A scoprirlo è uno studio italliano pubblicato su Chronobiology International dai ricercatori dell'Università di Bologna.
Secondo i medici italiani, infatti, si può ingrassare anche 2 chili ogni anno a causa dell'incapacità del corpo di produrre sufficiente calore. Alcune persone non sembrano in grado di assicurare all'organismo la giusta energia per mantenere un peso sano. La temperatura media è attorno ai 37 gradi, ma ... (Continua)

08/07/2015 11:00:00 Le scelte alimentari che favoriscono la prevenzione
Ridurre le proteine per prevenire l'osteoporosi
Troppe proteine rischiano di diventare un problema per le ossa, favorendo l'insorgenza dell'osteoporosi. Anche un uso eccessivo di sale e di alcol non è auspicabile se si è soggetti a rischio, mentre è da prevedere un'integrazione di calcio e di vitamina D.
Sono i consigli del Ministero della Salute nell'ambito della Campagna sulla corretta nutrizione che ha preso l'avvio in occasione di Expo 2015.
Per prevenire l'osteoporosi bisogna pianificare innanzitutto un maggiore apporto di calcio, ... (Continua)
08/07/2015 09:42:53 I consigli di Assosalute per affrontare il caldo in città

Gli effetti del caldo su gambe e muscoli
Le ferie estive per la maggior parte degli italiani sono ancora lontane ma, a quanto pare, non si può dire lo stesso del gran caldo che è già arrivato. Le alte temperature se “affrontate” in città possono rivelarsi ancora più pericolose per il nostro organismo che non può fare affidamento su una rigenerante immersione al mare o sull’aria fresca di montagna.
“La prima cosa a cui prestare attenzione sono le nostre gambe, infatti con il caldo la microcircolazione delle zone periferiche fatica e ... (Continua)

25/06/2015 09:39:00 Aumenta anche il rischio di patologie cardiovascolari

Gli effetti dell'inquinamento sul cervello
L'inquinamento dell'aria non fa per niente bene al nostro cervello. Una ricerca pubblicata su Annals of Neurology da scienziati dell'Università della California dimostra che lo smog produce danni cerebrali.
Lo studio è stato realizzato su un campione di 1.400 donne senza segni di demenza che hanno partecipato a un grande trial prospettico fra il 1996 e il 1998. Fra il 2005 e il 2006, ad un'età variabile fra i 71 e gli 89 anni, è stato misurato il loro volume cerebrale attraverso la risonanza ... (Continua)

25/06/2015 Ricerca italiana scopre una nuova via per combattere la malattia
Sclerosi sistemica, nuova terapia
Una nuova possibile terapia per la sclerosi sistemica. Lo annunciano ricercatori dell'Università Cattolica di Roma che hanno pubblicato sulla rivista specializzata Arthritis Research & Therapy il risultato di uno studio sulla sclerosi sistemica progressiva, grave malattia autoimmune che colpisce una persone su mille.

La strada per sconfiggere la sclerosi sistemica, detta anche sclerodermia a causa dell'indurimento della pelle dei pazienti, passa per le cellule B del sistema immunitario, ... (Continua)
24/06/2015 11:42:00 Pillole a base di drospirenone più pericolose delle altre

Rischio coaguli per la pillola di terza generazione
Le pillole a base di drospirenone e altri ormoni, definite di terza generazione, aumentano il rischio di trombosi rispetto alle versioni precedenti. A dirlo è uno studio pubblicato sul British Medical Journal da un team della Nottingham University.
La ricerca ha considerato l'associazione fra l'uso dei contraccettivi orali di terza generazione – che contengono cioè drospirenone, desogestrel, gestodene e ciproterone – e il rischio di tromboembolismo venoso.
Gli studiosi inglesi hanno ... (Continua)

23/06/2015 09:41:00 Efficaci nel processo di trasformazione in grasso bruno

I mirtilli aiutano a dimagrire
Mangiare due o tre porzioni di frutti di bosco al giorno aiuta a l'organismo a trasformare il grasso in eccesso in grasso bruno. Secondo una ricerca condotta dalla Washington State University e pubblicata sull'International Journal of Obesity anche il vino avrebbe in parte questo effetto.
La chiave sarebbe il resveratrolo, sostanza associata già in passato a una serie di benefici per la salute. Gli scienziati americani hanno realizzato alcuni test su modello murino, somministrando ai topi ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale