Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2210

Risultati da 871 a 880 DI 2210

08/04/2013 19:09:25 Utilizzato lo studio combinato del genoma e del fenoma
Identificati nuovi marker di rischio di aritmia
La durata del complesso QRS dell'ECG, una misura della conduzione cardiaca intraventricolare, può variare anche di 2 volte nei soggetti senza malattia cardiaca. Una conduzione più lenta, però, può promuovere le aritmie.
Proprio per per identificare i marcatori genomici di durata del QRS è stato condotto uno studio coordinato dalla Vanderbilt University School of Medicine di Nashville, Tennessee, e pubblicato su Circulation. «I parametri elettrocardiografici della conduzione cardiaca, come ... (Continua)
08/04/2013 Allo studio materiali di nuova fattura per impianti più efficaci

Il biovetro aiuta a riparare le ossa
Le ossa hanno una sorprendente capacità di rigenerarsi dopo aver subito lievi danni. Oltre un certo punto tuttavia, questo processo di guarigione naturale è messo davvero a dura prova. Quando le fratture sono troppo grandi, le ossa necessitano di un aiuto, di una vite o di un chiodo.
Nonostante vi siano stati grandi progressi nella medicina rigenerativa, ancora oggi vengono usati degli inserti metallici per riparare le ossa fratturate. Anche se questi inserti hanno dimostrato nel tempo di ... (Continua)

05/04/2013 Un composto endogeno rallenta la crescita e la diffusione del tumore

Le proprietà anti-cancro di una molecola
Una ricerca statunitense ha messo in luce le proprietà antitumorali di un prodotto che deriva dalla metabolizzazione di un acido grasso omega-3. Il composto combatte la neoplasia tagliando i rifornimenti di ossigeno e di nutrienti essenziali per lo sviluppo, ostacolandone così la crescita e la diffusione nell'organismo.
Lo studio è frutto del lavoro di un team dell'Università della California con sede a Davis, che ha pubblicato gli esiti della ricerca sulla rivista Proceedings of the ... (Continua)

03/04/2013 Bere aiuta i piccoli a combattere le più comuni patologie dell’infanzia

Acqua alleata dei bambini
L’acqua, elemento fondamentale nella crescita e nello sviluppo dei più piccoli fin dai primi attimi di vita, svolge un ruolo di primaria importanza durante le malattie di frequente riscontro nell’età pediatrica: malattie infettive, anche associate a chetosi, comunemente conosciuta come acetone, e gastroenterite.
“I bambini sono particolarmente esposti al rischio di disidratazione, dal momento che le loro perdite giornaliere d’acqua sono proporzionalmente più elevate rispetto a un adulto: ... (Continua)

03/04/2013 Guarigione possibile dimostrata su modello murino

Neutralizzare un gene per sconfiggere l'Hiv
Ripristinare la possibilità per il sistema immunitario di combattere e sconfiggere il virus dell'Hiv. Questo il compito che si è assegnato un gruppo di ricerca della University of North Carolina School of Medicine.
Il nostro organismo, infatti, sarebbe in grado di eliminare il virus Hiv se quest'ultimo non avesse sviluppato un potente sistema difensivo basato su un gene chiamato “vif”. In assenza di questo gene, il sistema immunitario riesce ad avere la meglio sul virus, costringendolo a ... (Continua)

29/03/2013 Utilizzato l'impianto di fili sottocutanei

Nuova tecnica di lifting non chirurgico
JBP V-LIFT è una nuova tecnica per il trattamento dei cedimenti della cute del viso e del collo, fenomeni che si producono nel corso degli anni per effetto gravitazionale e per l’usura dei tessuti, in particolare il collagene e l’elastina.
La forma naturale del viso nei soggetti giovani è paragonabile ad una ”V“, ma quando il volto invecchia si crea il processo inverso dando origine ad una ”V rovesciata“, più simile ad una “A”. Infatti molte persone tentano di combattere questo fenomeno ... (Continua)

28/03/2013 Studio svela il ruolo dell'osteopontina

Rachitismo causato dalla carenza di una proteina
Nella più comune forma di rachitismo ereditario gioca un ruolo fondamentale l'osteopontina, una proteina del substrato di denti e ossa. A dirlo è una ricerca della McGill University pubblicata sul Journal of Bone and Mineral Research.
Il rachitismo è una patologia tipica dell'età pediatrica provocata da un difetto di ossificazione della matrice osteoide di nuova formazione, soprattutto a livello delle cartilagini di coniugazione e delle zone di calcificazione provvisoria.
Nella forma più ... (Continua)

27/03/2013 Particolare caratteristica genetica raddoppia il rischio di obesità infantile

Nuovo fattore genetico per l’obesità nei bambini
Una ricerca pubblicata sull’International Journal of Obesity ha evidenziato come una particolare variante di un gene situato nel cromosoma 11 possa determinare un maggiore rischio di aumento di peso nei bambini.
Lo studio è stato condotto dai Ricercatori del Progetto Moli-sani in collaborazione con altri centri scientifici europei che partecipano al Progetto IDEFICS.
L’obesità, uno dei principali problemi per la salute in campo mondiale, è il risultato di una serie di fattori, sia ... (Continua)

23/03/2013 L'orexina coinvolto nei processi che determinano il buonumore

Un ormone ci dà la sveglia
A tirarci giù dal letto non è la nostra forza di volontà, ma un semplice ormone, l'orexina. A scoprirlo è una ricerca condotta dall'Università di Los Angeles e firmata da Jerome Siegel. Lo studio, pubblicato su Nature Communications, ha mostrato come l'orexina, o ipocretina, sia non solo associato al momento del risveglio, ma anche alla nostra felicità. Una sua assenza o carenza potrebbe infatti indurre in depressione.
Dalle analisi emerge il fatto che il livello di ipocretina sale quando ... (Continua)

22/03/2013 Nelle donne in gravidanza trovate 163 sostanze nocive

Il pericolo delle sostanze inquinanti in gravidanza
Una ricerca dell'Università di Aarhus, in Danimarca, segnala il pericolo di un'esposizione all'acido perfluorottanoico durante la gravidanza. Il livello di questa sostanza nell'organismo della gestante influirebbe infatti sulla conta spermatica del figlio durante l'età adulta.
Lo studio, pubblicato su Environmental Health Perspectives, ha avuto inizio nel 1988, quando l'ateneo danese ha reclutato circa 1000 donne incinte per uno studio prospettico, analizzando il loro sangue. Vent'anni dopo, ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale