Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 2210

Risultati da 921 a 930 DI 2210

23/01/2013 Effetto negativo esercitato dal farmaco
Uso dell'aspirina associato a degenerazione maculare
L'aspirina non ha solo effetti positivi sull'organismo. Dopo le tante ricerche che ipotizzavano un beneficio anche per malattie gravi come quelle di natura cardiovascolare e tumorale, un gruppo di ricercatori dell'Università di Sidney ha evidenziato un potenziale effetto negativo che aumenta il rischio di degenerazione maculare senile neovascolare, una condizione che provoca in molti casi cecità nelle persone anziane.
Gli ... (Continua)
23/01/2013 La qualità del sonno mette in pericolo la felicità coniugale
Il benessere di coppia insidiato dall'insonnia
I problemi nella coppia possono essere legati a una precaria qualità del sonno. A scoprirlo è una ricerca effettuata dall'Università della California, secondo cui l'abitudine di dormire poco e male si traduce in una mancanza di energia positiva necessaria a mandare avanti la propria relazione. Il risultato è la sensazione frequente fra i partner di essere trascurati e non sufficientemente corrisposti nel loro amore.
Lo studio, condotto dalla psicologa Amie Gordon e presentato nel corso del ... (Continua)
21/01/2013 17:06:31 Sperimentazione australiana mette in luce le potenzialità dell'approccio
Un'altra speranza per l'Aids, la terapia genica
Dall'Australia arriva un nuovo tentativo per sconfiggere l'Aids, o meglio l'Hiv, il virus che aggredendo il sistema immunitario conduce infine alla diagnosi della sindrome associata. Ebbene, un team del Queensland Institute of Medical Research di Brisbane ha dimostrato in vitro la possibilità di inibire la proliferazione delle particelle virali inserendo nelle cellule del sistema immunitario aggredite una versione modificata della molecola Tat, coinvolta proprio nel processo di replicazione e ... (Continua)
21/01/2013 Dieta salutare e comportamenti adeguati danno risultati fin dall'asilo

Le buone abitudini si imparano da piccoli
Non è mai troppo presto per imparare quelle buone abitudini che fanno bene al nostro organismo. A dimostrarlo è una ricerca condotta da un team internazionale coordinato dal dott. Jaime Céspedes della Fundación Cardioinfantil Instituto de Cardiologia di Bogotà, in Colombia.
Gli scienziati hanno approntato un programma scolastico volto a introdurre regole alimentari che contrastino l'insorgenza di patologie croniche, in particolare di tipo cardiovascolare. Il progetto ha coinvolto oltre 1200 ... (Continua)

17/01/2013 Dubbi sugli effetti persistenti del farmaco al mattino

Zolpidem per l'insonnia, l'effetto è troppo prolungato
L'agenzia del farmaco statunitense – la Fda – ha emesso un alert che mette in guardia sull'azione ritardata dello zolpidem, uno dei farmaci contro l'insonnia più diffusi, commercializzato con vari nomi fra cui Stilnox, Zoldorm e Dorlotil.
Il mattino successivo all'assunzione la percentuale di principio attivo nel sangue è a volte troppo elevata, il che può rappresentare un rischio concreto, in particolare per le persone che praticano attività in cui la vigilanza è fondamentale, come guidare ... (Continua)

14/01/2013 17:22:35 Aspetti del sequenziamento del Dna alla portata di tutti

La rivoluzione genomica e la medicina “fai-da-te”
Nel 2003 è stato completato il sequenziamento del genoma umano: in poche parole è stato letto tutto il DNA che caratterizza la specie umana. Il costo per portare a termine quella che allora fu una vera e propria impresa si aggirò intorno ai 2,7 miliardi di dollari. Oggi a quasi 10 anni di distanza il progresso delle tecniche di analisi ha portato ad un abbattimento drastico dei costi tanto che non sembra lontano l'obiettivo di “leggere” l'intero DNA di un singolo individuo spendendo solo 1000 ... (Continua)

10/01/2013 16:52:10 Tratto evolutivo che ci consente una presa migliore

Dita rugose in acqua? C'è un perché
Non è il segnale per far uscire i bambini dall'acqua, ma una delle funzioni che abbiamo acquisito con l'evoluzione. Stiamo parlando delle rughe che appaiono sulle dita dopo aver passato un po' di tempo in acqua.
Secondo alcuni ricercatori dell'Università di Newcastle, non si tratterebbe di una semplice reazione fisica, ma di un meccanismo messo in atto dalla natura per consentirci una presa migliore degli oggetti umidi. In tali condizioni, quindi, le nostra dita agirebbero alla stregua di ... (Continua)

10/01/2013 Puntare sull'attività fisica per perdere qualche chilo

L'esercizio fisico che aiuta a dimagrire
Il nuovo anno si porta dietro il desiderio di apparire più attraenti, magari con qualche chilo in meno. Se il primo e più importante passo da compiere è il riequilibrio del proprio regime alimentare con un introito di calorie più limitato, il secondo è l'adozione dell'esercizio fisico come buona abitudine nel corso della settimana.
C'è da considerare innanzitutto che nei primi tempi l'approccio combinato di dieta e attività fisica produrrà risultati in larga parte per via di un regime ... (Continua)

09/01/2013 Nesso fra consumo di bevande zuccherate e disturbi dell'umore

Maggior rischio di depressione con le bibite
Una recente ricerca americana sottolinea il maggior rischio di depressione associato al consumo delle bevande dolcificate. La ricerca, firmata da studiosi dei National Institutes of Health del Research Triangle Park in North Carolina, segnala in particolare il pericolo insito nel consumo delle bibite cosiddette “diet”, ovvero edulcorate con aspartame o altri dolcificanti.
Il primo autore dello studio, Honglei Chen, spiega: “le bevande dolcificate, il caffè e il tè sono comunemente consumate ... (Continua)

08/01/2013 Ma le chemiochine CCL2 hanno un effetto protettivo

L'esposizione al mercurio mette a rischio i neonati
Sono tanti, troppi i bambini esposti durante la gravidanza a livelli di mercurio sopra la norma, 200 mila solo in Italia. A renderlo noto è uno studio pubblicato sulla rivista Environmental Health dall'istituto Ehesp di Rennes, che ha stimato in 1,8 milioni i neonati europei alle prese con concentrazioni di mercurio esagerate.
I ricercatori francesi si sono basati sulle analisi di alcuni campioni di capelli di mamme e bambini di 17 paesi dell'Unione. Il limite di sicurezza imposto dai ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79| 80| 81| 82| 83| 84| 85| 86| 87| 88| 89| 90| 91| 92| 93| 94| 95| 96| 97| 98| 99| 100| 101| 102| 103| 104| 105| 106| 107| 108| 109| 110| 111| 112| 113| 114| 115| 116| 117| 118| 119| 120| 121| 122| 123| 124| 125| 126| 127| 128| 129| 130| 131| 132| 133| 134| 135| 136| 137| 138| 139| 140| 141| 142| 143| 144| 145| 146| 147| 148| 149| 150| 151| 152| 153| 154| 155| 156| 157| 158| 159| 160| 161| 162| 163| 164| 165| 166| 167| 168| 169| 170| 171| 172| 173| 174| 175| 176| 177| 178| 179| 180| 181| 182| 183| 184| 185| 186| 187| 188| 189| 190| 191| 192| 193| 194| 195| 196| 197| 198| 199| 200| 201| 202| 203| 204| 205| 206| 207| 208| 209| 210| 211| 212| 213| 214| 215| 216| 217| 218| 219| 220| 221

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale