Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 38

Risultati da 1 a 10 DI 38

13/07/2016 10:37:00 Come distinguere una normale reazione da una allergica

Allergia al veleno di insetti con pungiglione
Per allergia al veleno di imenotteri si intende una reazione esagerata alla loro puntura. È dovuta a una sensibilizzazione allergica verso alcune componenti del veleno iniettato dall'insetto ed è importante riuscire a distinguere una reazione normale da una allergica.
Diversi insetti con pungiglione, pungendo la pelle, iniettano sostanze nocive che provocano bruciore, rossore, dolore e prurito. Questa reazione è assolutamente normale se localizzata nella sede della puntura e se è limitata ... (Continua)

24/03/2016 10:28:51 Nuova lista di procedure inutili, costose e potenzialmente dannose

Altre 5 pratiche da evitare in dermatologia
C'è una nuova lista redatta dagli esperti dermatologi dell'American Academy of Dermatology nell'ambito del progetto Choosing Wisely, volto a ridurre la prescrizione di procedure spesso inutili, costose e potenzialmente dannose.
Ecco i nuovi punti:

1) In caso di dermatite, non si possono utilizzare a lungo termine i corticosteroidi sistemici. Sul lungo periodo, le complicanze superano i benefici, provocando effetti avversi sia nei bambini che negli adulti.
2) Per la valutazione ... (Continua)

22/02/2016 09:23:00 Farmaci molto utilizzati ma poco conosciuti

Gli antistaminici nei bambini
Gli antistaminici sono tra i farmaci più utilizzati fra i bambini, a causa dell'aumento esponenziale delle malattie allergiche fra i più piccoli. Si tratta di farmaci efficaci e sicuri anche per i bambini molto piccoli, ma sono pochi gli studi sul loro utilizzo in età pediatrica.
Per tale motivo è di fondamentale importanza che i pediatri conoscano le caratteristiche, le loro indicazioni cliniche e gli effetti collaterali più importanti.
“L’istamina è un importante mediatore chimico – ... (Continua)

09/02/2016 11:15:00 L'orticaria da jogging causata dall'alterazione di un gene

Correre fa venire l'orticaria
Alcune persone sono letteralmente allergiche all'attività fisica. Lo dimostra uno studio del National Human Genome Research Institute pubblicato sul New England Journal of Medicine.
In alcuni casi, infatti, correre o andare sulla cyclette dà luogo a una particolare forma di allergia che gli scienziati hanno definito «orticaria da jogging». A scatenare l'allergia sarebbero i piccoli movimenti legati all'attività fisica, come le vibrazioni prodotte dall'attrito dei passi sul terreno mentre si ... (Continua)

22/09/2015 16:51:23 I presunti allergici sono sempre di più

I test per le allergie alimentari sono spesso inutili
È sempre più diffusa la tendenza ad affidarsi a test per le allergie alimentari poco ortodossi, per usare un eufemismo. Secondo le stime della Siaiic – Società italiana di allergologia, asma e immunologia clinica – ci sono circa 8 milioni di persone perfettamente sane che associano la presenza di vari malesseri di natura gastrointestinale al consumo di qualche cibo in particolare.
“Ogni anno sono 3-4 milioni gli esami inutili eseguiti per diagnosticare ipotetiche intolleranze e allergie, con ... (Continua)

23/04/2015 16:52:00 Effetti positivi anche a distanza di quattro anni
Sclerosi multipla, l'efficacia di alemtuzumab
Nei pazienti con sclerosi multipla recidivante remittente (SMRR) trattati con alemtuzumab in uno studio pivotal di fase III, i risultati osservati alla RM nel corso dei due anni di studio sono stati mantenuti durante i due anni successivi di estensione dello studio (anno 3 e 4). Dopo i due cicli di trattamento iniziali dello studio pivotal, con somministrazione al mese zero e al mese 12, circa il 70% dei pazienti trattati con alemtuzumab nel corso dei tre anni successivi, fino al mese 48, non è ... (Continua)
02/10/2014 12:23:00 Revisione evidenzia l'aumento del rischio legato al farmaco anti-asma
Omalizumab e il rischio di problemi cardiocircolatori
Il farmaco antiasmatico omalizumab produce un leggero aumento del rischio di effetti indesiderati a carico dell'apparato cardiocircolatorio. Lo dice una metanalisi degli esperti della Food and Drug Administration realizzata su una serie di studi su pazienti in trattamento con il medicinale. Sulla base di queste risultanze, la Fda ha deciso di modificare le avvertenze e le precauzioni d'uso relative al farmaco.
Omalizumab viene prescritto per il controllo dell'asma grave persistente provocata ... (Continua)
29/07/2014 17:58:00 Terapia orale di iposensibilizzazione

Un vaccino per l'allergia al nichel
Una sperimentazione condotta da ricercatori dell'Università Cattolica-Policlinico Gemelli di Roma e dell'Università di Chieti ha evidenziato la possibile efficacia di un vaccino sotto forma di capsule per il superamento dell'allergia al nichel sistemica, ovvero quella che colpisce anche a livello gastrointestinale ed è correlata con la presenza della sostanza negli alimenti.
La sperimentazione, coordinata dal team del Gemelli di Roma guidato dal prof. Domenico Schiavino, ha prodotto ... (Continua)

24/04/2014 Le scottature in età infantile raddoppiano il rischio di cancro

I rischi del sole per i bimbi
Alla larga dalle scottature. Consiglio valido per tutti, riveste una particolare importanza per i più piccoli. Secondo una ricerca della Loyola University Health System, infatti, i bambini che subiscono scottature da esposizione solare eccessiva rischiano il doppio degli altri l'insorgenza in età adulta del melanoma, il cancro della pelle più temibile.
Secondo i dati dei ricercatori americani, il rischio è legato soprattutto a quelle scottature molto invasive che si caratterizzano per la ... (Continua)

05/04/2014 10:49:24 I sintomi sono simili a quelli delle altre altre forme di allergia

C'è anche l'allergia alla cannabis
Dici primavera e pensi subito a occhi, naso e gola irritati dai pollini di cipressi, betulle, pioppi, castagni, graminacee e chi più ne ha più ne metta. In realtà, c'è un'altra pianta che può causare gli stessi sintomi nonostante il suo nome venga associato a tutt'altra cosa, la cannabis o canapa, che appartiene alla famiglia delle Cannabaceae.
Uno studio di ricercatori belgi della Facoltà di medicina e di scienze dell'Università di Anversa mette in guardia contro questa inedita forma di ... (Continua)

  1|2|3|4

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale