Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 258

Risultati da 231 a 240 DI 258

27/11/2002 
Approvato in Usa un nuovo farmaco anti-osteoporosi
Il farmaco non si limita semplicemente a rallentarne l'indebolimento, ma è in grado di stimolare la crescita delle ossa. Si chiama teriparatide (Eli Lilly), molecola alla base del nuovo trattamento, agendo sugli osteoblasti, le cellule che provvedono a 'rinnovare' il tessuto osseo, rende le ossa piu' dense e resistenti alle fratture. Si tratta del primo farmaco studiato per avere un risultato simile e la Food and Drug Administration ne ha approvato la commercializzazione in questi giorni. ... (Continua)
16/10/2002 

Il segreto per prevenire l'artrite è correre
Chi spesso si dà alla corsa può sperare di ritardare l'artrite da usura di 13 anni. Corridori, categoria privilegiata. Sportivi da imitare, perche' correre per lunghe distanze ritarda di quasi 13 anni l'insorgenza dell'osteoartrite. Insomma, muoversi di piu' non favorisce la cosiddetta artrite 'da usura', ma la previene. Lo rivela uno studio coordinato da Jim Fries dell'universita' di Stanford, Stati Uniti, presentato dallo specialista americano durante un simposio organizzato da Boehringer ... (Continua)

01/10/2002 

Osteoporosi: ossa più forti con nuova vitamina D
Ossa più robuste e pesanti: questa sarebbero le capacità di un nuovo tipo di vitamina D, chiamato 2MD, che renderebbe le ossa piu' forti aiutandole a ricrescere arrestando le malattie che le attaccano, come l'osteoporosi. Finora gli esperimenti in provetta e sui ratti hanno dato buoni risultati. Lo studio statunitense, pubblicato sulla rivista 'Proceedings of the National Academy of Sciences', rivela infatti il grande potenziale terapeutico di un analogo sintetico della vitamina D: la massa ... (Continua)

23/07/2002 

Nuova terapia ormonale contro osteoporosi
Uno studio condotto da ricercatori americani su donne in menopausa che da poco tempo avevano sospeso la terapia ormono sostitutiva, ha dimostrato che l'alendronato, una terapia non ormonale anti-osteoporosi, previene la perdita ossea e aumenta significativamente la densità minerale della colonna vertebrale e dell'anca.
Gli specialisti della Mayo Clinici di Rochester hanno studiato per 12 mesi un totale di 144 donne randomizzate tra placebo (49 casi) e alendronato (95 casi, 10 mg/die). ... (Continua)

11/07/2002 

Frutta, verdura e cereali nella prevenzione dell'osteoporosi
Frutta e verdura sembrano proteggere le persone anziane dal rischio di osteoporosi, mentre un effetto negativo sembrano averlo cioccolata e dolciumi.
Questa l'osservazione di uno studio condotto da ricercatori dell'Università di Boston nel Massachusetts su 900 pazienti. Gli specialisti ricordano che l'osso è un tessuto vivo, ed è probabile che un vasto numero di nutrienti contribuiscono al suo metabolismo.
Gli autori hanno raccolto informazioni rispetto alla dieta e alla densità ... (Continua)

21/06/2002 
Un farmaco per le ossa di cristallo
E' stato sviluppato e registrato in Italia il primo farmaco al mondo efficace per l'osteogenesi imperfetta, la malattia delle ossa di cristallo.
E' frutto delle ricerca farmacologica italiana (Abiogen Pharma S.p.A., Pisa) il primo farmaco al mondo che è stato registrato per la cura dell'osteogenesi imperfetta. Si chiama Neridronato ed è un nuovo aminobisfosfonato che ha dimostrato di essere in grado di ridurre drasticamente fratture e sofferenze a chi è colpito dall'osteogenesi ... (Continua)
11/06/2002 

Osteoporosi: evitare l'effetto domino
Il problema più grande per chi soffre di osteoporosi è evitare una spirale negativa di danni spesso irreversibili. E' un tarlo che rode le ossa e poi le spezza, la menopausa causa fratture vertebrali a catena a una donna su cinque. Dati alla mano, infatti, dopo una prima frattura alla colonna, provocata dall'impoverimento osseo legato alla menopausa, il 20% delle pazienti andrà incontro a un nuovo crack nel giro di un anno. E l'unico modo per prevenire quello che gli esperti chiamano ... (Continua)

03/06/2002 

Anoressia: le colpe della TV
Il piccolo schermo sotto accusa. Adolescenti stremate dal tentativo di uniformarsi a eteri modelli: veline, presentatrici e modelle tv scatenerebbe disordini alimentari nelle giovani fanciulle.
A prendersela con la televisione sono i ricercatori dell'Harvard Medical School, che hanno 'toccato con mano' l'effetto dell'arrivo della tv sulle adolescenti di due città nelle isole Fiji, dove tradizionalmente la linea femminile è piuttosto 'morbida'. Ebbene, se nel '95, a pochi mesi dal debutto ... (Continua)

15/04/2002 

E' la mutazione di un gene a causare la vecchiaia
Scoperto il malfunzionamento genetico responsabile della vecchiaia. Un gene, normalmente deputato al ruolo di riparatore degli errori del Dna, subisce una mutazione e non riesce più a svolgere la sua funzione protettiva dell'ossidazione cellulare. Ciò aggiunge una conoscenza in più a quanto già si sapeva sulla responsabilità della buona salute del Dna nei confronti dell'invecchiamento cellulare.
La scoperta, divulgata su un articolo pubblicato su Science, è merito di una ricerca olandese ... (Continua)

26/02/2002 

Allenarsi...senza muoversi!
Avete mai pensato che anche restando immobili potete mantenervi in forma? Non c'è bisogno di attrezzo alcuno: il tono ai muscoli sarà frutto di esercizi statici di tipo "isometrico".
Di che cosa si tratta? La contrazione isometrica si ha quando si contrae un muscolo senza cambiare l'angolazione dei capi muscolari dell'articolazione stessa; ossia quando si mantiene una posizione statica per un determinato periodo di tempo. Essa serve a combattere l'atrofia muscolare (calo del tono ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale