Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 12

Risultati da 1 a 10 DI 12

03/05/2016 12:10:10 Nei pazienti affetti da iperparatiroidismo primitivo

La paratiroidectomia riduce il rischio di fratture
Meglio la chirurgia dei bisfosfonati per ridurre il rischio di fratture nei soggetti con iperparatiroidismo primitivo. Lo dice uno studio retrospettivo pubblicato su Annals of Internal Medicine da un team dell'Università della California di Los Angeles.
Stando ai dati, la paratiroidectomia è associata a un rischio ridotto di fratture ossee, mentre l'uso dei bisfosfonati aumenta la densità minerale ossea senza peraltro diminuire le probabilità di fratture.
«Localizzate nel collo ... (Continua)

31/07/2015 10:12:00 I benefici sono davvero reali?

Osteoporosi, dubbi sugli integratori
Una ricerca appena pubblicata sul British Medical Journal avanza dubbi sulla reale efficacia degli integratori vitaminici per il contrasto dell’osteoporosi. Andrew Grey, coautore dell’articolo che lavora presso l’Università di Auckland, spiega: “calcio e vitamina D sono trattamenti ad elevato reddito economico ampiamente raccomandati per l'osteoporosi”. In passato, ricorda lo scienziato, altre terapie per l’osteoporosi come ad esempio gli estrogeni o il fluoro sono state scartate perché non ... (Continua)

27/09/2014 11:00:00 Quasi la metà dei pazienti operati ha un deficit di vitamina D

Carenza di calcio a causa di un intervento alla tiroide
Subire un’operazione alla tiroide comporta diversi fastidi e un problema serio di carenza di vitamina D. Nel 40 per cento dei casi, infatti, i pazienti che affrontano la tiroidectomia mostrano un livello basso della sostanza nel sangue.
A segnalarlo è una ricerca dell’Henry Ford Hospital di Detroit firmata dal dott. Hamad Chaudhary del Dipartimento di Otorinolaringoiatria e chirurgia della testa e del collo, che spiega: “il problema della carenza di vitamina D nei pazienti che si ... (Continua)

25/09/2014 10:32:39 I fattori di rischio per le ricadute

Calcoli renali, un test per le recidive
Nella scala dell'intensità del dolore percepito è seconda solo a quello provocato dal parto. Stiamo parlando della colica renale, che trascina al pronto soccorso centinaia di persone ogni giorno.
Secondo le stime, almeno un italiano su 10 ha provato nel corso della vita questa non invidiabile esperienza. Ora una ricerca pubblicata sul Journal of the American Society of Nephrology ha individuato un sistema per capire chi è maggiormente a rischio di una ricaduta.
Gli scienziati del Mayo ... (Continua)

09/07/2013 Rischio minore associato alla somministrazione della sostanza

Il litio previene il suicidio
Dal litio non giunge solo un aiuto contro gli stati depressivi, ma sembra che la sostanza possa anche ridurre in maniera considerevole il rischio di suicidio nei casi di persone affette da disturbi dell'umore.
A segnalarlo è una ricerca pubblicata sul British Medical Journal da un team italo-britannico delle Università di Verona e di Oxford. Secondo i ricercatori, la sostanza agirebbe riducendo le ricadute depressive, l'aggressività e l'impulsività.
Andrea Cipriani, psichiatra del ... (Continua)

22/10/2012 10:33:48 Ricerca associa la carenza del minerale alla patologia

Poco calcio, ecco l'iperparatiroidismo
Nelle donne un deficit di calcio può condurre all'insorgenza dell'iperparatiroidismo. Si tratta di una disfunzione causata da un'inappropriata secrezione di paratormone (PTH) dovuta a una funzione alterata delle ghiandole paratiroidi. L'iperparatiroidismo ha come effetti la fragilità ossea e l'aumento del rischio di fratture.
Uno studio appena pubblicato sul British Medical Journal si è dedicato all'analisi di un campione di 58 mila donne fra i 39 e i 66 anni. I soggetti sono stati ... (Continua)

19/11/2010 10:40:07 Come gestire la patologia e qual è il trattamento chirurgico

Gastrinoma, un tumore raro ma da non sottovalutare
La storia del Gastrinoma inizia nel 1955 quando Zollinger ed Ellison pubblicano un articolo dove vengono riportati due casi di ulcera peptica associata a tumori del pancreas. Negli stessi anni il Dott Wermer descrive una sindrome caratterizzata da adenomatosi dell’Ipofisi Anteriore, delle Paratiroidi e del Pancreas in una famiglia in cui erano affetti il padre e quattro dei nove figli. Dopo più di mezzo secolo i Gastrinomi sono conosciuti come tumori rari producenti gastrina localizzati nel ... (Continua)

05/07/2007 

Piccole cicatrici con la chirurgia mininvasiva
Grazie allo sviluppo delle ultime tecniche di chirurgia mini-invasiva per l' asportazione di masse tiroidee, diminuisce l' entità delle cicatrici sul collo e si favorisce una rapida ripresa clinica.
“Negli ultimi anni, i recenti progressi della tecnologia, hanno reso possibile lo sviluppo della chirurgia mininvasiva della tiroide. Tale chirurgia permette la esecuzione di exeresi tiroidee con incisioni molto piccole, dando buoni risultati estetici e minore sintomatologia ... (Continua)

19/09/2005 
Con la video-chirurgia più sicura la tiroidectomia
Tra i 50 e i 100 milioni di europei hanno ancora un apporto di iodio insufficiente, particolarmente nel sud del Continente.
Anche in Italia la carenza di iodio è ancora un’emergenza sanitaria, in particolare nelle regioni meridionali. Il nostro Paese è tra gli ultimi posti in Europa per il consumo di sale da cucina addizionato con iodio. La dose giornaliera raccomandata (RDA) di iodio per un adulto è di 150 mg., che sale a 200 in corso di gravidanza ed allattamento (WHO-FAO) Negli Stati ... (Continua)
12/10/2004 
Ospedale italiano leader mondiale per i tumori al fegato
Per la cura dei tumori al fegato con tecniche mini-invasive l'ospedale di Busto Arsizio è leader mondiale.
Dal 1995 ad oggi, sono 600 i casi trattati dall’Unità Operativa di Radiologia diretta dal primario Luigi Solbiati.
L’esperienza dell’Ospedale bustese sarà al centro di una Conferenza Internazionale in programma a Milano il 14, 15 e 16 ottobre.
L’Ospedale di Busto Arsizio fa scuola nella cura dei tumori del fegato. Appartiene infatti al nosocomio in provincia di ... (Continua)

  1|2

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale