Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 787

Risultati da 1 a 10 DI 787

15/07/2016 11:35:00 Molti sospendono il trattamento per riprenderlo successivamente

Statine, il problema dell'aderenza alla terapia
La mancata aderenza alla terapia è uno dei problemi cui devono far fronte i medici. Nel caso delle statine, la questione è tanto più evidente, secondo quanto emerge da uno studio pubblicato sul British Medical Journal e firmato da Yana Vinogradova dell'Università di Nottingham.
«Negli ultimi 10 anni c'è stato un marcato aumento della prescrizione di statine, sia nei pazienti con malattie cardiovascolari sia in quelli ad alto rischio di svilupparle», spiega la ricercatrice. Negli Stati Uniti ... (Continua)

07/07/2016 17:20:00 La rinuncia alla desmopressina deve essere lenta e progressiva

Enuresi, necessaria una riduzione graduale della terapia
In caso di enuresi notturna, ai bambini viene spesso somministrata la desmopressina, una sostanza che li aiuta a ridurre la quantità di pipì prodotta durante la notte. Tuttavia, spesso quando si decide di interrompere la terapia si verificano delle recidive. Uno studio pubblicato su Pediatrics rivela ora che la miglior soluzione al problema è la sospensione lenta e graduale della terapia sulla base di un décalage dose-dipendente, ovvero tanto più lento quanto più elevato era il dosaggio ... (Continua)

06/07/2016 12:39:00 La lista degli esperti americani e quella italiana

Le procedure da evitare per i medici di famiglia
La medicina generale non poteva mancare all'appello di Choosing Wisely, l'iniziativa della Fondazione Abim (American Board of Internal Medicine) volta a ridurre la prescrizione di esami inutili, costosi e potenzialmente dannosi.
Gli esperti dell'American Academy of Family Physicians hanno però scelto di redarre una lista con ben 15 suggerimenti. Ecco l'elenco delle pratiche da evitare:

1) in caso di lombalgia non richiedere esami di imaging nelle prime 6 settimane, a meno che non si ... (Continua)

05/07/2016 11:25:00 I rischi di emorragia rispetto al warfarin

Nuovi anticoagulanti orali e warfarin, un confronto
L'utilizzo dei nuovi anticoagulanti orali (Nao) va considerato anche alla luce del rischio di emorragia rispetto ai farmaci tradizionali come warfarin. Secondo uno studio dell'Università di Birmingham condotto dal dott. Gregory Lip, i Nao mostrano tassi di morte ed emorragie significativamente inferiori rispetto agli antagonisti della vitamina K.
Sul British Medical Journal, Lip spiega: «Il trattamento anticoagulante orale, attuato sia con gli antagonisti della vitamina K sia con i nuovi ... (Continua)

22/06/2016 14:30:00 La malattia spaventa ma la diagnosi precoce è fondamentale

Depressione, il terrore di molti
Nel giro di pochi anni, la depressione diventerà la malattia cronica più diffusa, stando a quanto dice l'Oms.
Un'indagine condotta da Onda (Osservatorio nazionale sulla salute della donna) rivela che sono quasi 4 milioni e mezzo le persone che in Italia soffrono della malattia, in prevalenza donne.
La depressione maggiore è un disturbo psichiatrico molto temuto, diffuso e in crescita nella popolazione, rappresentando uno dei principali problemi di salute pubblica mondiale con un costo ... (Continua)

20/06/2016 17:21:24 Studio italiano consente una diagnosi più precisa della malattia

Distrofia, nuovo metodo ne svela la causa genetica
Un team di ricercatori italiani ha messo a punto un nuovo metodo diagnostico per la distrofia. In circa la metà dei casi, la causa delle distrofie rimane ignota. Lo studio coordinato dal prof. Vincenzo Nigro della Seconda Università di Napoli e pubblicato su Neurology ha coinvolto 504 pazienti affetti da varie malattie muscolari e privi di una diagnosi precisa.
I ricercatori hanno utilizzato la tecnologia Next Generation Sequencing. Nel 43,3 per cento dei casi, i medici sono giunti ... (Continua)

16/06/2016 14:30:00 I consigli dello psicoterapeuta per curare l'aspetto fisico usando la testa
Dieta, come liberarsi dalla dipendenza da zuccheri
A chi non è mai capitato di concedersi un bel gelato super calorico come consolazione per una giornata dura al lavoro o per un appuntamento andato male? Ma se l’eccezione diventa la regola il grasso si fa avanti, spesso sul girovita.
«Riuscire a modificare il proprio stile di nutrizione non è un compito facile, soprattutto perché al cibo sono legati molti aspetti di gratificazione e compensazione. Il problema si pone quando usiamo il cibo per anestetizzarci in continuazione, e ... (Continua)
14/06/2016 09:41:00 Chi ha qualche chilo di troppo riposa peggio

L'insonnia da sovrappeso
Riposare bene durante la notte dipende da un discreto numero di variabili. Una di queste è l'alimentazione. Lo afferma uno studio pubblicato su Sleep da ricercatori della Perelman School of Medicine.
I disturbi del sonno colpiscono occasionalmente la maggior parte della popolazione. 7 italiani su 10 manifestano di tanto in tanto disturbi transitori, mentre 4 su 10 hanno spesso difficoltà ad addormentarsi.
I ricercatori americani hanno analizzato attraverso la polisonnografia le onde del ... (Continua)

13/06/2016 17:35:00 Le dieci cose (più una) da sapere prima di rimuovere un tattoo

Tatuaggi addio
C’è chi lo fa per lavoro, chi vuole eliminare nomi o ricordi legati all’ex partner oppure chi desidera cancellare le tracce di un vecchio disegno ormai sbiadito. I pentiti del tatuaggio in Italia non mancano e aumentano in maniera fisiologica dopo l'estate.
La stagione calda, con il suo corollario di libertà e divertimento, spinge alcuni a prendere coraggio e a rivolgersi a un tatuatore, salvo poi pentirsi immediatamente della scelta fatta.
Secondo i dati raccolti dall’Associazione ... (Continua)

09/06/2016 14:20:00 Scopriamo l'intervento che sta rivoluzionando la chirurgia plastica
Trapianto di grasso, quello che c'è da sapere
Fino a 15 anni fa si buttava, oggi è tanto prezioso da essere conservato in banca. È il grasso aspirato dai chirurghi plastici durante la liposuzione e utilizzato per il lipofilling, ossia l’impianto di tessuto adiposo nello stesso paziente per ridare volume al viso o al corpo o, grazie alle cellule staminali in esso contenute, per rigenerare i tessuti.
Con 28.500 interventi nel 2014, il trapianto di grasso autologo è l’intervento di chirurgia plastica più in crescita (+20% in un anno, dati ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45| 46| 47| 48| 49| 50| 51| 52| 53| 54| 55| 56| 57| 58| 59| 60| 61| 62| 63| 64| 65| 66| 67| 68| 69| 70| 71| 72| 73| 74| 75| 76| 77| 78| 79

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale