Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 203

Risultati da 51 a 60 DI 203

11/03/2014 10:11:00 Studio apre nuove prospettive nell’ambito della medicina rigenerativa

Con la corsa nuove cellule staminali nel cervello
Che l’esercizio fisico giovi non solo al corpo ma anche al cervello, grazie alla produzione di nuovi neuroni, è cosa nota. I ricercatori dell’Istituto di biologia cellulare e neurobiologia del Consiglio nazionale delle ricerche (Ibcn-Cnr) di Roma hanno però dimostrato per la prima volta che la corsa è in grado perfino di bloccare il processo di invecchiamento cerebrale e di stimolare la produzione di nuove cellule staminali, che migliorano le capacità mnemoniche. Lo studio è pubblicato sulla ... (Continua)

06/03/2014 Uno studio conferma la validità dello strumento di diagnosi
Il test Nephrocheck per il rischio di danno renale acuto
Uno studio multicentrico pubblicato online sull'American Journal of Respiratory and Critical Care Medicine (AJRCCM) convalida le prestazioni del test NephroCheck con marchio CE, che valuta il rischio di insorgenza di insufficienza renale acuta (AKI) in pazienti affetti da malattia critica.
Il test NephroCheck, sviluppato da Astute Medical, Inc., utilizza una tecnologia di immunodosaggio a fluorescenza per rilevare e misurare due biomarcatori dell'AKI, l'inibitore tissutale della ... (Continua)
04/03/2014 Controindicate in caso di gare di resistenza

Le vitamine C ed E non fanno bene agli sportivi
Assumere vitamina C e vitamina E potrebbe non essere una buona idea per tutti quegli sportivi che si preparano a gare di resistenza. Secondo uno studio della Norwegian School of Sport Sciences di Oslo pubblicato sul Journal of Physiology, le sostanze agirebbero in maniera negativa sui muscoli in fase di allenamento.
I medici norvegesi hanno condotto un test della durata di 11 settimane nel corso del quale 54 atleti hanno ricevuto prima di ogni allenamento una pillola con un grammo di ... (Continua)

21/02/2014 12:18:48 Performance motorie e destrezza manuale migliorate nei soggetti sani

La visione di filmati migliora le performance del cervello
Uno studio italiano dimostra che la visione di filmati che riproducono semplici attività motorie della vita quotidiana migliora la destrezza manuale e la performance motoria nei soggetti sani, grazie a modificazioni strutturali dell’encefalo.
Il lavoro è stato condotto dal Professor Massimo Filippi e dai suoi collaboratori dell’Unità di Neuroimaging Quantitativo dell’IRCCS Ospedale San Raffaele e dell’Università Vita-Salute San Raffaele, e verrà presentato al 66° Meeting dell’American ... (Continua)

14/02/2014 14:34:06 Novità nel campo della telemedicina

Arriva Doctor Plus, innovazione digitale in sanità
Migliorare parametri e qualità di vita dei pazienti cronici, ottimizzare il tempo dei medici, alleggerire la pressione su ospedali e ambulatori e far risparmiare il Servizio Sanitario. Sembrano
miraggi in tempi di spending review e tagli alla spesa sanitaria e invece sono risultati concreti raggiungibili attraverso il monitoraggio remoto che, grazie a un kit di dispositivi medici certificati, permette ai pazienti cronici di tenere sotto controllo la patologia automisurandosi i valori ... (Continua)

13/02/2014 16:24:00 Non solo forza ma anche maggior prontezza di riflessi

Più veloci e forti con gli spinaci
Gli spinaci aiutano ad essere più veloci e pronti nei riflessi, oltre a garantire forza muscolare. A dirlo è una ricerca dell'Università di Leida pubblicata sulla rivista Neuropsychologia. Gli spinaci possiedono al loro interno l'amminoacido tirosina, una sostanza che garantisce la produzione di due importanti neurotrasmettitori, la dopamina e la norepinefrina.
Gli scienziati olandesi hanno offerto a un campione di volontari succhi all'arancia arricchiti con tirosina oppure con una sostanza ... (Continua)

06/02/2014 11:51:11 L'esposizione alla luce migliora le prestazioni psicofisiche

Una luce blu per battere la stanchezza
Uno dei mali moderni è la stanchezza. Costretti, come siamo, a ritmi lavorativi e vitali molto intensi il senso di spossatezza diventa sempre più evidente e difficile da gestire. Un team di ricercatori del Brigham and Women's Hospital ha scoperto che l'esposizione alla luce blu riesce a migliorare la vigilanza e le prestazioni.
Sulla rivista Sleep, tuttavia, i medici sottolineano anche il fatto che un'esposizione prolungata può produrre un effetto eccessivo: “una nostra ricerca precedente ... (Continua)

20/01/2014 16:52:30 Sintomi meno severi con livelli più alti della sostanza

Vitamina D utile in caso di Parkinson
Alle ben note conseguenze positive associate ad alti livelli di vitamina D nel sangue va aggiunto l'effetto benefico connesso con il morbo di Parkinson. I ricercatori della Oregon Health and Sciences University hanno analizzato 286 pazienti affetti da Parkinson, verificandone i livelli di vitamina D nel sangue.
I medici americani hanno così scoperto che livelli più alti di vitamina D erano associati a una riduzione della consistenza dei sintomi avvertiti, a condizioni cognitive migliori e a ... (Continua)

23/12/2013 14:43:47 Studio conferma l'efficacia del trattamento fangoterapico

La fangoterapia per la sindrome fibromialgica
La fangoterapia potrebbe essere una valida opzione terapeutica in caso di fibromialgia. La sindrome fibromialgica (FMS) è una comune ma complessa sindrome che colpisce fino a 2 milioni di italiani, principalmente donne, definita da dolore muscolo-scheletrico non-articolare di lunga durata, diffuso e simmetrico, con specifica localizzazione su alcuni punti del corpo (definiti tender points).
In mancanza di specifici marcatori di laboratorio o strumentali, la diagnosi di FMS è essenzialmente ... (Continua)

02/12/2013 12:30:01 Ricercatori tedeschi lanciano l'allarme sulle bevande energetiche

Gli energy drink fanno male al cuore
Forse al palato sì, ma al cuore non piacciono proprio. Parliamo degli energy drink o bevande energetiche, bibite che possono indurre un'alterazione delle normali funzioni cardiache, secondo uno studio tedesco dell'Università di Bonn.
I ricercatori hanno osservato grazie a una risonanza magnetica cardiaca cosa accadeva nell'organismo umano un'ora dopo l'assunzione della bevanda, che contiene alte concentrazioni di caffeina e taurina.
Lo studio, presentato durante il convegno annuale della ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale