Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 316

Risultati da 111 a 120 DI 316

11/05/2013 Le protesi della DePuy a rischio di rilascio di cobalto

Protesi nocive, problemi anche per quelle d'anca?
Le protesi d'anca DePuy potrebbero rivelare problemi per i poveri malcapitati che ne hanno fatto uso. Tutto è partito dalla denuncia di un medico ortopedico, che ha segnalato alla trasmissione televisiva Striscia la notizia il caso dell'azienda americana DePuy, che nel 2010 ha inviato alle Asl italiane – e alle strutture sanitarie competenti degli altri paesi – una lettera nella quale avvertiva di un potenziale pericolo connesso con un particolare tipo di protesi d'anca da loro prodotto ... (Continua)

22/04/2013 13:02:45 I vantaggi del risparmio muscolare
La protesi d’anca con accesso mini-invasivo antero-laterale
L'intervento chirurgico di impianto di protesi d’anca rappresenta la migliore scelta nel paziente affetto da osteoartrosi. Oltre a risolvere la sintomatologia dolorosa, la protesi d’anca consente di ripristinare una buona funzione articolare, quindi, di recuperare o migliorare la sua qualità di vita.
Il paziente che richiede questa chirurgia, tuttavia, è diventato più esigente in quanto chiede un rapido recupero ed un veloce reinserimento nella vita sociale.
La protesi totale d’anca è ... (Continua)
17/04/2013 Ricercatori italiani mettono a punto una nuova tecnica

Nuova protesi d'anca indistruttibile
Una protesi d'anca è per sempre. Quella messa a punto dai ricercatori italiani dell'Università La Sapienza di Roma lo è per davvero, perché elimina l'attrito rendendo la vita del dispositivo teoricamente eterna.
Lo studio, coordinato da Adelina Borruto della Facoltà di Ingegneria, ha prodotto un brevetto europeo e uno americano. Proprio negli Stati Uniti verrà presentato alla fine di questo mese il nuovo procedimento per la messa a punto di questa rivoluzionaria scoperta, nel corso ... (Continua)

12/04/2013 I vantaggi dell'operazione in termini di qualità di vita ed efficacia

L'intervento di Ross per la stenosi aortica
In caso di stenosi o insufficienza valvolare aortica, l'intervento di Ross mostra di avere, a parità di rischio operatorio, maggiori benefici rispetto alla protesi, in particolare su pazienti giovani.
La valvola aortica consente al sangue ossigenato di fluire dal ventricolo sinistro in aorta e poi in tutto il corpo. La stenosi complica questa azione, rendendo disagevole il percorso del sangue. In caso di insufficienza valvolare, poi, vi è un rigurgito del sangue all'indietro verso lo stesso ... (Continua)

03/04/2013 Kinespring impedisce lo sfregamento e allontana il dolore

La molla che salva il ginocchio
Per l'artrosi del ginocchio non c'è solo l'opzione chirurgica e l'introduzione della protesi. Una piccola, ma geniale invenzione potrebbe rivoluzionare infatti il trattamento della patologia, raggiungendo il miglior risultato col minimo sforzo.
Si tratta di Kinespring, una molla che riduce fino all'80 per cento il dolore avvertito dai pazienti grazie alla sua caratteristica di assorbimento del peso che grava sull'articolazione colpita dall'artrosi. Basta un semplice intervento chirurgico ... (Continua)

18/03/2013 Dalla ricerca italiana nuove speranze per chi ha danni alla vista

Una retina artificiale biocompatibile
Non c'è solo Argus II nel campo delle protesi retiniche. Un nuovo progetto italiano punta sulla realizzazione di una retina artificiale, ma biocompatibile, per ridare la vista a chi è affetto da retinite pigmentosa o degenerazione maculare.
La ricerca è opera di un gruppo guidato da Fabio Benfenati dell'Istituto italiano di tecnologia di Genova. La sperimentazione, pubblicata su Nature Photonics, rivela il funzionamento della retina artificiale alla stregua di ... (Continua)

20/02/2013 Alcuni pazienti sono tornati a vedere forme e figure

Retinite pigmentosa, le protesi funzionano
Circa 15 mila italiani convivono con la retinite pigmentosa, una malattia degenerativa dell’occhio di natura ereditaria, che colpisce le cellule della retina e può portare progressivamente alla cecità. Secondo le stime, ogni anno 30 italiani perdono la vista a causa della malattia e finora per loro non esistevano trattamenti o soluzioni. Prima nel mondo, l’Italia ha introdotto il sistema di protesi retinica della californiana Second Sight, che permette di restituire funzionalità visiva ai ... (Continua)

19/02/2013 09:52:14 In molte donne l'intervento causa problemi di sensibilità epidermica

Problemi di sensibilità per chi si rifà il seno
Impegnate come sono nella scelta delle giuste dimensioni, a molte donne sfugge un altro possibile inconveniente causato da un intervento di mastoplastica additiva, la sensibilità. Stando ai risultati di una ricerca, 3 donne su 10 fra quelle che si sono sottoposte a un intervento chirurgico per l'aumento del seno riferiscono di sentirsi insoddisfatte non tanto dall'aspetto della protesi ma dalla perdita di sensibilità della zona della pelle interessata dall'operazione.
L'analisi, condotta dal ... (Continua)

05/02/2013 12:01:28 Al posto di ricorrere alla protesi di metallo, bisogna prevenire il danno

L'artroscopia d'anca, una cura efficace
Molti pazienti trascurano i primi dolori all’anca, rendendo difficile il successivo intervento.
Invece, grazie all'artroscopia d'anca, si ritarda o addirittura si evita il ricorso alla protesi. A condizione di intervenire prima che si sia sviluppata l'artrosi.
Le indicazioni all’artroscopia dell’anca sono molteplici e si rivolgono all’articolazione nel suo complesso. Si possono valutare sia le strutture articolari in senso stretto (il cosiddetto compartimento centrale), sia le strutture ... (Continua)

17/01/2013 Trattamento poco invasivo che aiuta a prevenire e non curare l’obesità

Obalon, il nuovo palloncino intragastrico per il sovrappeso
Si chiama Obalon il nuovo tipo di pallone intragastrico che può essere introdotto semplicemente bevendo un bicchiere d’acqua. Con questa metodica è possibile trattare i pazienti in sovrappeso di 8 -15 kg prima che sviluppino l’obesità.
“Per anni i pazienti in semplice sovrappeso, che per vari motivi non riuscivano a seguire una dieta o ottenevano scarsi risultati – spiega il dott. Luca Pecchioli, responsabile del Centro per la Terapia dell’Obesità e del Sovrappeso dell’Istituto ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale