Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 450

Risultati da 11 a 20 DI 450

25/05/2016 15:10:00 L'antipsicotico è associato a stimoli compulsivi e incontrollabili

Aripiprazolo può stimolare comportamenti compulsivi
L'aripiprazolo, un farmaco utilizzato per la cura della schizofrenia e di altri disturbi mentali, può associarsi a stimoli compulsivi o incontrollabili. Lo dice un avviso di sicurezza della Food and Drug Administration pubblicato sul proprio sito istituzionale.
Sebbene l'etichetta del medicinale faccia riferimento al possibile nesso con il gioco d'azzardo compulsivo, secondo gli esperti della Fda la descrizione non rispecchia in pieno la natura del rischio. Inoltre, non ci sono riferimenti ... (Continua)

19/05/2016 17:32:00 Meglio prendere decisioni a stomaco pieno

La fame ci rende impulsivi
Prima di prendere una decisione importante, fate uno spuntino. Lo suggerisce uno studio dell'Università di Göteborg pubblicato su Neuropsychopharmacology, secondo cui alla base vi sarebbero motivazioni di carattere chimico.
La ricerca svedese si è concentrata sugli effetti prodotti da un ormone, la grelina, che potrebbe rivelarsi fondamentale nella gestione non solo dell'appetito, ma anche dei disturbi ossessivo-compulsivi, della dipendenza da droghe e dei vari disturbi alimentari.
La ... (Continua)

19/05/2016 12:30:00 Destinate alle pazienti con diverse tipologie di tumore

Nuove linee guida sul cancro al seno
Ci sono nuove linee guida per la cura del cancro al seno. Le ha pubblicate l'American Society of Clinical Oncology (Asco) e riguardano diversi tipi di tumore mammario. Gli esperti americani hanno adottato le linee guida della Clinical Care Ontario sulla scelta della chemioterapia adiuvante per il tumore mammario in fase iniziale e sul trattamento adiuvante mirato del cancro al seno HER2-positivo.
La coordinatrice Neelima Denduluri, membro dell'US Oncology Breast Research
Committee, ... (Continua)

17/05/2016 15:35:00 L'uso prolungato ne aumenta il rischio

Anti-acido associati a danno renale
Assumere inibitori di pompa protonica per troppo tempo aumenta il rischio di danno renale. Lo dice uno studio pubblicato sul Journal of American Society of Nephrology da un team del Clinical Epidemiology Center presso il Va Saint Louis Health Care System.
Lo studio diretto dal dott. Ziyad Al-Aly ha preso spunto da studi precedenti che avevano sottolineato il nesso fra uso degli inibitori di pompa protonica e il rischio di nefrite interstiziale acuta. In questo caso, invece, il riferimento ... (Continua)

04/05/2016 11:13:00 Consentono di affrontare meglio il dolore fisico

Amici meglio della morfina
Altro che morfina, ci vogliono gli amici per affrontare al meglio il dolore fisico. Lo rivela uno studio della Oxford University pubblicato su Scientific Reports. I pazienti circondati da tanti amici sono maggiormente in grado di reagire positivamente al dolore, e l'effetto che gli amici hanno è paragonabile a quello esercitato dalla morfina.
Katerina Johnson, autrice della ricerca che lavora presso lo University's Department of Experimental Psychology, spiega: «Le endorfine fanno parte del ... (Continua)

26/04/2016 15:42:12 Sviluppata in collaborazione da ricercatori italiani e francesi

Una terapia genica per la nefrite lupica
Un progetto di terapia genica per il trattamento della nefrite lupica. È l'oggetto dell'accordo di collaborazione fra l'azienda biotecnologica TxCell diValbonne, in Francia, impegnata nello sviluppo di terapie innovative e personalizzate che sfruttano le cellule T regolatorie (Treg) per combattere malattie autoimmuni e infiammatorie, e l’IRCCS Ospedale San Raffaele di Milano.
L’obiettivo della collaborazione è lo sviluppo di cellule T regolatorie geneticamente modificate per il trattamento ... (Continua)

20/04/2016 17:00:00 Lenvatinib ed everolimus agiscono meglio insieme

Tumore del rene, nuova associazione efficace
In caso di tumore del rene, l'associazione lenvatinib/everolimus si rivela efficace. Uno studio pre-clinico condotto con lenvatinib più everolimus in modelli di cellule
endoteliali umane dimostra infatti una maggiore inibizione dell'angiogenesi indotta dal fattore di crescita vascolare endoteliale (VEGF, vascular endothelial growth factor) e dal fattore di crescita dei fibroblasti (FGF, fibroblast growth factor) rispetto a ciascun farmaco in monoterapia.
L'associazione ha mostrato ... (Continua)

15/04/2016 12:39:00 La chiave è nell'azione del peptide orexina-A

I meccanismi cerebrali che causano l'obesità
L'idea che l’appetito vien mangiando e chi dorme non piglia peso non è più solo un luogo comune. Il nostro cervello mette in atto una precisa strategia, affinchè questo accada, mediante un meccanismo che è stato ora svelato da una ricerca scientifica tutta italiana targata Consiglio nazionale delle ricerche.
Lo studio guidato da Luigia Cristino, ricercatrice dell’Istituto di chimica biomolecolare del Cnr di Pozzuoli, in collaborazione con Ceinge, Istituto di biochimica delle proteine del ... (Continua)

07/04/2016 Evento molto più raro ma possibile e pericoloso

Il tumore al seno colpisce anche gli uomini
Quando si parla di tumore al seno è automatico pensare a una donna. In realtà, i dati dicono che ad esserne colpiti sono anche gli uomini, seppure in una misura molto ridotta.
David Cameron, oncologo dell'Università di Edimburgo, spiega: «Abbiamo sempre supposto che il carcinoma mammario nel maschio andasse curato come quello nella femmina, ma pian piano, raccogliendo più informazioni sulla patologia negli uomini, appare chiaro che non è così».
Il tumore della mammella maschile, infatti, ... (Continua)

31/03/2016 16:42:00 Identificato nuovo meccanismo responsabile del trasporto delle informazioni

Sistema nervoso, la proteina messaggero delle sinapsi
L'attività del sistema nervoso è strettamente dipendente dalla comunicazione tra le cellule nervose. È ben noto che questo processo avviene a livello delle sinapsi. L'interazione tra un neurotrasmettitore e i propri recettori sinaptici induce una serie di eventi intracellulari che determinano anche sintesi di nuovi recettori e il loro posizionamento nelle sinapsi.
Questi processi rafforzano la comunicazione tra neuroni e sono considerati uno degli eventi fondamentali nei meccanismi di ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale