Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 450

Risultati da 141 a 150 DI 450

04/01/2014 11:21:45 Molecola utile per difendere il cervello dagli effetti della droga

Il pregnenolone sconfigge la dipendenza da cannabis
Oltre a essere una possibile arma contro le rughe, il pregnenolone sembra possedere proprietà protettive rispetto alla cannabis e ai suoi effetti sul cervello.
In particolare, la molecola, naturalmente prodotta dal cervello, potrebbe costituire la chiave di volta per la messa a punto di nuove strategie terapeutiche mirate al superamento della dipendenza da cannabis.
A sostenerlo è uno studio di ricercatori francesi dell'Inserm pubblicato su Science che si ... (Continua)

20/12/2013 Tecnica simile al getto di inchiostro crea innesti da trapiantare per la cecità

Una stampante per le cellule della retina
Una stampante potrebbe ridare la vista a tante persone. Uno studio dell'Università di Cambridge pubblicato su Biofabrication segnala di aver ottenuto cellule della retina grazie a una tecnica simile a quella usata dalle stampanti a getto di inchiostro.
Il risultato, certificato su modello murino, potrebbe in futuro costituire la carta vincente della ricerca per la riparazione della retina e la sconfitta della cecità.
Come detto, il meccanismo è simile a quello di una stampante. ... (Continua)

18/12/2013 11:57:00 La dipendenza da fumo legata al Dna

Il tabagismo ha origini genetiche
Una mutazione genetica faciliterebbe la dipendenza da fumo. A dirlo è una ricerca dell'Institut Pasteur, del Cnrs e dell'Università Pierre et Marie Curie di Parigi. Lo studio, pubblicato su Molecular Psychiatry, si è dedicata all'analisi di un gene che produce il recettore neuronale della nicotina.
Per avvertire la sensazione di benessere tipica del consumo di qualcosa di “piacevole”, chi è portatore della mutazione ha bisogno di una dose tre volte più alta rispetto a un fumatore normale. Il ... (Continua)

18/12/2013 09:40:06 Esposizione pericolosa soprattutto in fase di sviluppo

Due insetticidi minacciano la gravidanza
Acetamiprid e imidacloprid sono i nomi di due insetticidi potenzialmente dannosi per l'uomo, e in particolare per i feti. Gli esperti dell'Autorità europea per la sicurezza alimentare (Efsa) per questo hanno proposto la riduzione dei livelli di esposizione.
Il parere dell'Efsa è legato a uno studio pubblicato su Plos One che suggeriva l'interazione negativa fra un tipo di recettori cerebrali e i due insetticidi, che appartengono alla classe dei neonicotinoidi, ovvero derivati della nicotina. ... (Continua)

14/12/2013 11:46:00 Come una droga per il nostro cervello

Lo zucchero è più pericoloso dei grassi
È difficile liberarsi dalla voglia di zucchero, in tanti hanno sperimentato questa sensazione. Il fatto è che lo zucchero sembra replicare i meccanismi propri di alcool e tabacco creando una dipendenza ostica da aggirare.
Uno studio dell'Oregon Research Institute pubblicato su The American Journal of Clinical Nutrition rivela la pericolosità dell'alimento. 100 giovani hanno partecipato a un esperimento che prevedeva il consumo di un frappè al cioccolato e un monitoraggio attraverso la ... (Continua)

02/12/2013 15:01:29 Il carattere genetico più importante di quanto si pensasse
La sindrome di Cushing, a volte il malato non sa di averla
La genetica è più importante di quanto ritenuto finora nell'insorgenza della sindrome di Cushing. Una serie di tre studi pubblicati sul New England Journal of Medicine da due team dell'Università di Montreal e dell'Università di Rouen ha studiato le varie sfaccettature della malattia, raccomandando alla fine l'adozione di screening specifici per le mutazioni genetiche che provocano la sindrome di Cushing.
La patologia, che colpisce le ghiandole surrenali ed è nota come sindrome surrenale ... (Continua)
30/11/2013 Ma è necessario monitorare la funzionalità epatica

Agomelatina efficace contro l'ansia

In aggiunta, l'efficacia ansiolitica di agomelatina è addirittura superiore nei pazienti depressi con elevato grado di ansia.

"La compresenza di ansia nel quadro depressivo è spesso associata a una peggiore prognosi, aumentato grado di invalidità e maggiore utilizzo di farmaci", ha spiegato prof. Dan ... (Continua)

26/11/2013 11:47:52 Opzione per i pazienti affetti da sintomatologia severa

Gambe senza riposo, una speranza dagli oppioidi
Dolore, crampi notturni, formicolii, scatti involontari e, soprattutto, un desiderio irrefrenabile di muovere gli arti inferiori. È la “sindrome delle gambe senza riposo”, nota anche come Restless Legs Syndrome (RLS), una malattia neurologica cronica che compare di solito dopo i 40-45 anni e affligge il 5-10% della popolazione adulta, con un rapporto donne/uomini di circa 2:1.
Non esistono ad oggi cure risolutive ma solo farmaci in grado di attenuarne i sintomi; 4 pazienti su 10, tuttavia, ... (Continua)

15/11/2013 12:23:54 Disturbi cognitivi ridotti grazie a un'assunzione migliore

Demenza correlata a diabete, meglio singola dose di insulina
Il rapporto intercorrente fra demenza, Alzheimer e diabete di tipo 2 è noto da tempo. Chi è malato ha maggiori possibilità di sviluppare il morbo di Alzheimer in età giovane e più probabilità che insorga la demenza vascolare rispetto alle persone che non hanno il diabete.
Uno studio pubblicato su Diabetes Care da parte degli scienziati del Beth Israel Deaconess Medical Center ha sperimentato l'utilizzo di una singola dose di insulina intranasale allo scopo di ridurre al minimo gli eventuali ... (Continua)

14/11/2013 10:45:01 Alla base del nesso il meccanismo di acidificazione

La carne rossa aumenta il rischio di diabete
Mangiare troppa carne rossa, oltre ad aumentare probabilmente il rischio di cancro, rende più probabile l'insorgenza del diabete di tipo 2. L'associazione è resa possibile dal meccanismo di acidificazione del corpo, alla base peraltro di molte patologie.
A studiare il fenomeno è uno studio dei ricercatori dell'Inserm di Parigi pubblicato sulla rivista Diabetology edita dalla European Association for the Study of Diabetes (EASD).
I coordinatori Guy ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale