Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 450

Risultati da 171 a 180 DI 450

11/06/2013 I risultati di due nuove analisi
Sclerosi, fingolimod più efficace dell'interferone
Il farmaco fingolimod si mostra più efficace rispetto al trattamento standard con interferone in caso di sclerosi multipla. Lo dicono due nuove analisi dello studio di fase III TRANSFORMS, presentate in occasione del 23° Congresso della European Neurological Society (ENS) che si svolge in questi giorni a Barcellona.
Le analisi hanno mostrato dati migliori relativamente a tutti i quattro principali outcomes di malattia: perdita di volume cerebrale, lesioni attive (misurate con RM), tasso di ... (Continua)
24/05/2013 19:04:08 Il Dupilumab è efficace nell'asma persistente con eosinofili alti
Un Anticorpo monoclonale per combattere l'asma
Processi infiammatori associati alle cellule immunitarie T helper di tipo 2 (Th-2) sono stati riscontrati in circa il 50% dei pazienti affetti da asma. Le citochine prodotte da queste cellule, in particolare l'interleuchina -4 e l'interleuchina-13, sono implicate nell'asma e nei disturbi atopici. Queste citochine esplicano la loro azione legandosi a specifici recettori che presentano una subunità in comune, la subunità alpha del recettore dell'interleuchina-4.Il Dupilumab è un anticorpo ... (Continua)
24/05/2013 Il glicopirronio bromuro aumenta la broncodilatazione
Nuovo farmaco per la Bpco
Diventerà a breve la terza causa di morte nel mondo, ma è spesso sottovalutata. Si tratta della Bpco, la Broncopneumopatia cronica ostruttiva, i cui primi sintomi quali tosse, mancanza di respiro, espettorato, dovrebbero mettere in allarme il paziente, soprattutto se fumatore.
Le nuove linee guida GOLD suggeriscono l'uso della spirometria nell'ambito della visita al paziente e la somministrazione di farmaci appropriati, come i broncodilatatori. Fra questi ultimi, la novità è rappresentata ... (Continua)
17/05/2013 Qualche goccia prima della puntura non fa piangere i bambini

Un po' di zucchero e il vaccino non fa più paura
È proprio vero che basta un poco di zucchero e la pillola va giù, in questo caso il vaccino. Una ricerca della Cochrane Library suggerisce l'utilizzo di qualche goccia di soluzione zuccherina prima di procedere all'iniezione del vaccino nei bambini. L'effetto sarebbe quello di prevenire crisi di pianto per i più sensibili e di rendere l'operazione molto meno traumatica per tutti, genitori compresi.
La dimensione del dolore provato dai più piccoli è ancora abbastanza ignota, ma certo è che in ... (Continua)

10/05/2013 L'assunzione di cibi contenenti nicotina riduce il rischio della malattia

Per il Parkinson utile la nicotina
La nicotina sembra avere un effetto protettivo nei confronti della malattia di Parkinson. Una ricerca dell'Università di Washington con sede a Seattle ha evidenziato come il consumo di cibi che contengono la sostanza, come le solanacee – ovvero peperoni e pomodori – contribuisca a ridurre il rischio di insorgenza della malattia.
Sulle pagine di Annals of Neurology, la coordinatrice della ricerca Susan Searles Nielsen spiega: “la malattia di Parkinson è un disturbo del movimento causato dalla ... (Continua)

07/05/2013 Plasma arricchito di piastrine per combattere la calvizie

Alopecia sconfitta con iniezioni di sangue
Una soluzione “vampiresca” per riuscire a contrastare la perdita di capelli. Sul British Journal of Dermatology è arrivata la consacrazione di una nuova tecnica per la lotta all'alopecia basata su iniezioni di plasma arricchito di piastrine ricavato dal sangue degli stessi pazienti.
I medici prelevano il sangue e lo trattano in laboratorio per produrre il cosiddetto plasma arricchito di piastrine (Prp), quindi il liquido viene di nuovo iniettato sul cuoio capelluto. L'innesto favorirebbe la ... (Continua)

16/04/2013 18:15:37 Trattamento dell' X-Fragile modulando il sistema endocannabinoide
Possibile nuova terapia per la sindrome dell'X-fragile
La sindrome dell' X-Fragile (o sindrome di Martin-Bell o FRAX), la causa monogenica più comune di ritardo mentale ereditario e autismo, è dovuta ad una ridotta espressione del gene FMR1, che porta alla perdita proteina FMRPche gioca un ruolo fondamentale nella regolazione dell'attività neuronale. Il sistema endocannabinoide (ECS) è un modulatore chiave della plasticità sinaptica, delle prestazioni cognitive, dell'ansia, della nocicezione e della suscettibilità alle crisi epilettiche, tutti ... (Continua)
26/03/2013 Scoperta la possibile causa alla base della patologia

La perdita di una proteina causa la sindrome di Down
Il motivo per cui l'anomalia a carico del cromosoma 21 è associata ad alterazione dello sviluppo cerebrale starebbe nella perdita di una proteina. A scoprire questo nuovo aspetto della Sindrome di Down è uno studio appena pubblicato su Nature Medicine da un team del Sanford-Burnham Medical Research Institute.
La proteina in questione è chiamata nexin 27 o SNX27, e la sua produzione risulta inibita proprio a causa dell'alterazione del cromosoma 21, dando luogo, affermano i ricercatori, a un ... (Continua)

18/03/2013 Dalla ricerca italiana nuove speranze per chi ha danni alla vista

Una retina artificiale biocompatibile
Non c'è solo Argus II nel campo delle protesi retiniche. Un nuovo progetto italiano punta sulla realizzazione di una retina artificiale, ma biocompatibile, per ridare la vista a chi è affetto da retinite pigmentosa o degenerazione maculare.
La ricerca è opera di un gruppo guidato da Fabio Benfenati dell'Istituto italiano di tecnologia di Genova. La sperimentazione, pubblicata su Nature Photonics, rivela il funzionamento della retina artificiale alla stregua di ... (Continua)

09/03/2013 Valutata la differente risposta alle terapie antalgiche
Necessità di farmaci su misura per le donne
L'influenza del sesso del paziente, la cosiddetta differenza di genere, in anestesia e terapia antalgica rimane poco chiaro, nonostante le numerose differenze fisiologiche e farmacologiche presenti tra uomini e donne. I dati attualmente disponibili sono stati raccolti in un recente articolo di Flavia Franconi, professore di farmacologia all'Università di Sassari, pubblicato sulla rivista Handbook of Experimental Pharmacology. Anche se finora in anestesiologia gli aspetti legati alle ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale