Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 450

Risultati da 191 a 200 DI 450

24/10/2012 Scoperti due recettori che invogliano a interrompere l'astinenza

Una molecola contro la dipendenza da fumo
Non è solo una questione di volontà. Per smettere di fumare dobbiamo lottare anche contro due recettori cerebrali che ci inducono a riprendere in mano la fatidica sigaretta. A scoprirlo sono gli scienziati del Centre for Addiction and Mental Health di Toronto guidati dal dott. Fang Liu, docente di Psichiatria presso l'Università di Toronto.
I due recettori agiscono anche a mesi di distanza dall'ultima sigaretta fumata per spingerci a riprendere l'antico vizio. I ricercatori canadesi hanno ... (Continua)

10/10/2012 Messo a punto un metodo per indurre l'apoptosi delle cellule malate

Campi magnetici per la cura del cancro
La chemioterapia è efficace, ma ha il limite di colpire in maniera indistinta, anche se si sta lavorando per cercare di perfezionare i bersagli terapeutici. In caso di cancro, quindi, è sempre più evidente la necessità di trovare dei trattamenti alternativi che salvaguardino i tessuti sani, colpendo esclusivamente le cellule corrotte.
Sulla base di questo principio alcuni ricercatori della Yonsei University di Seul stanno studiando la possibilità di utilizzare i campi magnetici per provocare ... (Continua)

05/10/2012 15:38:13 Da un serpente una possibile nuova soluzione farmaceutica

Un veleno contro il dolore
Bastano pochi minuti per morire agonizzando dopo il morso di un mamba nero, uno dei serpenti più pericolosi al mondo, noto anche con il nome scientifico di Dendroaspis polylepis. Tuttavia, fra le componenti presenti all'interno del veleno iniettato dal rettile vi sono anche due proteine in grado di bloccare il dolore tanto quanto la morfina e con effetti collaterali inferiori, com'è riportato in uno studio pubblicato su Nature e condotto su modello murino.
Le mambalgine, le proteine ... (Continua)

25/09/2012 11:44:04 Ricerca italiana sulle staminali neurali
Le cellule staminali neurali, i guardiani del cervello
Scoperto il ruolo delle cellule staminali del cervello. È il frutto dello studio di un’équipe di ricercatori dell’IRCCS San Raffaele coordinati da Gianvito Martino, in collaborazione con i ricercatori dell’Università di Roma Tor Vergata, guidati da Diego Centonze e con quelli dell’Università di Teramo, guidati da Mauro Maccarone. Il lavoro è stato pubblicato online su Brain.
Le cellule staminali del cervello adulto rappresentano lo strumento principale per la manutenzione dell’efficienza del ... (Continua)
13/09/2012 In commercio anche in Europa il farmaco perampanel

Nuovo farmaco per l'epilessia
Sta per essere lanciato sul mercato europeo perampanel, indicato come trattamento aggiuntivo delle crisi parziali, con o senza generalizzazione secondaria, per i pazienti epilettici dai 12 anni in su. I primi paesi a venderlo saranno Gran Bretagna, Germania, Austria e Danimarca. A breve dovrebbe essere disponibile anche in Italia.
Perampanel è il primo e unico farmaco antiepilettico (FAE) autorizzato ad agire in modo selettivo sui recettori AMPA, un recettore nel cervello che svolge un ruolo ... (Continua)

02/08/2012 12:21:51 Ricerca scopre un meccanismo molecolare che ferma la crescita della neoplasia

Le staminali difendono il cervello dal glioblastoma
È un tumore cerebrale che colpisce soprattutto gli over 50. Invade velocemente il cervello, incidendo in maniera significativa sulla qualità e sulle speranze di vita del paziente: da pochi mesi a un paio di anni al massimo. Si tratta del glioblastoma multiforme (o astrocitoma di grado IV), che in Italia colpisce oltre 7.000 persone ogni anno e rappresenta la neoplasia più maligna del sistema nervoso centrale.
Uno studio pubblicato su Nature Medicine dimostra che le cellule staminali nervose ... (Continua)

30/07/2012 14:44:45 Ricerca trova conferme dell'importanza di queste sostanze

Sesso, il segreto è nei feromoni
Un team di ricerca americano ha analizzato il comportamento sessuale dei topi giungendo alla conclusione che l'odore riveste un ruolo fondamentale nel processo di corteggiamento e di accoppiamento.
La chiave sta nei feromoni, particolari sostanze odorose che riescono a scatenare in un altro individuo della stessa specie una reazione biologica in grado di attivare un determinato comportamento, in questo caso mettendo in allerta gli stimoli sessuali. I feromoni entrano in comunicazione con i ... (Continua)

12/07/2012 Possibile una diagnosi precoce di Alzheimer grazie alla Pet

Mutazione genetica protegge dall'Alzheimer
Un team di ricercatori islandesi ha individuato una mutazione genetica che aiuta a proteggere il cervello dalla formazione delle placche di beta-amiloide, la sostanza che accumulandosi causa l'insorgenza del morbo di Alzheimer.
Gli scienziati del gruppo “deCODE Genetics” di Reykjavik guidati da Kari Stefansson hanno analizzato il genoma di 1795 soggetti concentrandosi sul gene APP, il quale codifica la proteina precursore dalla quale si forma la beta-amiloide. I ricercatori, che hanno ... (Continua)

05/07/2012 Farmaci innovativi per ridurre il ricorso alla chirurgia
Nuove cure per la sindrome di Cushing e l'acromegalia
Crescono le speranze per affrontare la malattia di Cushing, l’acromegalia ed il gigantismo, patologie rare che fino a qualche tempo fa potevano essere trattate esclusivamente con l’asportazione dell’adenoma dell’ipofisi (una piccola ghiandola all’interno del cranio) che dà origine agli scompensi ormonali che le caratterizzano.
Lo sottolineano gli esperti riuniti presso l’Aula Magna della Facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università di Brescia in occasione del Congresso “Clinical Update ... (Continua)
28/06/2012 Gli anticorpi mangiano le molecole di nicotina prima che arrivino al cervello

Un vaccino per il fumo che si nutre di nicotina
Un nuovo vaccino contro il fumo. Quante volte è stata annunciata la rivoluzione in grado di fermare la diffusione di questa pessima e pericolosa abitudine? Molte, ma in questo caso l'approccio sembra promettente e originale. Ronald Crystal, genetista presso la Cornell University di New York, fa riferimento a un classico degli anni '80 per illustrare il funzionamento del nuovo vaccino in sperimentazione: “pensiamo a Pacman. Gli anticorpi dell'organismo viaggiano ovunque nei vasi sanguigni. Se ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale