Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 450

Risultati da 201 a 210 DI 450

15/06/2012 Se attiva ha un effetto protettivo sui neuroni
Scoperta proteina che regola le informazioni cerebrali
Un team di neuroscienziati britannici ha compiuto un'importante scoperta che potrebbe portare a nuove terapie per l'ictus e l'epilessia. La scoperta riguarda una proteina in grado di regolare il trasferimento di informazioni tra le cellule nervose nel cervello.
Quando si attiva, sarebbe in grado di proteggere i neuroni dai danni creati durante un'insufficienza cardiaca o un attacco epilettico. Lo studio finanziato anche dall'Unione Europea, è stato pubblicato sulle riviste Nature ... (Continua)
28/05/2012 10:24:06 I moscerini ci aiutano a capire il ritmo sonno-veglia

Neuroni 'orologio' aiutano i dormiglioni a svegliarsi
L’alternarsi dello stato di veglia e sonno viene regolato dall’interazione di alcuni neuroni che una volta soppressi rendono molto più difficile svegliarsi. Su questi neuroni ‘orologio’ è stato pubblicato uno studio da parte di ricercatori della New York University dell'Albert Einstein College of Medicine of Yeshiva University.
Tale studio, effettuato sui moscerini della frutta, è partito dall’errato funzionamento dell’orologio biologico di moscerini mutanti.
Questo orologio biologico è ... (Continua)

13/04/2012 Sperimentazione dimostra la possibilità di eliminare il virus su modello animale
Le staminali per combattere l'Hiv
Le cellule staminali opportunamente modificate potrebbero rappresentare un'arma efficace contro il virus Hiv. A dimostrarlo è una ricerca pubblicata su PLoS Pathogens da un team della School of Medicine presso l'Università della California di Los Angeles.
David Geffen, uno degli autori della ricerca, spiega: “questo studio è importante per dimostrare un potenziale uso delle cellule staminali nella lotta all'Hiv, per eradicare il virus dal corpo''. Nel corso di precedenti ricerche, gli ... (Continua)
13/04/2012 Studio apre le porte a nuove frontiere di cura e guarigione
Epidemia di obesità, i danni al fegato nei bambini
Una nuova, importante scoperta scientifica sui meccanismi che regolano l’insorgenza della steatosi epatica non alcolica nei bambini consentirà nell’immediato futuro di adottare nuove soluzioni terapeutiche in grado di rallentare sensibilmente la progressione della malattia nei piccoli pazienti.
Lo studio, pubblicato sulla prestigiosa rivista Hepatology, condotto dal Dott. Valerio Nobili, Responsabile di Malattie Epato-metaboliche dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, dal Dott. Guido ... (Continua)
10/04/2012 Il controllo di due recettori potrebbe essere utile in caso di diabete di tipo 2

Guarire dal diabete grazie a due molecole
Una nuova possibile terapia per il diabete di tipo 2 è allo studio di alcuni ricercatori americani. Un team del Salk Institute for Biological Studies di San Diego ha fatto luce sui meccanismi legati alla presenza di due molecole che regolerebbero la produzione di glucosio nel fegato.
Il controllo delle due molecole – IP3 e calcineurina – potrebbe rappresentare la base per una nuova terapia atta a controllare il livello di glucosio nel sangue. Uno degli autori dello studio, Marc Montminy ... (Continua)

05/04/2012 Studio ribadisce le proprietà benefiche del vegetale

Pomodoro “cibo funzionale”, se è biologico ancora di più
In questi ultimi anni il pomodoro ha guadagnato lo status di “cibo funzionale”, vista l’associazione sempre più frequente stabilita tra il suo consumo e il ridotto rischio di insorgenza di malattie cardiovascolari e tumori.
I pomodori coltivati biologicamente, in particolare, instaurano insieme ai loro microfunghi una benefica associazione radicale permanente, paragonabile dal punto di vista funzionale al nostro microbioma intestinale. Lo afferma uno studio condotto da biologi, ... (Continua)

04/04/2012 18:20:05 Il fuso orario si può azzerare grazie ad un nuovo dispositivo

Una luce nelle orecchie capace di regolare il sonno
La luce è l’elemento fondamentale che regola il ritmo sonno-veglia, i recettori della luce sono un po’ ovunque nel corpo, anche sulla pelle. È questo il principio per cui un nuovo dispositivo da utilizzare già sull’aereo sarà in grado di stimolare l’acquisizione del ritmo del sonno del fuso orario in cui si è diretti.
Si chiama The Valkee, somiglia ad un iPod e verrà utilizzato in via sperimentale dalla compagnia aerea finlandese Finnair, si tratterebbe di un piccolo dispositivo che emana ... (Continua)

30/03/2012 Alcool e tumore mammario, nesso pericoloso

Cancro al seno, un bicchiere di vino e il rischio aumenta
Una nuova ricerca punta il dito contro l'alcool, responsabile nel caso specifico di aumentare le probabilità di cancro al seno. Si tratta di una revisione prodotta da ricercatori dell'Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri diretti da Carlo La Vecchia, da un team coordinato da Vincenzo Bagnardi dell'Università di Milano Bicocca e da scienziati tedeschi dell'Università di Heidelberg guidati da Helmut K. Seitz.
Lo studio, pubblicato su Alcohol and Alcholism, ha verificato l'influenza ... (Continua)

28/03/2012 19:23:11 Un vero protagonista piuttosto che un fattore di secondo piano

Il cloro nella trasmissione neuronale
Sembrerebbe che il “cloro” giochi un ruolo importante nella trasmissione neuronale. A evidenziare questa novità è stato un gruppo di ricercatori guidati da Andrea Barberis, all'interno dell'Unità di Synaptic Neuroscience del Dipartimento di Neuroscience and Brain Technologies (Nbt) dell'Istituto italiano di tecnologia di Genova.
Osservando le sinapsi utilizzando un’ottica un po’ più allargata, essi hanno riscontrato un ruolo di messaggero intracellulare da parte del cloro, che come un ... (Continua)

23/03/2012 15:04:25 I responsabili della sensazione di piacere e di dolore

I recettori delle sostanze oppioidi “mu” e “kappa”
È stata individuata la conformazione strutturale dei recettori più noti degli oppioidi i “mu” e “ kappa”, già da tempo riconosciuti come mediatori della sensazione del piacere e del dolore, oltre che giocare un ruolo nella regolazione del tono dell’umore e della dispercezioni tipiche dei disturbi psicotici.
Questo evento innesca nuove speranze per la ricerca di farmaci sempre più sicuri ed efficaci per la cura delle dipendenze da sostanze, per il trattamento di alcuni disturbi psichiatrici ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28| 29| 30| 31| 32| 33| 34| 35| 36| 37| 38| 39| 40| 41| 42| 43| 44| 45

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale