Analisi cliniche
Balbuzie
Bellezza
Chirurgia
Cardiologia
Dermatologia
Diabete
Ematologia
Endocrinologia
Farmacologia
Flebologia
Gastroenterologia
Gravidanza
Genetica
Geriatria
Ginecologia
Handicap
Malattie infettive
Malattie renali
Neurologia
Pediatria
Psicologia
Oculistica
Odontoiatria
Ortopedia
Orecchie e gola
Sclerosi
Trapianti
Tumori
Viaggi
Dossier
Prontuario A L
Prontuario M Z
Farmaci generici

 
Ricerca articoli per parole

 
Pubblicità

ARTICOLI TROVATI : 278

Risultati da 101 a 110 DI 278

09/04/2014 12:52:48 I neurologi partecipano alla campagna Choosing Wisely
Le pratiche da evitare in neurologia
Anche i neurologi hanno aderito alla campagna Choosing Wisely, scegliendo 5 pratiche considerate inutili, costose e potenzialmente dannose che i sanitari dovrebbero evitare quanto più possibile.
Eccole:

1)in caso di cefalea non richiedere un elettroencefalogramma, esame che non offre vantaggi per la diagnosi rispetto alla sola valutazione clinica e aumenta i costi.
2)In presenza di una sincope semplice e senza altri sintomi neurologici evitare l'imaging carotideo. Una patologia ... (Continua)
04/04/2014 11:16:04 La molecola sperimentale LDK378 migliora la sopravvivenza
Ceritinib per il cancro del polmone
Uno studio di fase I rivela l'efficacia della molecola sperimentale LDK378 (ceritinib) per la cura del cancro del polmone. Il farmaco ha dimostrato un tasso di risposta globale del 58 per cento e una sopravvivenza mediana libera da progressione di 7 mesi in pazienti adulti affetti da carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) positivo per la chinasi del linfoma anaplastico (ALK+) in stadio avanzato che avevano ricevuto un dosaggio di LDK378 di 400 mg, o più, al giorno.
Lo studio, ... (Continua)
01/04/2014 11:48:14 La loro attività come base per una sorveglianza personalizzata

Cancro alla vescica, l'importanza dei polimorfismi
Prevenire e trattare nel miglior modo il cancro della vescica potrebbe risultare più facile grazie all'individuazione di una serie di polimorfismi a singolo nucleotide (SNPs) legati a questo tipo di tumore.
Lo afferma uno studio pubblicato sul British Journal of Urology International coordinato da Margaret Karagas del Norris Cotton Cancer Center presso la Geisel School of Medicine di Lebanon, nel New Hampshire.
Spiega la ricercatrice: “nel mondo occidentale il cancro della vescica è il ... (Continua)

21/02/2014 16:50:00 Un composto del sedano e un nuovo farmaco per combatterlo

Cancro al seno, nuove speranze
Uno studio americano segnala l'efficacia di un nuovo composto contro il cancro al seno. I ricercatori della Duke University hanno pubblicato su Plos One uno studio che evidenzia le proprietà dello psoralene, un composto organico naturale che si trova in alcuni alimenti come il sedano e i fichi.
La sostanza avrebbe un effetto letale nei confronti di alcuni tipi di tumori alla mammella molto aggressivi. La sua azione “mortifera” sulle cellule è nota da tempo. Se attivato da una fonte ... (Continua)

03/02/2014 L'analisi valuta la necessità o meno della chemioterapia
Un test genomico per il tumore del seno
Una delle questioni importanti con cui l'oncologo spesso deve confrontarsi è quella di decidere se trattare una donna con un tumore al seno con la sola terapia ormonale o aggiungere una chemioterapia.
Infatti molte donne operate per tumore al seno potrebbero risparmiarsi la chemioterapia successiva perché su di loro non darebbe alcun vantaggio aggiuntivo nel rischio di ammalarsi di nuovo, rispetto alla sola terapia ormonale. Il punto è: come individuarle? Un nuovo test genomico analizza ... (Continua)
17/01/2014 11:58:34 Tc e antigene carcinoembrionale da preferire al semplice follow up
Cancro al colon, evitare le recidive dopo la chirurgia
Dopo essere intervenuti chirurgicamente per eliminare il cancro del colon, non basta limitarsi al consueto follow up di cinque anni. Uno studio pubblicato su Jama suggerisce infatti di procedere con uno screening basato sulla tomografia computerizzata (Tc) e sull'antigene carcinoembrionale (Cea).
La ricerca, firmata da ricercatori dell'Università di Southampton, ha verificato proprio la capacità di individuare le recidive da parte dei due metodi di screening, confrontandola con quella del ... (Continua)
14/01/2014 10:43:18 L'ascolto di un concerto specifico sembra diminuire gli attacchi

L'epilessia si previene con Mozart
La musica classica può aiutare in caso di epilessia. In particolare, sembra che un concerto specifico di Mozart – il numero 23 – K488 – sia associato alla riduzione del rischio di recidiva dopo una prima crisi epilettica non provocata.
A dirlo è uno studio effettuato dalla Kaohsiung Medical University di Taiwan, i cui ricercatori hanno reclutato 48 bambini già colpiti da una prima crisi epilettica con scariche epilettiformi.
Sono stati creati due gruppi di 24 bambini in maniera casuale. ... (Continua)

10/01/2014 14:07:08 Mir-181a aumenta la proliferazione e la resistenza ai farmaci

Una molecola rende temibile il cancro all'ovaio
La molecola mir-181a stimola la proliferazione delle metastasi tumorali in caso di cancro alle ovaie e aumenta il fenomeno della resistenza ai farmaci. A scoprirlo è una ricerca pubblicata sulla rivista Nature Communications da un team dell'Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri di Milano in collaborazione con un'équipe del Case Comprehensive Cancer Center di Cleveland guidata dalla dott.ssa Annalisa DiFeo.
Lo studio, finanziato dall'Associazione italiana per la ricerca sul cancro ... (Continua)

20/12/2013 15:07:26 Individuati nuovi possibili target antitumorali
Scoperte due nuove mutazioni nel melanoma
Nei melanomi classificati come negativi a causa delle loro alterazioni genetiche sono state individuate due nuove modificazioni a carico del gene Braf. La scoperta, pubblicata su Clinical Cancer Research, potrebbe aprire la strada a nuove terapie antitumorali che abbiano come target specifico le due alterazioni.
La dott.ssa Katherine Hutchinson, ricercatrice presso il Dipartimento di Biologia oncologica della Vanderbilt University, spiega: “una mutazione oncogenica di frequente riscontro nei ... (Continua)
03/12/2013 12:07:00 Colpite soprattutto le ragazze

Disturbi alimentari, un'epidemia fra i giovani
Sempre più adolescenti vengono colpiti dai DCA (Disturbi del Comportamento Alimentare), e sempre più in tenera età. Dai dati emerge la tendenza a un abbassamento progressivo dell'età delle vittime. Nel 40 per cento dei casi, i primi disturbi si manifestano tra i 15 e i 19 anni, ma sono diversi i casi di vittime nella fascia d'età 8-12.
Sono tanti i fattori di rischio che possono portare a questo tipo di condizione, da una certa familiarità all'abuso di sostanze di diverso tipo fino ad ... (Continua)

  1|2|3|4|5|6|7|8|9|10|11| 12| 13| 14| 15| 16| 17| 18| 19| 20| 21| 22| 23| 24| 25| 26| 27| 28

Mappa del sito Contattaci: italiasalute(leva le parentesi)@tiscali.it

Redazione e negozio TEL. 0686764110 FAX 1786064458 Via A. Serra 81/b (Fleming), 00191 Roma
Negozio e Centro medico TEL. 06 200.61.24, via F.Conti 66, 00133 Roma

Trovi: Botoina, Rilastil, Lierac, Phyto, Roc, Somatoline, Vichy, Crescina, Babygella, Pampers, Chicco, Moltex

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono
l'intervento del medico curante. Nessuna responsabilità è assunta riguardo ai liberi commenti inseriti dai visitatori del sito.

Copyright © 2000-2013 Italiasalute s.r.l. Riproduzione riservata anche parziale